Grazie ad un nuovo adesivo sulle domande che ha debuttato su Instagram, ora hai un modo più formale (e divertente) di condurre interviste con i tuoi follower, fan e amici.

Il pulsante, che gli utenti di Instagram possono aggiungere a una foto o video di una storia, proprio come qualsiasi altro adesivo, consente ai tuoi amici di inviarti una domanda, che potrai quindi rispondere in un prossimo post su Instagram Story.

Come aggiungere musica alle tue storie

Questa settimana Instagram ha reso molto più facile aggiungere musica alle tue storie.

 

Quando chiedi ai tuoi follower di inviarti domande, loro potranno scrivere i loro pensieri toccando l’adesivo all’interno della tua storia. Vedrai le loro domande nello stesso posto in cui vai per vedere quante persone visualizzano  la tua storia – non appariranno soltanto nella tua casella di posta.

Se vedi una domanda a cui vuoi rispondere, basta toccarla. Questo inizierà un nuovo post della storia, che puoi usare per scrivere la tua risposta. La domanda originale apparirà come adesivo insieme alla tua risposta, ma la foto e il nome utente del richiedente non lo faranno.

Se non vedi l’adesivo delle nuove domande nella tua app di Instagram, assicurati di averlo aggiornato alla versione più recente per iOS e Android.

 

Lascia un commento
Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Facebook Messenger ha lanciato la sua funzione Watch Party all’inizio di quest’anno, che consente agli utenti di guardare contemporaneamente i video di Facebook.

Facebook Messenger funzione Watch Party
Funzione Watch Party

I loro stream vengono sincronizzati in modo che possano commentare e reagire mentre l’host aggiunge i video alla coda di controllo e controlla la riproduzione. Più persone possono “ospitare” la Watch Party, che dà loro la possibilità di scegliere i video da aggiungere. I partecipanti possono suggerire video ma non effettivamente riprodurli. Per ora, Watch Parties può essere avviato solo all’interno di Gruppi  e i video devono essere ospitati su Facebook, anche se possono essere Live o preregistrati.
Secondo il nuovo codice aggiunto a Messenger, individuato dallo sviluppatore Ananay Arora , la società potrebbe espandere un tipo simile di funzionalità alle chat di Messenger, tramite TechCrunch .

In base ai frammenti di codice chiazzati, sembra che la funzione “Guarda video insieme” funzioni molto come Watch Party. Rilascia un video in Messenger e sarai in grado di eseguire il ping della persona (o gruppo di persone) nel tuo Messenger thread in modo da poterlo vedere allo stesso tempo. Presumibilmente, Facebook prevede di supportare questa funzione per i video ospitati su Facebook. Ciò significa che che probabilmente non sarà in grado di utilizzarlo per ospitare una serata di film remoto con i tuoi amici su Netflix.

In una dichiarazione rilasciata a TechCrunch , Facebook ha commentato che si tratta di un “test interno“.  Facebook rilascerà la funzione in qualsiasi momento. Ma la funzionalità esiste già per i gruppi, quindi è facile immaginare che Facebook vorrebbe offrire un’opzione simile a più thread privati ​​di Messenger.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Tidal, il servizio di streaming musicale di proprietà di Jay Z con un’enfasi sulla qualità audio, è ora disponibile sui dispositivi Amazon Echo. Il servizio di streaming viene fornito tramite un’abilità Alexa e richiede l’utilizzo di un abbonamento.

Tidal è il primo servizio di streaming musicale a utilizzare l’API Music Skill di Amazon

un’iniziativa annunciata a settembre che consente ai servizi di streaming di creare supporto per Alexa piuttosto che affidarsi a Amazon.

In precedenza, i servizi di streaming musicale, tra cui Spotify, Deezer e Pandora

Hanno tutti supportato la riproduzione usando Alexa, ma hanno avuto bisogno del coinvolgimento di Amazon per farli funzionare.

Sebbene il punto di forza di sempre stato la sua qualità audio hi-fi opzionale, le limitazioni hardware fanno sì che Amazon Echo non sia in grado di supportare pienamente le tracce di “Tidal-Masters” del servizio.

Per ottenere il massimo è necessario MQA ad alta risoluzione che Tidal utilizza per lo streaming su dispositivi mobili e desktop.

Invece, fa affidamento sulle sue playlist curate per far sì che le persone ascoltino attraverso i loro altoparlanti Echo.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Gli utenti possono ora visualizzare “Profili di amicizia” all’interno dell’app Snapchat. La compagnia presenta anche storie di Bitmoji mentre affronta crescenti pressioni da siti come Instagram e Facebook. 

