La gentilezza , tra i piaceri umani,è sicuramente il più appagante…

In un certo senso, la gentilezza è sempre un azzardo, perché si fonda sulla sensibilità nei confronti degli altri, sulla capacità di identificarsi con i loro piaceri e le loro sofferenze.La gentilezza nasce dall’empatia, dalla capacità di mettersi nei panni di un altro, cosa non semplice e che non a tutti piace. Ma se il piacere della gentilezza, come del resto tutti i più grandi piaceri umani, può essere rischioso , non di meno rientra tra le cose più appaganti alla nostra portata. Oggi, appena si comincia a crescere, gran parte di noi crede intimamente che la gentilezza sia la virtù dei perdenti. Accettare , tuttavia ,di ragionare in termini di vincenti e perdenti significa che stiamo già mettendo a confronto noi stessi con la paura del mondo per la generosità. Infatti, una delle cose che i nemici della generosità non si chiedono mai – e che la rendono un nemico nascosto in ognuno di noi – è perché mai proviamo una cosa del genere.
Perché mai siamo spinti, in qualche modo, a essere gentili verso gli altri, per non dire verso noi stessi? Perché la generosità conta per noi? Forse, una delle cose che la contraddistinguono, diversamente da quel che accade a un ideale astratto come la giustizia, è che, rispetto alla gran parte delle situazioni quotidiane, sappiamo esattamente cosa sia; tuttavia, proprio il fatto di sapere cosa sia un gesto gentile ci rende più agevole il rifiuto di compierlo.

 

gentilezza

La gentilezza , tra i piaceri umani,è sicuramente il più appagante…ultima modifica: 2021-07-20T17:27:31+02:00da g1b9

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.