Zucca

Share on FacebookPin it on Pinterest

zuccaNome ortaggio: Zucca

Famiglia: Cucurbitacee

Genere: Cucurbita

Specie: Maxima (marina di chioggia) e Moschata (quelle a forma allungata)

Origine: Si pensa sia originaria dell’America centrale.

Varietà: Zucca Marina di Chioggia, trombetta di Albenga, Violina, Delica, Zucca Aspen “di Halloween”.

Semina: In serra a Marzo, in pieno campo da Aprile a Giugno. La semina và fatta a postarelle con ciscuna 3-5 semi. Raccolta: da Settembre a Dicembre. Profondità seme: 3 cm. Il seme deve essere interrato possibilmente con l’apice (la punta per intenderci) rivolto verso il basso. Io semino con sementi Dotto : ZUCCA MARINA DI CHIOGGIA cod.2821


SE ACQUISTI LA PIANTINA SUL GARDEN:

Trapianto: A Marzo in tunnel e da Aprile a Giugno in pieno campo

Raccolta: 130 giorni dal trapianto


zucca
Piantine di zucca

Sesto d’impianto: Sulla fila 150 cm e tra le file 150 cm

Posizione: In pieno sole.

Altezza della pianta: pianta strisciante che cresce in altezza solo se sostenuta da tutori.

Innaffiamento: Irrigare dopo la semina o il trapianto e mantenere sempre umido il terreno.

Lavori da eseguire: Prima della semina o del trapianto si concima con sostaza organica per esempio il superstallatico pelettato, si scava una buca di circa 50 cm di profondità e si cosparge una manciata di concime pellettato, poi formi un substrato con del terriccio universale. Se le semini devi diradare le piantine lasciando 1-2 per postarella; scerbatura intervenire fino a quando la zucca non ricopre tutto il terreno. In alternativa pacciamare con paglia. Per favorire l’ingrossamento dei frutti lasciarne al massimo 3 per pianta e per garantire una buona maturazione del frutto cimare il tralcio dopo la 3-4 foglia. Con la rimozione di foglie secche o danneggiate si migliora l’areazione della chioma.

 

zucca
Fiore della zucca

Consociazioni Favorevoli: Non sono previste consociazioni, per il notevole sviluppo della pianta. Ma potrebbe stare vicino a Fagiolo, Pomodoro, Mais e Peperoni. Evitare da metterle vicino alle Patate.

Rotazione: Pianta da rinnovo, non deve seguire mai l’anguria, cetriolo, fagiolo, melanzana, melone, peperone, pomodoro, zucchino. Inoltre bisogna evitare di ripetere la coltivazione nello stesso terreno prima che siano trascorso 3 anni.

Avversità: Oidio (mal bianco); afidi

Luna: Luna crescente

 

 

Curiosità sulla zucca

La zona tipica di produzione di questa varietà naturalmente ha a che fare con il nome. Nel Comune di Chioggia e nelle vicine Cavarzere e Cona la zucca marina trova il suo habitat naturale. Tradizionalmente classificata come “Marina” o “di Chioggia” questa zucca si è nel tempo diffusa in tutto il Veneto grazie alle ottime caratteristiche gustative. Ha una polpa bitorzoluta e il frutto raggiunge dimensioni molto grandi. E’ una varietà molto diffusa negli orti italiani.

Per capire quando è pronta bisogna osservare il cambio di colore del frutto. Altrimenti, prova a scalfire la buccia con l’unghia: nel caso in cui risultasse troppo dura per farlo, allora il frutto è maturo. La zucca marina può arrivare a pesare fino a 5 kg.

Chiamata anche zucca “barucca”zucca “baruffa”  è inserita nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) della regione Veneto. Saporita e zuccherina,  può essere utilizzata in svariate ricette e consumata sia cotta, in forno, fritta, in umido, in creme, minestre, minestroni e risotti, che cruda in insalate miste e antipasti.

Zuccaultima modifica: 2020-06-05T18:20:31+02:00da Admin4