Profili d'amicizia SnapChat

I Profili di amicizia sono il modo in cui Snapchat affronta gli altri grandi Social, con i profili su altre piattaforme. Su un profilo di amicizia, gli utenti possono vedere tutti i messaggi e i collegamenti che sono stati salvati in conversazione con un utente specifico. Con i Profili di amicizia possiamo conoscere la posizione dell’utente su Snap Map e altro.

È interessante notare che Snapchat non rende pubblici i profili di amicizia. Invece, saranno visibili solo ad altri amici quando guardano un individuo o nella messaggistica di gruppo. Gli utenti possono semplicemente toccare Bitmoji di un amico per visualizzare i loro Profili di amicizia.

Snapchat afferma che i Profili dell’amicizia inizieranno a essere disponibili per gli utenti di tutto il mondo “nelle prossime settimane”.

In ogni profilo di amicizia, troverai le immagini, i video, i messaggi, i link e altro ancora.Le condivisioni che tu e i tuoi amici avete salvato nella chat, tutto in un unico posto. I Profili di amicizia rendono, iniltre, facile trovare i tuoi ricordi preferiti e le informazioni importanti che hai salvato nel tempo. È il modo più veloce per trovare i punti salienti della tua amicizia.

I Profili di amicizia celebrano le tue relazioni in modo privato: ogni amicizia sarà visibile solo a te e alla persona (o gruppo!) Con cui sei amico su Snapchat.

Snapchat ha anche annunciato una nuova coppia di iniziative Bitmoji. In primo luogo sono le storie di Bitmoji, che la compagnia dice sono storie a fumetti che appariranno nel feed Scopri a partire da oggi. Queste storie di Bitmoji saranno personalizzate, con gli amici di utenti specifici che fanno apparizioni.

Questa è una nuova piattaforma attraverso la quale gli utenti Snapchat possono acquistare prodotti come magliette, tazze, tende da doccia, custodie per telefoni e altro con Bitmoji ‘Friendmojis’. Snapchat che li pubblicizza come regalo perfetto per le vacanze.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

TechCrunch ha anche alcuni nuovi dettagli su come la funzione potrebbe essere aggiornata in futuro e inizia a implementare la funzionalità “Non inviare” in Messenger. Ad esempio, Facebook sta considerando la possibilità di aggiungere una data di scadenza in anticipo, sia per un singolo messaggio sia per un’intera discussione di messaggi.

Facebook inizia a implementare la funzionalità “Non inviare” in Messenger

La funzione “Unsend” ha una storia interessante. TechCrunch ha riportato a maggio – e successivamente confermato Facebook – che Facebook ha cancellato messaggi vecchi di anni inviati dal CEO Mark Zuckerberg, senza dare alcun tipo di avvertimento ai destinatari. Ora, finalmente, tutti gli utenti otterranno questa opzione, anche se utilizzabile solo in un lasso di tempo molto più breve.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Nella guerra di tacche e cornici, Sharp è sbarcato saldamente su Team Notch con il suo imminente Aquos R2 Compact smartphone a doppia tacca. Sì, i tuoi occhi non ti ingannano. Quello è un telefono con due tacche.

Il design è un aggiornamento di Aquos R Compact dello scorso anno, che, con la sua minuscola fotocamera e la cornice sottile per la rilevazione delle impronte digitali nella parte inferiore, non era una bellezza della sfera dello smartphone. Questa volta, Sharp si sta liberando completamente delle cornici e sta mettendo il sensore delle impronte digitali in una posizione di fondo. Però, se ci pensi davvero, Sharp non è mai stato un fan dei castelli – ricorda la bellezza per lo più senza cornice che è stata Aquos Crystal nel 2014?

Sharp smartphone a doppia tacca per tutte le teste di tacca fustigate là fuori

Questo è uno dei primi smartphone dual-notch che abbiamo visto, almeno intenzionalmente. Qualche settimana fa, un bug ha dato ad alcuni utenti di Pixel 3 XL un ulteriore aiuto per le tacche . Ma se sei preoccupato che Sharp possa innescare una tendenza a tre livelli, Google ti sostiene. Esiste un limite rigoroso di due notch per i telefoni Android.

Che tu ami, odi o ti senta completamente a mio agio nel design a doppia tacca, l’R2 Compact sta facendo il pieno di budella impressionanti nella sua minuta cornice. Ha un chip Snapdragon 845 con 4 GB di RAM, un display LCD IGZO 2280-by-1080 da 5,2 pollici e funziona con Android 9 Pie. Ha anche una fotocamera da 22,6 megapixel, una batteria da 2.500 mAh e un peso relativamente leggero di 4,8 once. Il telefono è previsto per il rilascio a gennaio , ma non ci sono ancora dettagli se (o quando) vedremo queste doppie tacche negli Stati Uniti


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Intel ha annunciato la prossima famiglia di processori Xeon che prevede di spedire nella prima metà del prossimo anno.

