Vendite al dettaglio, a marzo l’Italia resta ferma. Boom tendenziale, causa Covid

Non decollano le vendite al dettaglio in Italia, che a marzo rimangono stabili anche se sono molto più elevate rispetto a quelle di marzo 2020. In realtà non ci voleva molto, visto il tracollo che subirono all’indomani dello scoppio della crisi pandemica.

Congiuntura delle vendite al dettaglio

consumi fiduciaIn base ai dati evidenziati da Istat, le vendite al dettaglio a marzo sono scese del -0,1% in valore (in volume però c’è una crescita dello 0,1%). Praticamente uguali a febbraio.
Nell’ambito di una variazione congiunturale pressoché nulla, si segnala però la crescita dei beni alimentari (+1,9% in valore e +1,7% in volume) , mentre sono in calo tutti gli altri (-1,6% in valore e -1,1% in volume).

Se consideriamo l’intero primo trimestre del 2021, le vendite al dettaglio aumentano dello 0,2% in valore su base congiunturale (-0,3% in volume).
I beni alimentari segnano un calo dello 0,6% in valore e dello 0,4% in volume, gli altri invece crescono in valore (+0,9%) ma segnano una lieve flessione in volume (-0,2%).

Forse può interessare: lavoro e Covid, in un anno perso un milione di posti.

Variazioni tendenziali

Su base tendenziale, a marzo 2021 le vendite al dettaglio aumentano del 22,9% in valore e del 23,5% in volume. Ma è chiaro che questo dato risente dei livelli molto depressi che avevano caratterizzato soprattutto marzo del 2020, il primo mese in cui la pandemia aveva provocato i lockdown.

In base a quanto evidenzia l’Istituto di statistica, questo andamento si spiega essenzialmente con la fortissima crescita dei beni non alimentari. Per questi ultimi infatti c’è stato un incremento tanto delle vendite al dettaglio in valore che di quelle in volume, rispettivamente +49,7% e +50,3%.
Numeri altissimi, soprattutto se si considera che nello stesso periodo le vendite al dettaglio dei beni alimentari sono salite solo di pochi punti percentuale.

Vendite al dettaglio, a marzo l’Italia resta ferma. Boom tendenziale, causa Covidultima modifica: 2021-05-07T12:05:28+02:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.