04\05\2019

La volontà di potenza disdegna di piacere ,non ha bisogno di prove,difficilmente dà una risposta ,non si sente circondata da testimoni,vive del fatto che esista una opposizione contro di essa.Essa riposa in se stessa fatalisticamente.La vita è una farsa inconsapevole e involontaria,è una interpretazione eroico-morale di stati dispeptici.Sono tormentato dal desiderio di una fede robusta e dal sentimento di incapacità a conseguirla.Se si possiede una fede robusta ci si può permettere il lusso dello scetticismo:si è abbastanza sicuri,abbastanza saldi,abbastanstanza vincolati per permetterselo.Ho bisogno di stordire me stesso,mi è necessario lo strepito,tendo ad una costante appassionata disonestà verso me stesso,è questo il mio proprium.Sono un ateo che cerca il proprio onore nel non esserlo.Mi nutro solo d’ambrosia e lascio andare quello che nelle cose è indigeribile.Non so quanto sono già vecchio e quanto giovane potrò essere ancora:io succedo a me medesimo.La lotta per la vita si verifica ma come eccezione;l’aspetto globale della vita non è lo stato di bisogno,lo stato di fame,le specie non crescono nella perfezione ,i deboli tornano a soverchiare i forti,i deboli hanno più spirito,chi ha la forza si sbarazza dello spirito.Lo spregiatore di uomini è la specie più umana.Perchè nei nostri cuori è tanta negazione?Perchè c’è così poco destino nel nostro sguardo?Se non si è destino inesorabilmente non si potrà mai vincere,come si può creare se la nostra durezza non lampeggia?La sola beatitudine è premere la nostra mano sui millenni come cera:solo le cose più dure sono le cose più nobili.

04\05\2019ultima modifica: 2019-05-04T17:33:38+02:00da domeniconipaolo

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.