Intel ha annunciato la prossima famiglia di processori Xeon che prevede di spedire nella prima metà del prossimo anno.

Le nuove parti rappresentano un aggiornamento sostanziale rispetto agli attuali chip Xeon, con un massimo di 48 core e 12 canali di memoria DDR4 per socket, supportando fino a due socket.Questi processori saranno probabilmente i processori di Cascade Lake di fascia alta.

Intel li definisce “Cascade Lake Advanced Performance“, con un livello di prestazioni più elevato rispetto a Xeon Scalable Processors (SP) sotto di loro.

Gli attuali chip Xeon SP usano un dado monolitico, con un massimo di 28 core e 56 thread.

Cascade Lake AP sarà invece un processore multi-chip con più stampi contenuti in un unico pacchetto. AMD utilizza un approccio simile per i suoi prodotti comparabili; i processori Epyc utilizzano quattro stampi in ogni confezione, con ciascun dado con 8 core.

Il passaggio a un design multi-chip è probabilmente guidato dalla necessità: man mano che gli stampi diventano sempre più grandi diventa sempre più probabile che contengano un difetto. L’utilizzo di diversi stampi più piccoli aiuta a evitare questi difetti. Poiché il processo di produzione a 10nm di Intel non è ancora sufficiente per la produzione di massa, i nuovi Xeon continueranno a utilizzare una versione del processo a 14 nm dell’azienda. Intel non ha ancora rivelato quale sarà la topologia all’interno di ciascun pacchetto, quindi l’esatta distribuzione di tali core e canali di memoria tra chip è ancora sconosciuta. L’enorme numero di canali di memoria richiederà un enorme socket, attualmente ritenuto un connettore a 5903 pin.

Intel, in particolare, sta elencando solo un numero di core per questi processori, invece della solita combinazione core count / count count. Non è chiaro se questo significhi che i nuovi processori non abbiano affatto hyperthreading o che la società preferisca enfatizzare i core fisici ed evitare alcuni dei problemi di sicurezza che l’hyperthreading può presentare in determinati scenari di utilizzo. Il silicio Cascade Lake conterrà le correzioni hardware per la maggior parte delle varianti degli attacchi Spectre e Meltdown.

Nel complesso, la società sta sostenendo un miglioramento delle prestazioni del 20 percento rispetto agli attuali Xeon SP e del 240 percento rispetto ad Epyc di AMD. I nuovi processori includeranno una serie di nuove istruzioni AVX512 progettate per migliorare le prestazioni dell’esecuzione di reti neurali; Intel ritiene che ciò migliorerà le prestazioni degli algoritmi di corrispondenza delle immagini fino a 17 volte più velocemente rispetto all’attuale famiglia Xeon SP. La piccola stampa per i confronti delle prestazioni rileva che l’hyperthreading / il multithreading simultaneo è disabilitato su entrambi i sistemi Xeon SP ed Epyc.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Con l’ iPhone XR contenente lo stesso chip A12 Bionic dell’iPhone XS , ci aspettavamo che offrisse prestazioni identiche e questo è stato confermato. Macworld ha riportato i risultati trovati dai benchmark iPhone XR.

L’iPhone XR offre gli stessi miglioramenti prestazionali rispetto all’iPhone X dello scorso anno come i suoi fratelli più costosi.

L’iPhone XR è perfettamente in linea con XS e XS Max, facilmente entro un margine di errore di un paio di punti percentuali. Questo rende il 13 percento più veloce nelle prestazioni single-core rispetto a quello di mille dollari dello scorso anno. Con circa il 10 percento più veloce nelle prestazioni multi-core.

Nel benchmark Compute basato su GPU (che utilizza l’API Metal), le prestazioni sono circa il 40% più veloci.

In effetti, in uno dei benchmark XR dell’iPhone – un test della GPU – l’iPhone XR è uscito in cima, probabilmente a causa del minor numero di pixel da spingere.

L’iPhone XR ha un punteggio migliore nel test GPU rispetto a XS o XS Max .

Ciò è probabilmente dovuto alla minore risoluzione del display dell’iPhone XR. I test grafici qui vengono visualizzati sullo schermo e non a una risoluzione fissa o off-screen. La GPU di A12 Bionic offrirà frame rate più veloci su XR perché deve rendere circa l’85 percento in più di pixel sull’XS e il 125 percento in più su XS Max.

Prestazioni identiche confermate per iPhone XR ed iPhone XS
Il confronto davvero interessante, tuttavia, è con l'iPhone 7 Plus

Il confronto davvero interessante, tuttavia, è con l’iPhone 7 Plus.

