Yarn Bombing Guerrilla crochet e Uncinetto iperbolico

SI-REDUX-1
Chi non ha mai sorriso nel vedere i vestitini fatti alle bottiglie di liquore nelle case delle nonne, o  i cestini fatti con le fettucce della prima plastica.

L’antica passione di sferruzzare e del crochet diventa Arte di strada.  “Guerrilla crochet” trasforma con l’uncinetto in fontane d’arcobaleno i vecchi tubi di Stoccolma, e panchine, alberi e gli arredi urbani.  “Sul filo dell’arte” realizza a tricot e crochet la stanza di Arles di Vincent Van Gogh in 3D e il Guernica di Picasso. E Margaret Wertheim, matematica professionista, combina la geometria con l’uncinetto per creare delle vere e proprie forme d’arte e, insieme a sua sorella Christine, realizza delle barriere coralline anche per sensibilizzare l’opinione pubblica su queste meraviglie della natura che purtroppo stanno scomparendo dal pianeta.  Per ricreare queste forme naturali con l’uncinetto, le due sorelle utilizzano nozioni matematiche e di geometria, il cosiddetto “uncinetto iperbolico.

La scalinata della ‪cattedrale‬ di ‪Helsinki‬ ricoperta da un’incredibile lavoro ‎handmade‬ di ‪patchwork‬ lavorato a ‎maglia‬, artisti che si divertono a ricoprire monumenti e spazi, non con le tradizionali bombolette spray, ma “vestendoli” di lana. L’idea nasce in America e si diffonde nel mondo. In Italia  la Yarn Bombing Trivento nel Molise nell’agosto del 2019 realizza  la prima edizione dello Urban knitting  o Yarn Bombing Day. Oltre 130 artiste di Yarn Bombing provenienti da tutto il mondo decorano  il centro storico trasformandolo in un museo open air, e nel 2021 Trivento sarà a Milano per una speciale edizione di Yarn Bombing Festival 2021 nel quartiere  di Lambrate del Municipio 3, meta di creativi e designer.

 “Sul filo dell’arte” invece  allestice in Brianza un micro museo della lana in cui alcune delle grandi opere dei maggiori pittori di fama internazionale sono “riprodotte” e  ingrandite a suon di punti traforati. Si viene catapultati nella stanza di Arles di Vincent Van Gogh realizzata a tricot e crocher in 3D. Con la possibilità, non solo di ammirare l’opera, ma anche di sedersi tra quelle mura realizzate dall’artista olandese, circondate da finestre, pareti, sedie e dal letto completamente di lana. O ancora l’omaggio del Guernica di Picasso; oltre gli omaggio alla pop arte e alla grande Frida Kahlo.

Per combattere il grigiore della città a colpi di lavori a maglia -il bombardamento di filati – o mettere una pezza alle buche delle strade e infine farvi crescere anche dei mini giardini fioriti,  il lavoro è è collettivo e spesso impegna anche  gli uomini.

83d9ada718021d0a04515c424a08ff6f crochet guerilla-crochet-fontana-stoccolma.jpg Urban Knitting, quando fare la maglia diventa street art - Must have - Passioni - Lifestyle
Yarn Bombing Guerrilla crochet e Uncinetto iperbolicoultima modifica: 2021-01-03T09:38:54+01:00da Artisti_in_Transito
Share on TwitterShare via email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.