Troppo grasso per essere un donatore, papà perde 50 chili per poter aiutare il figlio malato

padre-obeso-rene_12160755

Il figlio aveva bisogno di un rene e il suo era compatibile ma a causa del peso eccessivo l’intervento non poteva essere effettuato. È stato per questo che Barry Stokes, un papà di 61 anni del Lancashire, in Gran Bretagna, ha perso 51 chili.
L’uomo ha visto il figlio soffrire tremendamente a causa dei continui cicli di chemioterapia a cui si doveva sottoporre, ma le cure per il cancro hanno affaticato i reni fino a rendere indispensabile un trapianto. Barry si è offerto come donatore, ma per i medici era troppo grasso e il peso avrebbe messo a rischio la buona riuscita dell’intervento. Il papà, che pesava 130 chili, si è subito messo a dieta perdendo 50 chili e guadagnando la forma necessaria per poter essere operato.
Al figlio Alan è stato diagnosticato un raro cancro in adolescenza. Per i dottori aveva pochi mesi di vita, ma il ragazzo oggi ha 32 anni ed è riuscito a laurerasi e a fare la sua vita. I cicli di chemio però hanno duramente provato il suo fisico, ma il papà è riuscito a superare se stesso e rimettendosi in forma oggi è il donatore ideale. «Sono in attesa che mi chiamino per l’operazione», ha dichiarato Barry al Daily Mail, «Non mi sarei mai potuto perdonare se a mio figlio fosse successo qualcosa, anche se indirettamente, per colpa mia».

Troppo grasso per essere un donatore, papà perde 50 chili per poter aiutare il figlio malatoultima modifica: 2018-04-12T21:32:54+02:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.