Hanno quasi le stesse dimensioni delle batterie – la batteria dell’iPhone 7 Plus è 2900mAh – ed entrambi hanno schermi LCD con un’area totale simile. Il display dell’iPhone XR ha un’area totale di circa 90 centimetri quadrati, l’iPhone 7 Plus di circa 83 centimetri quadrati, circa il 7 percento più piccolo. Tuttavia, l‘iPhone XR, con il suo display leggermente più grande e la stessa batteria, è durato circa un’ora e 45 minuti in più in questo test.

Si tratta di un miglioramento del 45 percento circa della durata della batteria con un display leggermente più grande e una capacità della batteria simile. Che miglioramento impressionante in soli due anni!

È improbabile che i benchmark di iPhone XR siano il fattore decisivo per molti acquirenti – questo sarà il nuovo linguaggio di design a un prezzo significativamente inferiore rispetto ai modelli di punta – ma è certamente positivo sapere che la pratica corrisponde alla teoria quando si tratta di prestazioni.

I test sulla velocità delle app hanno mostrato che l’iPhone XR era alla pari con il Note 9. di Samsung.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Nadella prevede che Project Natick, il centro dati Microsoft di 40 piedi sul fondo marino al largo delle coste della Scozia, potrebbe essere ripetuto in tutto il mondo center subacquei.

Il CEO di Microsoft, Satya Nadella, afferma che i data center sottomarini svolgeranno un ruolo importante nell’espansione della piattaforma di cloud computing globale dell’azienda.

Gli ingegneri del progetto hanno sostenuto in un articolo di IEEE Spectrum che questi tempi di implementazione più brevi potevano consentire a Microsoft di reagire alla domanda di maggiore capacità.

Il centro dati Natick dispone di 12 rack contenenti 864 server, con un sistema di raffreddamento a liquido che trasferisce il calore all’oceano circostante.

Il pod è costruito per durare cinque anni e rimarrà sul fondo del mare per almeno un anno, in quanto Microsoft osserva come funziona.

“È unico nel senso che è sott’acqua, è autonomo, e sostenibile perché richiede energia eolica”

Il pod consuma un quarto di megawatt ed è collegato alla rete delle Isole Orcadi, la cui elettricità è generata da fonti rinnovabili al 100%.

Nel 2016 Microsoft ha lanciato un pod Natick leggermente più piccolo di 30 piedi al largo della California per verificare se potesse eseguire i servizi di Azure dal fondo del mare.

Nadella ha descritto la piattaforma cloud di Azure come, affermando che si estendeva su 54 regioni globali.

Con più data center in ciascuna regione, più di qualsiasi altro fornitore di servizi cloud.

L’analista Canalys stima che la piattaforma Azure di Microsoft abbia generato poco più della metà dei ricavi di 6,2 miliardi di dollari di AWS rivali nel secondo trimestre di quest’anno.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Il nuovo OnePlus 6T è ora disponibile, a partire da $ 549 per la configurazione più conveniente con 6GB di RAM e 128 GB di storage.

A parte il prezzo basso che sottovaluta gran parte della concorrenza di punta di Android, le sue caratteristiche distintive includono un design raffinato con una tacca a goccia, specifiche ad alte prestazioni e un sensore di impronte digitali in-display. Ed è il primo telefono OnePlus a lavorare sulla rete di Verizon.

La sua telecamera ok non è all’altezza di iPhone XS o Google Pixel 3, e l’omissione della resistenza all’acqua nominale, della ricarica wireless e di un jack per le cuffie sono alcuni altri compromessi che possono dare qualche pausa, nonostante l’accattivante prezzo.

Ma questo prezzo già allettante è reso ancora più facile da distribuire se acquisti il OnePlus 6T


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

È difficile credere che WhatsApp non abbia ancora adesivi fino ad ora, ma l’app di messaggistica li sta finalmente distribuendo.

La società ha annunciato oggi in un post sul blog che gli adesivi arriveranno su iOS e Android nelle prossime settimane, anche se alcuni utenti stanno segnalando che il nuovo aggiornamento porta già la funzionalità.

gli adesivi sono creati dai designer di WhatsApp insieme ad alcune selezioni di altri artisti. WhatsApp ha anche aggiunto il supporto per le app di adesivi di terze parti su Android e iOS,

Gli adesivi sono accessibili tramite la nuova icona dell’adesivo nel campo di immissione del testo, che aprirà un menu di adesivi. Come il sistema di adesivi della casa madre di Facebook, devi prima scaricare il pacchetto di adesivi che desideri prima di poterlo utilizzare.

Per ora, gli adesivi sono creati dai designer di WhatsApp insieme ad alcune selezioni di altri artisti.

WhatsApp ha anche aggiunto il supporto per le app di adesivi di terze parti su Android e iOS, quindi se hai un pacchetto di adesivi pubblicato su Google Play Store o App Store, gli utenti possono inviare quegli adesivi su WhatsApp.

