Le ragazze del Coyote Ugly Unbelievable

 

UNSPECIFIED - JANUARY 01: Photo of EMF; Zac Foley on far right (Photo by Michel Linssen/Redferns)

Tra musica e memoria esiste un rapporto molto stretto che coinvolge tutti i sensi

A volte basta ascoltare poche note di un brano musicale, e nella nostra mente affiorano fotogrammi di quel film di cui la canzone era parte della colonna sonora. Proprio come è accaduto ascoltando Unbelievable degli EMF, un gruppo musicale dance indie proveniente dal Regno Unito, popolare tra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta.

Uscirono tre album di questa band che si sciolse per ben tre volte. La seconda volta nel 2002, dopo la morte del bassista Zac Foley per overdose, il gruppo torna lavorare insieme fino al 2009. Il primo singolo, Unbelievable appunto, ottiene un enorme successo in Europa e negli Stati Uniti dove arriva in vetta alla Billboard Hot 100.

le-ragazze-del-coyote-ugly-acqua

Il brano fa parte della colonna sonora de Le ragazze del Coyote Ugly una commedia romantica del 2000 diretta da David McNally, e diventata un piccolo cult. Can’t Fight the Moonlight, che ha accompagnato il lancio della pellicola, ottiene quattro dischi di platino nel 2008, otto anni dopo l’uscita originale del film.

Coyote Ugly

La trama. Prendiamo una ragazza perbene, Violet, che vive con il suo adorato papà, un poliziotto tanto amorevole quanto tradizionalista, in una cittadina di provincia, infondiamole la passione per il canto, spingiamola  ad lasciare il nido per esaudire il suo grande sogno di diventare cantautrice, buttiamola sola in una grande metropoli come New York, derubiamola  e costringiamola ad accettare un lavoro in un locale di dubbia fama come barista cantante che lei potrà ottenere solo ad una condizione, ovvero togliendosi (letteralmente) gli abiti candidi da santarellina ed adottando lo stile aggressivo e spregiudicato delle altre ragazze che lavorano lì. La piccola Violet  dovrà riuscire  ad accantonare timidezza, pregiudizi, dovrà imparare che l’apparenza ingannna, solo così le altre ragazze in fondo non molto diverse da lei diverranno  sue alleate e maestre di stile, dovrà persino ribellarsi al padre che in un primo momento si dimostra assolutamente contrario a quel lavoro “non pulito” per poter rimanere a New York e non tornare a casa con lui .

Aggiungiamo a tutto ciò un pizzico di romanticismo, il dolce sbocciar di un sentimento con  un ragazzo disposto ad aiutar la protagonista a superare la paura del palco et voilà “le ragazze del coyote Ugly” è servito!” Il bar in questione prende spunto da il Coyote Ugly saloon di New York. The most famous Bar on the planet, come recita il claim.  Il film è piaciuto tanto che dopo vent’anni dall’uscita si tenta il sequel.

Delle musiche si è occupato Trevor Horn avvalendosi della collaborazione di artisti quali INXS, SNAP, The Calling (all’epoca la band non era ancora famosa e apparire in questo film servì loro da vero trampolino di lancio ) e Leann Rimes che nel film interpreta la parte di se stessa (Zoe) ed esegue il brano principale della soundtrack, Can’t Fight the Moonlight

La colonna sonora completa:
1. Leann Rimes – Can’t fight the moonlight
2. Leann Rimes – Please remember
3. Leann Rimes – The right kind of wrong
4. Leann Rimes – But I do love you
5. Don henley – All she wants to do is dance
. Emf – Unbelievable
7. Snap – The power
8. Inxs – Need you tonight
9. The Charlie Daniels band – The devil went down to Georgia
10. Rare Blend – Boom boom boom
11. Tamara Walker – Didn’t we love
12. Mary griffin – We can get there

Un paio di curiosità:
Dopo il film sono nati bar a tema Coyote Ugly in tutto il mondo.
Ma cosa significa Coyote Ugly ? È un’espressione inventata dall’energica proprietaria del locale per indicare un ragazzo che ti sei portata a letto la sera ma che la mattina dopo sembra molto meno attraente.
Ma ora basta con le parole, lascio che sia la musica a parlare

[Enjoy the trip]

Tanya

Millenium21

 

Le ragazze del Coyote Ugly Unbelievableultima modifica: 2022-04-13T18:43:51+02:00da Tanya00

6 Comments

  1. Grazie Tanya00, per questo racconto cult♫ ♪! Complimenti per il tuo primo articolo Mille♥

  2. Tanya00 scrive:

    Grazie a te per aver dato fiducia a questa baby scrivana pasticciona, elargito preziosi consigli e dritte di “blogghese” lingua che sto apprendendo 😉

    1. Per fortuna mi intendo di pasticceria! E so riconoscere i pasticcioni, e non è il tuo caso. I tuoi argomenti mi incuriosiscono. Di consigli e blogghese ne farai certo buon uso, fino a trovare il tuo modo ottimale. Buona sera e grazie Mιᥣᥣᥱ

  3. CrossPurposes scrive:

    Hai capito a Tanya! ❤️

    1. Tanya00 scrive:

      Ma se manco io mi capisco Cross

      1. L’articolo in uscita è un amore ♥

Comments are closed.