Elena Santarelli, su Instagram foto alle Maldive. Haters scatenati e lei sbotta: «Sono stufa»

Quando è troppo è troppo. E per Elena Santarelli la misura è colma. La showgirl sta trascorrendo qualche giorno di vacanza alle Maldive e pubblicando sui suoi profili social foto in costume da bagno. Bellissima e dal fisico statuario, è sempre messa sotto la lente di ingradimento. C’è chi la critica perché troppo magra e forse di cattivo esempio per le giovanissime. Lei però su Instagram non ce l’ha fatta più e ha pubblicato un lungo sfogo per mettere a tacere gli haters.

4956097_1929_santarelli_maldive_magre

«Sono stufa di questi commenti! Non ne posso più. Non potete sapere cosa mangio, non puoi sapere come è il mio metabolismo», ha replicato Elena. «Non lo puoi sapere tu – ha aggiunto rispondendo a un commento – come il resto della popolazione… Tu andresti sotto la foto di una, magari grassa, a dirle ‘oh bella magna de meno che il colesterolo te pare sennò?’ Non credo, inutile dire ‘bella ma mangia’. Scusa, ma non lo accetto proprio», ha concluso la showgirl.

La Santarelli, che non è nuova a critiche simili e che ha avuto un notevole stress emotivo quando il figlio si è ammalato, ha sottolineato che a darle più fastidio non è il contenuto dei commenti, ma le modalità in cui vengono scritti: «Ci sono modi e modi per criticare… Una persona può scrivere ‘Guarda, a me piaci con 3 kg in più forse’, invece che ‘Mangia che fai pena’”. In aggiunta ha fatto sapere di essersi «spazzolata il buffet con foga alle Maldive» e che d’ora in avanti «il trend per i cafoni sarà: ‘Bloccali e guarda avanti’. La gente negativa e cattiva deve stare al suo posto».

Elena Santarelli, su Instagram foto alle Maldive. Haters scatenati e lei sbotta: «Sono stufa»ultima modifica: 2020-01-01T16:27:30+01:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.