L’azienda ha pubblicato una guida per creare adesivi per WhatsApp.

Per poter condividere i propri pacchetti di sticker su WhatsApp, occorre allegare il pacchetto a un’applicazione Android o iOS e pubblicare l’applicazione sul Play Store di Google o sull’App Store di Apple.

I modelli di applicazioni per Android e iOS consentono a chiunque di allegare le proprie immagini a un’applicazione senza dover scrivere righe di codice. I programmatori più esperti invece possono creare applicazioni di sticker più complesse con l’ausilio delle API e interfacce supportate da WhatsApp.

Le immagini dei tuoi sticker devono rispettare i seguenti criteri:

  • devono avere uno sfondo trasparente
  • la risoluzione di ciascuna immagine deve essere pari a 512×512 pixel
  • la dimensione di ciascuna immagine deve essere inferiore ai 100 kB. 

Gli sticker verranno visualizzati su una varietà di sfondi: bianco, nero, colorato o con motivi.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

iRobot ha annunciato mercoledì una collaborazione con Google per utilizzare i dati mappati raccolti da Roomba per migliorare l’esperienza di casa intelligente di Google.

L’ultimo aspirapolvere di iRobot, il Roomba i7 +, è dotato della tecnologia Smart Mapping che consente al robot di apprendere la planimetria della tua casa. Utilizzando i comandi vocali tramite l’Assistente Google, gli utenti possono fare in modo che il robot pulisca stanze specifiche semplicemente chiedendo.
Questa capacità di rilevamento consente a Roomba di imparare le stanze di casa tua. Con l’integrazione di Google Assistant esistente che ti consente di dirigere il punto in cui il robot dovrebbe essere pulito.

Colin Angle, presidente e CEO di iRobot, ha detto che lavorare con Google permetterà loro di esplorare nuovi modi per rendere possibile una casa più premurosa.

Il programma di opt-in permetterà agli utenti di Roomba di condividere i propri dati di mappatura con Google per aiutare a esplorare le nuove innovazioni di casa intelligente. Ad esempio, tali dati potrebbero rendere più semplice la configurazione di futuri gadget per la casa intelligente e abilitare nuove automazioni.

Colin Angle, presidente e CEO di iRobot, ha detto che lavorare con Google permetterà loro di esplorare nuovi modi per rendere possibile una casa più premurosa.

iRobot non ha fornito altri dettagli sulla collaborazione nel suo comunicato stampa, forse suggerendo che la partnership è ancora in una fase molto precoce.

Nell’estate del 2017 è stato riferito che iRobot stava cercando di acquistare questi dati mappati intorno ai potenziali acquirenti. Reuters suggerì addirittura che i primi tre acquirenti potessero essere Amazon, Apple e Google.

Colin Angle, presidente e CEO di iRobot, ha detto che lavorare con Google permetterà loro di esplorare nuovi modi per rendere possibile una casa più premurosa.

iRobot ha rilasciato la seguente dichiarazione al momento in risposta alla nostra storia:

“IRobot non vende dati dei dati dei clienti. I nostri clienti vengono sempre al primo posto. Non violeremo mai la fiducia dei nostri clienti vendendo o utilizzando in modo improprio i dati relativi ai clienti, inclusi i dati raccolti dai nostri prodotti connessi. In questo momento, i dati raccolti da Roomba consentono di pulire efficacemente la casa e forniscono ai clienti informazioni sulle prestazioni di pulizia. iRobot ritiene che in futuro questa informazione potrebbe fornire ancora più valore ai nostri clienti consentendo alla casa intelligente e ai dispositivi interni di funzionare meglio, ma sempre con il loro esplicito consenso “.

iRobot

Negli ultimi dieci anni, Google ha mappato il mondo esterno e sta cercando di mappare gli interni per essere sempre più vicino ai suoi utenti. Ad esempio, la mappatura dei negozi potrebbe rendere più facile per i clienti trovare i prodotti. Google collabora ora con Roomba-maker iRobot per migliorare la tua casa intelligente.

Nel frattempo, le funzionalità risultanti da questa integrazione saranno opt-in, con gli utenti che devono concordare sulla condivisione delle informazioni. Entrambe le società citano un’esperienza di “casa premurosa”. Con vari dispositivi che lavorano insieme.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Il film flash arriverà in pista, potenzialmente, nel 2021.

