Giulia De Lellis: «Voglio fare la mamma e provo pena per gli haters. Ritocchini? Ecco cosa ho fatto»

giulia-de-lellis-le-foto-piu-belle-dellinfluencer-580x360Quando mi chiedono che cosa voglio fare da grande, la mia risposta è netta: la mamma”. Giulia De Lellis, ex corteggiatrice di “Uomini e donne” ed ex gieffina della versione vip parla dei suoi sogni dopo la separazione da Andrea Damante, conosciuto proprio durante il programma condotto da Maria e Filippi: “La famiglia viene al primo posto e adesso che sono zia di una bimba di nove mesi, mi rendo conto di quanto la piccola dia colore alla mia esistenza e a quella dei miei parenti.
Come vedo in futuro? – ha spiegato al “Corriere della sera” – Ecco, prima la famiglia. La famiglia è l’unica vera realizzazione. Il lavoro può andare bene o male, ma gli affetti sono quelli che contano davvero, poi, il resto si sistema”.
Un accenno anche agli haters, che ha naturalmente dato il suo seguitissimo account Instagram (“Non posso piacere a tutti, è normale. Sono soggetta a critiche e giudizi, certo, e non me la prendo, vivo serenamente la questione di non essere amata da tutti. Soltanto una cosa mi ha dato fastidio: quando gli haters hanno attaccato la mia nipotina.
Non capisco il motivo… in ogni caso non me la prendo, mi dispiace per loro, a volte provo tenerezza per chi mi insulta”) e a qualche ritocchino che ha deciso di fare: “Avevo le labbra sottili e dato che amo il rossetto, ho deciso di ricorrere a qualche punturina. Nulla di esagerato, le rifaccio ogni 8 mesi. Le labbra a canotto? No, grazie. Ho rifatto pure il seno: adesso porto una seconda abbondante… da una prima che non riempivo… Non sono contraria ai ritocchi, se non sono esagerati”.

Giulia De Lellis: «Voglio fare la mamma e provo pena per gli haters. Ritocchini? Ecco cosa ho fatto»ultima modifica: 2018-06-05T19:56:54+02:00da cristina_a2016

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.