Titoli e obbligazioni, mai così tanti nei bilanci della BCE. Ma chi pagherà il conto?

Per sconfiggere la crisi, le banche centrali hanno immesso massicce dosi di liquidità nel sistema attraverso l’acquisto di titoli e obbligazioni. Il dubbio che si pongono oggi al sole24ore è però: cosa succederà quando vorranno restituire quei titoli e presenteranno il conto?

I bilanci di BCE e FED zeppi di titoli e obbligazioni

titoli e obbligazioniIl dilemma nasce dalla constatazione che i bilanci delle banche centrali sono pieni di asset. La BCE ad esempio si è mossa finora al ritmo di 80 miliardi di acquisti al mese. Da aprile in poi scenderanno a 60, ma continueranno ancora. I suoi asset in bilancio hanno superato quota 3.800 miliardi di euro. Un record storico per la Bce. Entro un annetto supereremo quota 4.000 miliardi di asset.
Va detto che le altre banche centrali del mondo non stanno messe diversamente. La FED ad esempio è già andata oltre quota 4.000 miliardi di dollari. Il percorso di quantitative easing per loro è decollato nel 2009 e si è concluso nel 2014.

Quando la banca ha un titolo in bilancio, può fare solo 3 cose: rinnovare i titoli scaduti, vendere i titoli prima della scadenza oppure lasciare che la liquidità venga gradualmente riassorbita man mano che i titoli giungono a scadenza. In America al momento gli investitori stanno già iniziando a puntare sul momento in cui la Fed comincerà a drenare liquidità dal mercato, non reinvestendo più l’importo di cedole e titoli in scadenza. Una stretta monetaria vera e propria, ma senza manovra del tasso di interesse. Quando accadrà, potremmo scoprirlo con il verbale della Fed del 5 aprile.

Il tapering della BCE

Riguardo alla Bce, al momento sembra lontanissimo un piano del genere. Il “Qe” potrebbe infatti ancora essere prorogato nel 2018, soprattutto tenendo conto che gli ultimi dati sull’inflazione non sono stati esaltanti. A marzo infatti nell’Eurozona è scesa dal 2% all’1,5%.

Titoli e obbligazioni, mai così tanti nei bilanci della BCE. Ma chi pagherà il conto?ultima modifica: 2017-04-03T09:18:57+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.