Neurologia Newsletter by Xagena

Neurologia.net
ALERT Neurologia !
Top News / Assunzione di Cisteina con la dieta e riduzione del rischio di ictus
 –

L’assunzione di Cisteina con la dieta inversamente associata al rischio di ictus nelle donne

La Cisteina potrebbe potenzialmente ridurre il rischio di ictus mediante effetti antipertensivi e antiossidanti. Uno studio ha valutato l’ipotesi che l’assunzione di Cisteina sia inversamente associ …

APPROFONDIMENTO

Più basso rischio di ictus con l’assunzione di Cisteina con la dieta nelle donne. Effetto antipertensivo della Cisteina ?

L’alta assunzione dell’aminoacido contenente zolfo, Cisteina, è risultata correlata a un più basso rischio di ictus in uno studio che ha riguardato donne svedesi. Lo studio è stato realizzato da ri …

News

Neurostimolazione pallidale nella distonia cervicale refrattaria ai farmaci

La distonia cervicale è gestita principalmente con iniezioni ripetute di Tossina botulinica. L’obiettivo di uno studio è stato quello di verificare se la neurostimolazione pallidale sia in grado di m …

Rasagilina nella variante parkinsoniana della atrofia multisistemica

L’atrofia del sistema multiplo è una malattia neurodegenerativa complessa per la quale non esiste un trattamento efficace. Uno studio ha valutato l’effetto della Rasagilina ( Azilect ) sui sintomi e …

Eplerenone per cardiomiopatia precoce nella distrofia muscolare di Duchenne

La cardiomiopatia è una delle principali cause di morte nei pazienti con distrofia muscolare di Duchenne e il danno miocardico precede il declino della funzione ventricolare sistolica sinistra. È st …

 

Novità nella terapia della malattia di Parkinson

Xadago come terapia aggiuntiva alla sola Levodopa o in combinazione con altre terapie in pazienti con malattia di Parkinson in stadio medio-avanzato con fluttuazioni motorie, approvazione nell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato Xadago ( Safinamide ) per il trattamento della malattia di Parkinson idiopatica. Xadago è stato approvato nei pazienti con malattia in stadio medio-avanzato con f …

Approfondimento

Safinamide aggiunta a Levodopa nella malattia di Parkinson medio-tardiva

In uno studio controllato con placebo in doppio cieco di 6 mesi di pazienti con malattia di Parkinson con fluttuazioni motorie, Safinamide ( Xadago ) 50 e 100 mg/die ha significativamente aumentato il …

Parkinson con fluttuazioni motorie: Safinamide aggiunta a Levodopa

La Levodopa è efficace per i sintomi motori della malattia di Parkinson, ma è associata a fluttuazioni motorie e discinesia. Molti pazienti richiedono una terapia aggiuntiva per migliorare le fluttu …

FarmaExplorer

 FarmaExplorer: il Motore di ricerca sui Farmaci per i Medici

Ruolo di Lormetazepam nel trattamento della insonnia negli anziani

L’architettura del sonno cambia con l’età, sia in termini di efficienza che di durata totale del sonno. Le benzodiazepine ipnotiche promuovono rapida insorgenza del sonno, sonno ininterrotto e più lunga durata del sonno in assenza di sedazione … Leggi

Effetto del Citalopram sulla agitazione nella malattia di Alzheimer

L’agitazione è comune, persistente e associata a conseguenze negative nei pazienti con malattia di Alzheimer. Le opzioni di trattamento farmacologico, compresi gli antipsicotici, non sono soddisfacenti. È stata valutata l’efficacia di … Leggi

Malattia di Alzheimer: la Vitamina B12 può ridurre il rischio

Un nuovo studio ha dimostrato che la Vitamina B12 può proteggere contro la malattia di Alzheimer. La ricerca è stata pubblicata su Neurology.Gli anziani, generalmente, presentano bassi livelli di vitamina B12. Tuttavia, i pochi studi … Leggi

FDA: dosaggi più bassi per i medicinali a base di Zolpidem, un farmaco per l’insonnia

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha diffuso nuove informazioni riguardo a Zolpidem, un farmaco per l’insonnia. La FDA raccomanda che la dose assunta prima di coricarsi venga ridotta poiché nuovi dati hanno mostrato che i livelli ematici … Leggi

Forte cefalea: Acido Acetilsalicilico somministrato per via endovenosa è sicuro ed efficace

Un nuovo studio ha dimostrato che l’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ), somministrato per via endovenosa ( IV ), potrebbe rappresentare un’opzione sicura ed efficace per le persone ricoverate in ospedale per forma grave di cefalea o di emicrania. … Leggi

Neurologia Newsletter by Xagenaultima modifica: 2020-02-12T01:41:41+01:00da XagenaMedicina

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.