La Warner Bros. sa cosa sia quel franchise e si è impegnato in cinque film . Il Flash , d’altra parte, è in continuo movimento da un po ‘di tempo e qualsiasi ritardo darà ai registi John Francis Daley e Jonathan Goldstein ( che sono attualmente legati al film ) più tempo per lavorarci e migliorarlo (dopo tutto, ci sono state voci che l’ intera storia è cambiata negli ultimi mesi). Più,Il flash non è mai stato effettivamente illuminato dal verde. È passato tanto tempo da quando ha avuto una data di rilascio

Il film flash arriverà nel 2021

In passato, la DC ha affrettato i progetti sul grande schermo e, beh, non ha funzionato troppo bene, vero? Con i nuovi boss ora a posto, sembra che ora tutti stiano particolarmente attenti con questi personaggi e questa è una buona cosa. Ci sono così tante altre pellicole DC in fase di sviluppo che sembra incredibilmente plausibile che uno di loro possa essere inserito in questo spot Flash del 2019 .

I fan probabilmente lo faranno un po ‘più sproporzionato di quello che merita, e in realtà è solo per frustrazione . Non importa quello che la gente pensava della Justice League , la versione di Miller su Flash è stata quasi universalmente elogiata, e Daley e Goldstein sono due dei registi più intriganti là fuori. Vogliamo solo vedere un grande film in Flash , e se ce n’è uno in arrivo, ora arriverà un po ‘più tardi.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Un Google Pixel 3 XL è arrivato il giorno prima di una vacanza e si scopre che la fotocamera è all’altezza di ogni proprietario di Pixel 2.

Un Google Pixel 3 XL è arrivato il giorno prima di una vacanza e si scopre che la fotocamera è all'altezza di ogni proprietario di Pixel 2.

I revisori hanno elogiato le prestazioni delle fotocamere Google Pixel e Pixel 2 e dopo diversi giorni con Google Pixel 3 XL posso ora capire perché così tante persone lo trovano attraente.

Mentre la nota 9 potrebbe essere migliore per la produttività, il Google Pixel 3 XL è un gioco da non perdere. Pixel 3 XL è estremamente reattivo quando si fa scorrere o saltare tra le app. Inoltre,  Pixel 3 XL ha alcune eccellenti funzioni di Assistente Google. Ha una batteria che può andare tutto il giorno e cattura foto di qualità eccellente.

I selfie grandangolari di Pixel 3 XL permettono di catturare scatti di tutta la mia famiglia includendo anche alcuni dei panorami intorno a noi.

I risultati in modalità Ritratto sono impressionanti con la famiglia e gli amici che amano gli scatti della mia famiglia. La fotocamera ha anche una gamma dinamica impressionante. Ciò fa in modo che anche le foto di paesaggi abbiano un bell’aspetto.

È un’esperienza interessante catturare scatti in modalità ritratto con Pixel 3 poiché il mirino non mostra un’anteprima di cosa aspettarsi come vediamo su iPhone, Samsung Galaxy o altri smartphone. Pixel 3 XL ti permette di visualizzare i risultati del ritratto dopo aver catturato la foto. Quindi è un po’ una sorpresa vedere quanto bene il software di Google ottimizza lo scatto. Mi piace il fatto che sia possibile visualizzare sia il risultato del ritratto. Che lo scatto a piena risoluzione senza sfocatura dello sfondo di Pixel 3 XL e che entrambe le immagini vengano salvate in Google Foto.

Con l’integrazione di Assistente Google, puoi anche utilizzare la tua voce per scattare foto in modo da non doverti posizionare per premere il pulsante dell’otturatore. Photobooth, Playground e acquisizione video devono ancora essere testati.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Il Nokia 7 Plus si unisce alla piccola gamma di telefoni richiesti da Google per ottenere un aggiornamento a Android 9 Pie.

Il segretario generale HMD Global Juho Sarvikas propone l’annuncio attraverso un tweet. Al di fuori di Nokia, l’aggiornamento sarà implementato solo per Essential Phone, otto telefoni Motorola e OnePlus 6 , che esegue una versione modificata di Android 9 Pie, oltre ai telefoni Pixel di Google.

Android 9 Pie offre una serie di utili nuove funzionalità.

Come batteria adattiva, navigazione ottimizzata e notifiche migliorate che eliminano la confusione.

Ciò che è degno di nota è che il Nokia 7 Plus sarà il primo telefono non Pixel ad avere le funzionalità del benessere digitale. Mostrando un cruscotto delle abitudini del telefono e tiene traccia del tempo di utilizzo delle app.

L’aggiornamento consiste in un’implementazione graduale e presto si espanderà oltre la prima base di installazione del 10%. Il Nokia 7 Plus è un telefono Android economico che non è ufficialmente disponibile negli Stati Uniti ma principalmente indirizzato verso l’Asia e l’India. Tuttavia, il Nokia 6.1, che in realtà è disponibile negli Stati Uniti, dovrebbe ricevere presto l’aggiornamento.

