Tasso di interesse, la BoJ rinvia ogni modifica almeno di un anno

Il meeting della Bank of Japan non ha regalato alcuna novità sostanziale, ma ha chiarito come mai prima d’ora che non ci saranno ritocchi al tasso di interesse per almeno un anno.

La BoJ e il tasso di interesse

yen giapponeseIl comitato di politica monetaria dell’istituto nipponico ha deciso di lasciare il tasso di interesse a -0,10%, il livello negativo dove si trova ormai da tre anni. Inoltre è stato confermato anche il piano di acquisto di titoli di Stato, per un importo annuale di circa 80 trilioni di yen. La cosa che però ha sorpreso i mercati riguarda l’annuncio fatto dal governatore Haruhiko Kuroda. Finora non era mai stato specificato quanto a lungo sarebbe stato mantenuto fermo il costo del denaro. Ci si era infatti limitati a parlare in modo molto generico di “periodo di tempo prolungato”. Nel meeting avvenuto la notte scorsa, invece è stato specificato che fino alla primavera del 2020 non verrà toccato nulla.

Consiglio: tra le diverse tecniche per fare trading, sconsigliamo la tecnica martingala trading Forex opzioni binarie perché del tutto infruttifera.

La frenata economica

Alla base della decisione della Bank of Japan ci sono diversi fattori. Qualche settimana fa, l’istituto centrale nipponico fu costretto a rivedere al ribasso la valutazione di ben 3 regioni su 9. Questo peggioramento nasce dai timori di un rallentamento economico globale, nonché dalle ripercussioni che le tensioni commerciali tra Usa e Cina stanno avendo sull’economia nipponica, che è fortemente legata alle esportazioni. Secondo Kuroda la crescita rimarrà moderata mentre l’inflazione core dovrebbe lentamente muoversi verso il target del 2%. Tuttavia, rimane necessario uno stimolo economico.

Sul fronte valutario, lo yen non ha ricevuto contraccolpi dalla decisione della Bank of Japan. Si può constatare osservando la migliore piattaforma trading online gratis. Semmai è il contesto generale il suo primo driver. La valuta nipponica infatti sta risentendo positivamente delle crescenti preoccupazioni riguardo alla frenata globale , che stanno aumentando l’appetito degli investitori verso i beni rifugio, come appunto lo Yen. La coppia USD-JPY è scesa sotto quota 112,00, ma anche nei confronti di euro, sterlina e franco svizzero si assiste a un apprezzamento da parte della valuta nipponica.

Tasso di interesse, la BoJ rinvia ogni modifica almeno di un annoultima modifica: 2019-04-25T12:42:54+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.