Brexit, ecco quali sono i paesi che rischiano il contraccolpo più forte

La questione Brexit si sta trascinando ormai da un paio di anni, e la via d’uscita ancora non si vede. I negoziati sul divorzio tra Londra e Bruxelles avrebbero dovuto giungere alla conclusione molto tempo fa, in modo da consentire tutti i passaggi formali per arrivare alla scadenza di fine marzo con l’accordo fatto e concluso. Invece non s’è arrivato a un bel niente, e c’è voluta una proroga.

Paesi più esposti alla hard Brexit

brexitNel frattempo l’agenzia S&P Global Ratings ha rilasciato un elenco nel quale vengono evidenziati i paesi più esposti alle conseguenze della Brexit. E’ stata creata basandosi su 4 parametri: esportazioni nel Regno Unito, flussi migratori bidirezionali, investimenti diretti esteri nel Regno Unito e crediti del settore finanziario verso le controparti inglesi. Ebbene, in cima a questa lista ci sono Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi e Cipro.

Secondo il Brexit Sensitivity Index (BSI), dunque è la Repubblica d’Irlanda quella che rischia di più. Ha ottenuto infatti ottenuto un 2,9 nell’indice S&P’s, misura quattro volte maggiore rispetto al valore medio di 0,7. Una uscita disordinata dalla UE infatti, comporterebbe un contraccolpo forte sul PIL, che peraltro è già stato rivisto al ribasso per il 2019 e il 2020. Niente a confronto della previsione in caso di una “hard Brexit”: si parla di una riduzione del 3,25% del PIL dopo cinque anni, e addirittura di un altro 5% dopo dieci anni. La stretta connessione tra i settori economici irlandesi e il Regno Unito avrebbe conseguenze pesanti su settore agricolo, alimentare, manifatturiero e turismo, nonché le piccole e medie imprese e i loro fornitori. Bisognerebbe in pratica ricalibrare tutte le relazioni commerciali, indirizzandole verso nuovi partner più grandi.

Italia quasi tranquilla

Nello special elenco stilato da S&P Global Ratings, l’Italia è in 19esima posizione, dietro al Canada e davanti all’Austria (che entrambi peraltro sono al di fuori dell’Unione Europea). Chi rischia meno di tutti sono gli Stati Uniti, dal momento che l’economia americana è così grande che la sua esposizione al rischio Brexit è tutto sommato trascurabile.

Brexit, ecco quali sono i paesi che rischiano il contraccolpo più forteultima modifica: 2019-05-02T10:19:11+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.