Nonostante il rilascio scaglionato di Android 9 Pie, il lancio dell’aggiornamento è molto più rapido. È possibile che ciò sia possibile grazie ad una funzione all’interno di Android Oreo denominata Project Treble, che dovrebbe consentire ai produttori di effettuare aggiornamenti più semplici e veloci sui loro telefoni.

Il Nokia 7 Plus è uno smartphone Android One. Gli utenti ricevono gli aggiornamenti in tempi brevi.  Altri smartphone che fanno parte del programma beta sono Sony Xperia XZ2, Xiaomi Mi Mix 2s, Oppo R15 Pro e Vivo X21/X21UD. Google Pixel/Pixel 2 e Essential Phone sono stati già aggiornati.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Il Galaxy Note 9 è uscito da oltre un mese, quindi è tempo che Samsung ritorni sotto i riflettori con il lancio di alcuni nuovi colori. Anche se stranamente, sono le opzioni di colore più standard possibili: argento e nero.

Gli Stati Uniti saranno il primo paese ad ottenere la Galaxy Note 9 in "cloud silver", disponibile dal 5 ottobre con Best Buy e il proprio sito web. Il modello "midnight black" è stato lanciato più tardi, il 12 ottobre.
Galaxy Note 9 silver color

Al momento del lancio, il Note 9 era disponibile solo in blu e lavanda negli Stati Uniti. È stato un bel cambiamento di ritmo, dal momento che i telefoni così spesso sono disponibili solo in bianco e nero. Ma significava anche che quelle opzioni di colore standard e attenuate non erano disponibili.
Ora Samsung sta rivisitando la sua offerta.

Gli Stati Uniti saranno il primo paese con Galaxy Note 9 in “cloud silver“, disponibile dal 5 ottobre con Best Buy e il proprio sito web. Il modello “midnight black”  disponibile dal 12 ottobre.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Sundar Pichai il CEO di Google minimizza le preoccupazioni sul fatto che un prodotto di ricerca incentrato sulla Cina bloccherebbe la libertà di pensiero

Il CEO di Google Sundar Pichai ha parlato pubblicamente dei piani della sua azienda per rientrare nel mercato cinese con un prodotto orientato alla ricerca e alle notizie, dicendo alla folla al 25 ° anniversario di Wired che un servizio del genere sarebbe in grado di servire il 99% delle richieste.

Pichai ha descritto il mercato cinese come “importante per noi da esplorare” date le sue dimensioni e l’altissima probabilità che diventi la più grande e redditizia popolazione che usa internet sul pianeta.

“Volevamo sapere come sarebbe stato se Google fosse in Cina”, ha detto Pichai. “È molto presto, non sappiamo se lo faremo o potremmo fare in Cina, ma abbiamo ritenuto che fosse importante per noi esplorare. Penso che per noi sia importante sapere quanto sia importante il mercato e quanti utenti ci sono “.

Alla fine del mese scorso, lo scienziato ricercatore Jack Poulson si è dimesso pubblicamente dall’azienda e ha sbattuto il progetto per rilanciare un prodotto di ricerca in Cina come “non etico” e antitetico ai valori dell’azienda.

“Sono stato costretto a dimettermi dal mio incarico il 31 agosto 2018, sulla scia di uno schema di decisioni immorali e inspiegabili da parte della dirigenza dell’azienda”.

CEO di Google

Google ha risposto al clamore all’interno dell’azienda limitando l’accesso ai documenti Project Dragonfly, The Intercept riportato in agosto .


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Mini droni selfie per Instagram, in vendita su Mashable

Flyington Selfie Drone – Sconto del 12%

Il Flyington Selfie Drone è abbastanza piccolo da stare nel palmo della mano, ma può capovolgere, rotolare e affettare l’aria come un super laureato. Sono necessari video e foto in tempo reale che possono essere trasmessi direttamente al telefono, che può anche essere utilizzato per volare usando i controlli di inclinazione e un’app complementare. C’è anche un’opzione di atterraggio con un solo pulsante, quindi non dovrai 

Wingsland S6 4K Pocket Drone – 50% di sconto

The Wingsland S6 è un drone di dimensioni di un telefono che può effettuare spettacolari foto e video panoramici in incredibile 4K HD. Ha automatizzato opzioni di decollo e atterraggio e può essere pilotato direttamente dal tuo smartphone utilizzando i controlli di base o piani di volo point of interest. Inoltre, come suggerisce il nome, può essere ripiegato per adattarsi perfettamente alla tua tasca per un facile trasporto da e verso la zona di volo scelta.

