Valute digitali, altra giornata nerissima. Bitcoin era arrivato anche a 30mila

Chi si è avventurato nel trading sulle valute digitali negli ultimi giorni, deve essersi procurato un fortissimo mal di testa, per via del crollo delle quotazioni. I tempi in cui Bitcoin prima ed Etherum poi, fissavano record storici uno dopo l’altro, sembrano distanti anni. Eppure è passata soltanto una manciata di giorni.

Giorni durissimi e prezzi in calo per le valute digitali

bitcoinIl Bitcoin, che era voltato oltre la soglia dei 60mila dollari, la scorsa notte era sceso fino a 30mila. Anche Ethereum ha questi dimezzato il suo prezzo rispetto a pochi giorni fa, quando arrivava sui 4500 dollari. Ora ne vale 2700.
L’andamento isterico delle valute digitali, ha portato a bruciare circa 700 miliardi circa nel giro di pochi giorni. Soltanto mercoledì ci sono state perdite a due cifre per la maggior parte della giornata. Chi non sa come fare trading forex online sicuro, probabilmente avrà vissuto una giornata nerissima.

I motivi dietro al tracollo

Ci sono state diverse spallate al settore nell’ultimo periodo. La prima l’aveva data Elon Musk, il visionario imprenditore australiano patron di Tesla. Era stato proprio lui a dare un forte impulso alle valute digitali, annunciando che Tesla le avrebbe accettate come mezzo di pagamento. Ma è stato proprio lui a innescare il crollo, dopo aver fatto dietrofront all’uso di Bitcoin per acquistare le sue auto (ufficialmente per motivi legati all’inquinamento provocato dalla criptovaluta).

Nota operativa: anche per negoziare le valute digitali occorre conoscere bene gli strumenti di trading, come ad esempio le Bande di Bollinger cosa sono.

Il veto dalla Cina e la BCE

Ma l’ultimo siluro alle valute digitali arriva dalla Cina. Tre autorità responsabili della vigilanza delle banche e dei pagamenti, hanno di fatto ammonito le istituzioni finanziarie a non fare operazioni su valute digitali, inclusa la semplice conversione di valute fiat in monete digitali. La ragione è stata spiegata in modo secco: non sono valute vere.
Questo ban segue un’altra dura presa di posizione, stavolta da parte della BCE, che ha nel Financial Stability Review (FSR) ha definito Bitcoin come asset rischioso e speculativo. Addirittura la Eurotower, per evidenziare eventuali rischi, ha portato come esempio due famose bolle speculative come quelle dei tulipani e dei mari del sud nel 1600 e 1700.

Valute digitali, altra giornata nerissima. Bitcoin era arrivato anche a 30milaultima modifica: 2021-05-20T11:43:50+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.