Mercato della birra, la Brexit può stravolgere tutto

La Brexit potrebbe avere degli effetti imponenti anche sul mercato della birra. C’è chi s’è messo a valutare le conseguenze dell’addio britannico all’Europa anche sotto questo punto di vista, che comunque è importante visto che il Regno Unito è il secondo Paese per quantità imbottigliata e il quinto per vendite. Ecco perché l’impatto potrebbe essere enorme. Secondo i produttori britannici, il settore fattura 584 milioni di sterline

Secondo Eurostat – ovvero l’istituto di statistica europeo – parliamo di una possibile incidenza di 5,1 miliardi di birra, ovvero quando ne immette sul mercato l’industria britannica. Senza considerare che sotto il profilo occupazionale la birra dà lavoro a più di 320mila persone.

Il futuro del mercato della birra

mercato della birraTenuto conto che tra il 2015 e 2016 il settore non è cambiato granché. La graduatoria dei produttori è rimasta sostanzialmente invariata (a proposito, l’Italia è decima in questa speciale graduatoria) e non ci sono stati sostanziali variazioni nelle quantità prodotte dai vari Stati. Proprio per questo la Brexit potrebbe essere la miccia che innesca un boom sul mercato. Si potrebbe aprire un vuoto dove in tanti ambiscono ad entrare.

Nel 2016 Londra ha movimentato 135 milioni di container di fusti e 362 milioni di casse di bottiglie. Dalla Gran Bretagna sono partite per gli scaffali circa 1,05 miliardi di pinte, che sono valse la conferma come secondo produttore europeo dietro la Germania. Ora come ora questi numeri sono messi a rischio dalla Brexit, visto che dal 19 marzo 2019 il territorio britannico sarà considerato come uno Stato terzo, quindi estraneo all’Ue e dal mercato unico.

Quindi per Londra non ci sarà più un mercato libero dove esportare le pinte. E tenuto conto che il 63% delle vendite di prodotti Made in UK avviene sul mercato unico, si capiscono le conseguenze…
Anche per questo motivo i produttori britannici si stanno attrezzando. Infatti stanno attuando un riposizionamento strategico, puntando molto sui mercati asiatici: India +417% e Cina +500%.

Mercato della birra, la Brexit può stravolgere tuttoultima modifica: 2017-08-05T00:07:44+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.