Nuova terapia per lo Scompenso cardiaco

ScompensoCardiaco.net

Nello studio PARADIGM-HF, l’associazione Sacubitril con Valsartan per lo scompenso cardiaco è stata confrontata con Enalapril

L’analisi ha mostrato che il beneficio ottenuto dai pazienti considerati clinicamente stabili ( cioè, senza precedenti di ricovero ospedaliero per scompenso cardiaco o con solo un lontano precedente ) è sovrapponibile a quello presentato dai pazienti meno stabili ( ovvero, ospedalizzati per scompenso cardiaco nei 3 mesi precedenti l’ingresso nello studio ).

In una seconda analisi, i pazienti che assumevano Sacubitril / Valsartan hanno presentato una riduzione di circa il 20% del tasso di mortalità per cause cardiovascolari o di ricovero ospedaliero per insufficienza cardiaca, rispetto ai pazienti trattati con Enalapril, indipendentemente dalla terapia di base.

Insufficienza cardiaca: Sacubitril con Valsartan riduce il tasso di mortalità per cause cardiovascolari e di ricoveri ospedalieri, con un beneficio costante a favore dei pazienti con ridotta frazione d’eiezione

L’associazione Sacubitril con Valsartan ( Entresto ) per lo scompenso cardiaco riduce il tasso di mortalità per cause cardiovascolari e…

 

Nuova terapia per lo Scompenso cardiacoultima modifica: 2018-04-20T21:30:33+02:00da XagenaMedicina

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.