Inflazione torna a essere l’incubo di chi investe nella Turchia e nella Lira

Il problema dell’inflazione torna a spaventare la Turchia e gli investitori nel paese eurorientale. A farne le spese, come sempre, è la Lira che torna a perdere valore rispetto alle due valute regine, ossia euro e dollaro.

I dati turchi sull’inflazione

turchia liraGli ultimi dati resi noti dall’istituto di statistica turco dicono che l’inflazione è cresciuta del 18,95% a luglio 2021. Si tratta del livello più alto da aprile 2019.
I dati inoltre non solo segnano un marcato rialzo rispetto a giugno, quando fu del 17,53%, ma superano anche le aspettative di mercato che vedevano sì un rialzo, ma entro il 18,5%.
Il governatore della Banca centrale Sahap Kavcioglu ha alzato la previsione di inflazione di fine anno al 14,1% dal 12,2%.

Il problema Erdogan

Questa progressione dei prezzi, spinge il tasso di inflazione a poca distanza dal tasso di interesse ufficiale della banca centrale, che è al 19%.
Il problema è che la banca centrale non può agire di conseguenza, operando una manovra restrittiva come farebbe chiunque. Infatti la CBRT deve fare i conti con Erdogan, che è nemico giurato dai tassi alti.
Proprio per via della sua volontà di abbassarli anziché alzarli, Ergodan ha licenziato tre capi della banca centrale in appena 2 anni. L’ultima volta che l’ha fatto, ha innescato un crollo della Lira (che ha perso il 17% da metà marzo).
Peraltro qualche settimana fa, il sultano turco promise che “i tassi di interesse a luglio o agosto caleranno“. Una previsione che oggi sembra quasi una minaccia.

Suggerimento operativo: quando si fanno investimenti sulle valute, è bene conoscere il MACD indicatore come funziona, perché è uno di quelli più utilizzati.

La pressione sulla Lira

Per questo motivo è tornata ad essere forte la pressione sulla valuta turca, dopo giorni positivi grazie alla crescita del PMI industriale (in rialzo al ritmo più veloce degli ultimi sei mesi).
Adesso i segnali forex gratis in tempo reale puntano tutti contro la Lira.
Il cambio con il dollaro (USDTRY) è tornato così a spingere forte, dopo aver toccato il minimo di due messi pochi giorni fa. Anche il rapporto di cambio con l’euro si va deteriorando, e adesso il rapporto EURTRY è tornato oltre la soglia psicologica di 10,00.
Ricordiamo che appena un mese e mezzo fa, la Lira turca ha raggiunto il minimo storico contro il biglietto verde a 8,92 e contro l’euro a 10,56).

Inflazione torna a essere l’incubo di chi investe nella Turchia e nella Liraultima modifica: 2021-08-04T12:10:18+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.