Sposati per 62 anni, Benito e Rosa muoiono lo stesso giorno. Lui le disse: «Se te ne andrai, ti seguirò»

sposati 62 anni_27145059

Una vita insieme, 62 anni di matrimonio, uniti fino alla fine, anche nella morte. È l’incredibile storia d’amore di Benito e Rita, due coniugi di Alessandria deceduti a poche ore di distanza l’uno dall’altro. Lei, 85 anni, si è spenta venerdì mattina, mentre lui, 86enne, ha chiuso gli occhi poco prima della mezzanotte. Rita si trovava a casa, mentre Benito nel letto d’ospedale dove era ricoverato da alcune settimane. L’uomo aveva confessato che se la moglie si fosse spenta prima di lui l’avrebbe seguita e, incredibilmente, è andata proprio così.
Gianluca, uno dei due figli della coppia, nel corso delle celebrazioni funebri ha definito quella dei suoi genitori «una lunga storia d’amore, vissuta con il pensiero fisso sul lavoro, la dignità umana, il rispetto dei valori, che ci hanno trasmesso per tutta la vita». Una vita «incentrata sul lavoro, sui sacrifici, sulle difficoltà superate con il sorriso». La tristezza per la perdita di due genitori in un solo giorno è tanta, ma a rallegrare Ganluca e Rossella – l’altra figlia di Benito e Rita – è «il pensiero che così doveva essere dopo una lunga vita l’uno a fianco dell’altra, l’uno a sostegno dell’altra, entrambi innamorati come il primo giorno».
Benito, dipendente per 30 anni della Provincia e vicepresidente dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi per servizio, incontrò per la prima volta Rita 68 anni fa e da allora non si sono mai separati. Nelle ultime settimane lui era costretto in ospedale per problemi cardiaci, mentre lei era bloccata a casa a causa della rottura del femore: una distanza che li stava facendo soffrire molto. Da venerdì Benito e Rita sono di nuovo insieme e, stavolta, nessuno li separerà più.

Sposati per 62 anni, Benito e Rosa muoiono lo stesso giorno. Lui le disse: «Se te ne andrai, ti seguirò»ultima modifica: 2018-11-27T19:37:41+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.