Emanuela Folliero e la paura degli extracomunitari: «Non posso camminare da sola a Milano»

4091421_1131_emanuela_folliero_paura_migranti_insulti«Non posso camminare da sola a Milano». Così Emanuela Folliero esprime tutta la sua paura nei confronti degli extracomunitari presenti nel capoluogo lombardo. In un’intervista rilasciata a Libero la conduttrice di Rete 4 punta il dito contro la sicurezza. «Non mi sento sicura a Milano, ci sono troppi immigrati: quando cammino da sola ricevo insulti osceni». La Folliero poi attacca Beppe Grillo riguardo battuta sulle persone affette da sindrome di Asperger: «È un cretino. Non sa di cosa parla».

«”Bella bocca, pompino gratis?”, non mi vesto appariscente, ma l’altra sera questo mi ha detto un extracomunitario tornando a casa – spiega – In altri momenti avrei detto qualcosa, invece sono scappata a casa da mio marito».

«Non abito lontano dalla Stazione Centrale di Milano, prima scendevo a portare il cane a fare i bisogni – racconta ancora la Folliero – di solito sto attenta, ma l’altro giorno sono stata presa alla sprovvista e mi è sbucato da dietro un ubriaco. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, non sono tutti così, ma se un bicchiere può contenere solo due dita d’acqua e tu ne versi un litro, l’acqua esonda. La mia proposta è di aumentare i controlli. Almeno vicino alla stazione».

Emanuela Folliero e la paura degli extracomunitari: «Non posso camminare da sola a Milano»ultima modifica: 2018-11-08T01:15:13+01:00da cristina_a2016

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.