Cassa Air Selfie Drone + Power Bank

L’Air Selfie Drone è abbastanza piccolo da stare nella custodia dello smartphone ma abbastanza potente da volare fino a dieci metri in aria per catturare incredibili foto di te e dei tuoi amici da angolazioni che non riesci a raggiungere con un selfie stick (a meno che non ti leghi molti di loro insieme). Puoi eseguire lo streaming di video facilmente sul tuo smartphone, dove puoi pilotare il drone con controlli semplici e intuitivi. Se gli atterraggi sono difficili per te, non preoccuparti: l’Air Selfie Drone è sicuro da afferrare per aria con la mano.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Nuovi chip Wi-Fi di Qualcomm in grado di aggiungere Wi-Fi ad alta velocità – a velocità fino a 10 gigabit al secondo – a telefoni, laptop, router e così via. È l’inizio di una nuova generazione di questo super-veloce standard Wi-Fi, ma non verrà utilizzato per accelerare la tua tipica navigazione sul web. E se tutto ciò accada, rimane una domanda aperta.

In questo momento, il Wi-Fi è sull’orlo di un grande cambiamento: nel prossimo anno inizieremo a vedere router, telefoni, laptop e altri dispositivi aggiungere il supporto per qualcosa chiamato Wi-Fi 6 , che dovrebbe rendere le velocità un po ‘ , ma non incredibilmente, più velocemente di quanto non siano ora. Stranamente, non è quello di cui stiamo parlando qui.

WiGig sarà anche, in qualche modo, in competizione con il 5G, il che rende molto simile l’uso di queste onde radio per offrire velocità analogamente elevate su distanze analogamente limitate nei chip Wi-Fi di Qualcomm.

5G non è pensato per essere usato in una casa come questa, quindi WiGig potrebbe trovare un posto lì. Ma i due standard potrebbero essere in competizione come opzione per la consegna di internet da una torre a una casa – questo è ciò che sta facendo Facebook con WiGig, ed è ciò che Verizon sta facendo con 5G.

Per ora, non devi preoccuparti di nulla di tutto ciò. Se stai acquistando un router l’anno prossimo, continuerai a cercare quel logo “Wi-Fi 6”. Se WiGig raggiunge e finisce in un prodotto che acquisti, è probabile che sia una funzione pubblicizzata; probabilmente dovrai acquistare qualcosa di nuovo per supportarlo, e qualunque cosa sia funzionerà probabilmente oltre al Wi-Fi 6, piuttosto che a sostituirlo.


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

L’auricolare Quest potrebbe cambiare completamente il modo in cui i consumatori pensano alla realtà virtuale.

Oculus VR ha avuto una grande sorpresa hardware da rivelare alla sua conferenza annuale sugli sviluppatori Connect: la nuovissima cuffia per realtà virtuale indipendente Quest. The Quest è il culmine degli ultimi cinque anni di lavoro di realtà virtuale di Oculus e il CEO di Facebook Mark Zuckerberg l’ha definito un passo importante verso l’acquisizione di un miliardo di persone nella realtà virtuale.

L'auricolare Quest potrebbe cambiare completamente il modo in cui i consumatori pensano alla realtà virtuale.

Ma il giorno successivo, l’ufficiale capo della tecnologia Oculus, John Carmack, una leggenda del settore dei videogiochi responsabile della creazione di titoli sparatutto come Wolfenstein, Doom e Quake, è stato più semplice: Oculus Quest è una console di gioco.

“Realisticamente, finiremo per competere con il Nintendo Switch”, ha detto Carmack alla folla .

John Carmack

Laddove l’auricolare Oculus Go è “80% di media e 20% di gioco”, Oculus Quest è enfaticamente focalizzato sul gaming.

In realtà, è probabilmente il primo auricolare Oculus VR a offrire i vantaggi che hanno attirato la gente verso i prodotti di Microsoft, Sony e Nintendo.

Carmack sostiene che Oculus Quest, come il Nintendo Switch, riorienta come, dove e in che misura ci si possa divertire con i giochi. Oculus non sta cercando di sostituire la sua cuffia Rift di fascia alta nello stesso modo in cui Nintendo non sta cercando di sostituire il tuo PC o Xbox.

Ma sta creando qualcosa che sia portatile e di facile utilizzo, fornendo allo stesso tempo alcune delle stesse esperienze che potresti trovare su un dispositivo più potente.
Più in generale, Oculus Quest offre ai consumatori molti degli stessi vantaggi di una console di gioco tradizionale: la natura plug-and-play, la piattaforma software coesiva e la libreria di contenuti integrata, il tutto senza costi aggiuntivi oltre a quelli di una televisione . (Oculus Quest, per fortuna, ha il suo display integrato.)

La Sony PlayStation VR offre alcuni di questi vantaggi, ma è posizionata come accessorio per una console, non una console a sé stante. L’HTC Vive, nel frattempo, ha i suoi giochi distribuiti su più servizi basati su PC.

Potrebbe interessati anche:  

Facebook annuncia Oculus Quest: l’auricolare VR che stavamo aspettando


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook