La modella Ilaria Capponi a Storie Italiane: «Altro che la taglia 38 imposta dall’Alta Moda, orgogliosa della mia 42»

Schermata 2018-11-20 alle 18.26.10_20182621Taglie sempre più piccole e regimi alimentari ristrettissimi: il risultato, sempre più spesso, è l’insorgere di gravi disturbi alimentari tra ragazze e ragazzi che sognano una carriera in passerella. Ilaria Capponi, bellissima modella nostrana e già protagonista di una denuncia tramite i social network, oggi a Storie Italiane di Eleonora Daniele su Rai1 ha parlato dei rischi a cui sono esposte tante adolescenti. «Più che arrabbiata sono delusa», ha raccontato Ilaria che, dopo aver superato la bulimia, si è mostrata orgogliosa di sfoggiare la taglia 42.

«Le agenzie di moda richiedono sempre di perdere e perdere peso – ha aggiunto –. Impongono regimi alimentari ristrettissimi, che vanno anche e soprattutto oltre il normopeso delle ragazze. Nel momento in cui ci si approccia a ragazze con una minore età e con una personalità non già affermata, si va a comprometterle a livello psicologico».

La bella modella, infine, ha spiegato che: «A coda di tutti i comandamenti c’è ‘Se avrai una 38 riuscirai a sfilare in alta moda’. In Italia funziona così, a Milano soprattutto. Capisco che ci siano canoni da rispettare, sarebbe ipocrisia non farne menzione, però dovrebbero rispecchiare l’equilibrio».

La modella Ilaria Capponi a Storie Italiane: «Altro che la taglia 38 imposta dall’Alta Moda, orgogliosa della mia 42»ultima modifica: 2018-11-20T23:49:40+01:00da cristina_a2016

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.