Valuta digitale, il Bitcoin sfonda i 60.000 dollari ma poi ripiega

Ancora una volta, il prezzo di Bitcoin ha fatto come lo yo-yo. Lo scorso weekend infatti, la valuta digitale più famosa al mondo è volata al rialzo, sfondando anche il muro dei 60mila dollari. Ma poi ha cominciato a cedere di nuovo i suoi guadagni, scendendo sotto quella soglia.

Cosa succede alla valuta digitale

bitcoinVa precisato che il recente calo non ha nulla a che vedere con i passati capitomboli che avevano seguito i blitz al rialzo. Anzi, la presenza di un doppio massimo analisi tecnica, fa pensare che possa esserci un altro spunto.

Non c’è dubbio che la valuta digitale sia quella che maggiormente catalizza l’interesse dei mercati. Il fatto che sia cresciuto dopo la firma del piano di stimoli Usa da 1.900 miliardi di dollari, lo ha fatto accostare ai tradizionali safe haven come l’oro. Allo stesso modo infatti, sembra che sia quasi utilizzato come strumento di copertura contro il possibile balzo dell’inflazione.

I balzi recenti della crypto

In realtà però la corsa di Bitcoin è stata innescata da una serie di eventi che ne hanno elevato lo status, dandogli maggiore prestigio. Anzitutto a ottobre scorso è stato reso fruibile dal colosso PayPal, poi ha cominciato ad essere trattato da parte degli investitori istituzionali, e infine è stato spinto da Elon Musk, che tramite Tesla ha acquistato Bitcoin per un valore di $ 1,5. Tutti questi aspetti hanno elevato l’interesse verso Bitcoin e le altre crypto.

Nell’ultimo anno il prezzo della valuta virtuale è salito del 963%, e solo nell’ultimo mesetto ha raddoppiato il proprio valore. Intanto la capitalizzazione ha superato i mille miliardi di dollari.

Nota tecnica: uno dei modi per affrontare il trading sulla valuta digitale, è seguire la strategia Fibonacci forex.

Voci critiche e rischio ban

Il quadro però non è tutto rose e fiori. Il mondo della valuta digitale è ricco anche di tanti detrattori. Sono pronti a scommettere che prima o dopo il settore si trasformerà in una delle più grandi bolle di mercato, mandando sul lastrico tantissimi investitori.

Tra i più critici c’è il governo indiano, che pare stia pensando di mettere al bando le valute digitali. Verrà multato chiunque nel paese farà operazioni o detenga valute digitali. Sarà illegale sia il possesso, che l’emissione o il trasferimento di criptovalute.

Valuta digitale, il Bitcoin sfonda i 60.000 dollari ma poi ripiegaultima modifica: 2021-03-15T10:23:31+01:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.