Flavio Briatore contro Chiara Ferragni

b0103924-18e8-4b81-8d8a-97e2fe253090Chiara Ferragni ha successo e guadagna molti soldi. Questo, che piaccia o meno, è ormai innegabile. Ed è così che l’imprenditrice digitale, come lei stessa si definisce, fa quotidianamente parlare di sé, scatenando le malelingue.

Dopo le critiche da parte di Roberto Cavalli e Stefano Gabbana, l’ultimo a dire la sua su Chiara Ferragni è Flavio Briatore, in diretta a Non è l’Arena di Massimo Giletti. Quando Giletti gli chiede cosa ne pensi della Ferragni e soprattutto delle persone che hanno speso fino a 650 euro per seguire la sua Beauty Bites masteclass, dove dava consigli di bellezza e make-up, e potersi fare una foto insieme a lei, Briatore risponde senza mezze misure: “Voglio capire chi dà 650 euro a ‘sti deficienti”.

L’imprenditore, che ha costruito un impero da solo e che di certo non è stato con le mani in mano nel corso della sua vita, aggiunge: “Trent’anni fa vendevano l’aria di Alassio dentro a una scatola. Questi non sono esempi di niente, io vorrei vedere un imbianchino, un ragazzo che è riuscito a fare impresa. Queste cose qui succedono a una persona, non puoi pensare che succedano anche a te”.

Flavio Briatore dunque non sembra avercela direttamente con Chiara Ferragni quanto coi follower e col sistema dei social media in generale: “Ti distolgono dal lavoro di tutti i giorni. Tutti sognano di diventare milionari senza fare un c***o, senza lavorare, la gente deve lavorare”.
E se il figlio Nathan Falco decidesse di comportarsi come i fan di Chiara Ferragni? “Gli do due calci nel sedere, uno per parte così lo bilancio”, conclude l’ex marito di Elisabetta Gregoraci. Il selfie su Instagram di Chiara Ferragni e Nathan Falco Briatore dovrà attendere.

Flavio Briatore contro Chiara Ferragniultima modifica: 2019-04-15T17:58:23+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.