Salvini, Fabio Volo in diretta: «Vai a citofonare ai camorristi se hai le palle str***o senza palle». Bufera su radio Deejay

Fabio Volo tuona contro Matteo Salvini. Nel corso della sua trasmissione su radio Deejay, Il Volo del Mattino, il conduttore si è scagliato contro l’ex ministro dell’Interno. Motivo scatenante il gesto di Salvini che citofona a casa di un tunisino a Bologna chiedendo se fosse uno spacciatore. Fabio Volo non usa giri di parole: «Vai a suonare ai camorristi se hai le palle str***o, non da un povero tunisino che lo metti in difficoltà str***o, sei solo uno str***o senza palle. Fallo con i forti lo splendido, non con i deboli».

4999965_0929_fabio_volo_salvini_stronzo

Lo sfogo ha raccolto l’approvazione del popolo di Twitter che ha apprezzato la dura presa di posizione del conduttore di Radio Deejay. Ma già nella serata di ieri era montata la protesta contro il leader della Lega. Il primo ad accusarlo il sindaco di Bologna Virginio Merola su Facebook: «Io credo che si debba vergognare, caro Salvini. Lei non è un cittadino qualunque. Ha fatto il ministro dell’interno, come mai in quel caso non ha avuto lo stesso interesse? Forse perché adesso è solo propaganda e si comporta da irresponsabile per qualche voto in più».

Contro Salvini si era espressa anche il sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico Alessia Morani: «Ecco il video di #Salvini che suona al campanello di una casa a #Bologna chiedendo se li abita uno spacciatore. Fa anche il nome. Poi chiede: è tunisino? È un cialtrone, un provocatore pericoloso. Ha passato ogni limite. Sta cercando l’incidente, è evidente. Guardate voi stessi».

Questa mattina l’ex ministro ha voluto spiegare i motivi del gesto. «Abbiamo segnalato a chi di dovere che là c’è chi spaccia droga. C’è una normativa tollerante con gli spacciatori, per questo la Lega ha presentato una proposta di Droga zero, perchè droga è morte». Ha affermato Matteo Salvini in collegamento con Mattino 5, tornando sulla sua scelta di citofonare, ieri sera, a casa di un presunto spacciatore, nel quartiere Pilastro. «Gli spacciatori devono stare in galera, non a casa. Quando una mamma mi chiede aiuto, una mamma che ha perso un figlio per droga, faccio il possibile mettendomi in prima linea, anche se qualche benpensante – conclude – protesta».

Salvini, Fabio Volo in diretta: «Vai a citofonare ai camorristi se hai le palle str***o senza palle». Bufera su radio Deejayultima modifica: 2020-01-22T11:00:13+01:00da manuela_man27

10 thoughts on “Salvini, Fabio Volo in diretta: «Vai a citofonare ai camorristi se hai le palle str***o senza palle». Bufera su radio Deejay

  1. È vergognoso, oltre che imbarazzante, il comportamento irresponsabili di uno che ricopre un ruolo istituzionale trasformandolo in farsa. Mi chiedo se sia perseguibile per legge il suo comportamento. Se sì, mi auguro che qualcuno che abbia le competenze lo persegua

  2. Scusate ma perchè fabio Volo invece di commentare, e anche in modo poco ironico
    no và lui a citofonare a questo Signore indicato da tutto i residenti come il capo dello spaccio ?

  3. Fabio Volo, che stupida reazione che hai avuto. Almeno Salvini lo dice a uno spacciatore, tu che fai? Nulla! Cerchi solo di vendere i tuoi libri. Poi facendo questi commenti (si può discutere se Salvini a fatto bene o male, per carità) tu ti metti dalla parte degli spacciatori, anche se piccoli, facendo crescere l’odio contro un gesto (ripeto si può discutere) almeno coraggioso e di condanna pubblica. Che cosa sciocca che hai detto. Rispamia queste sparate in questo momento così difficile, cerca di essere più saggio

  4. Se proprio non ne poteva fare a meno di dare soddisfazione a quel gruppo di cittadini che lo accompagnavano, credo che poteva evitare di farlo in presenza di telecamera. Credo anche che, chi si lascia andare pubblicamente a commenti con espressioni volgari non sia un grosso professionista, anzi è anche peggio dell’artefice dell’episodio stesso.

  5. Fabio volo é uno dei tanti stupidi politicamente corretti. Un provinciale globalista e un’utile idiota delle elites europee antidemocratiche (come Linus) . Uno di quelli che da Radio Deejay, emittente sinstro-globalista, trasmette le sue stupide idee genderiste, migrazioniste e raziali ai giovani italiani. Poveri noi.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.