Brilla la stella di Aberg, l’RSM Classic è suo

Negli Stati Uniti e sul PGA Tour, brilla la stella di Ludvig Aberg. Lo svedese a St. Simons Island, in Georgia, ha vinto l’RSM Classic con un totale di 253 (67 64 61 61, -29) colpi, firmando il nuovo record del torneo e festeggiando il primo successo in carriera sul massimo circuito americano maschile. Continua l’anno da sogno del 24enne di Eslov. Professionista dallo scorso giugno, dopo aver conquistato l’Omega European Masters (DP World Tour) ha meritato una delle wild card per la Ryder Cup di Roma dove ha firmato l’impresa insieme al team Europe guidato da Luke Donald. Ora, un nuovo traguardo tagliato negli Usa dove ha dominato la scena staccando di quattro colpi il canadese Mackenzie Hughes, 2/o con 257 (-25), e di sette gli americani Tyler Duncan ed Eric Cole, entrambi 3/i con 260 (-22).
    “Ho fatto davvero un buon lavoro, con due giri finali in 61 che, penso, non riuscirò mai più a ripetere. Sono ovviamente felice ma il lavoro da fare è ancora tanto così come la strada da percorrere, lunga”, la soddisfazione misurata di Aberg. Il successo ha fruttato allo scandinavo 1.512.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo di 8.400.000.
    Continua a battere primati, lo svedese, che già sul PGA Tour aveva sfiorato l’impresa più volte. Nelle precedenti 12 gare (le prime due da dilettante), ha collezionato tre Top 10 e un secondo posto, dopo il play-off, al Sanderson Farm Championship.
    E ora il primo exploit nel tour più importante al mondo, da parte di uno dei talenti più in erba del green.
   

Brilla la stella di Aberg, l’RSM Classic è suoultima modifica: 2023-11-20T11:05:47+01:00da newsconulana

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.