Metalli preziosi, gli investitori tornano a puntare sull’argento

C’è qualcosa di diverso nell’ultimo periodo, nel mercato dei metalli preziosi. Si tratta di un forte incremento di acquisti di ETF in argento, che invece per diverse settimane era rimasto all’ombra del suo cugino più prezioso (l’oro).

Cosa succede ai metalli preziosi

mercato dei metalliA sottolineare la cosa è stato il Financial Times. Il quotidiano di Londra ha evidenziato questo comportamento degli investitori, che stanno scommettendo sempre di più sul rilancio del silver metal. Al punto che potrebbe presto ridursi notevolmente al forbice con l’oro. Questo divario durante il mese di marzo aveva raggiunto il suo livello più ampio in oltre tre secoli. Nel pieno della crisi da coronavirus, infatti il prezzo dell’oro era arrivato ad essere ben 125 volte maggiore di quello dell’argento. Una cosa che sul mercato dei metalli preziosi non succedeva almeno dal 1687.

La previsione di Bank of America

La forbice ha però cominciato a restringersi a partire da metà marzo, quando è sceso a 113. Nel frattempo i fondi ETF garantiti in argento hanno toccato livelli record, giungendo a 675 milioni di once. Dal canto suo, Bank of America ha alzato le previsioni sui prezzi del silver metal, portandole a oltre 20 dollari nel prossimo anno. Attualmente le quotazioni hanno raggiunto 15,70 dollari per oncia, quindi siamo ancora molto distanti dalle previsioni di BoA. Ma l’Adx indicatore trading è effettivamente impostato al rialzo.

Argento e Covid

Questa corsa all’argento ha fatto salire sul carro molti investitori negli ultimi tempi, ma durante la fase acuta dell’emergenza Covid, il quadro era molto diverso. Infatti l’argento è un metallo prevalentemente industriale, non un bene rifugio come l’oro. Le misure di lockdown e il conseguente crollo della produzione globale, hanno finito per deprimere la domanda di argento (in particolare dal settore elettronico), e quindi il suo prezzo. Peraltro questo meccanismo aveva rotto una correlazione abbastanza consolidata: la salita dei prezzi dell’oro di solito trascinava anche quelli dell’argento. Ma a causa del coronavirus questo non è avvenuto.

Dal punto di vista dei fondamentali, non si può certo dire che la domanda industriale sia tornata ai livelli di qualche mese fa. Niente affatto. Però è in crescita e quindi gli investitori intravedono un’opportunità per l’argento. Chi fa trading con volumi sa bene quanto contino certi incrementi. E i recenti acquisti di ETF suggeriscono proprio che molti investitori stanno cambiando idea.

Metalli preziosi, gli investitori tornano a puntare sull’argentoultima modifica: 2020-05-12T10:59:42+02:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.