La Cassazione: filmare la vicina nuda non è reato se fa la doccia senza tende

donna-nuda

Non è reato filmare il vicino o la vicina di casa se fa la doccia senza tende: niente tutela della privacy insomma per quegli atti della vita quotidiana che si compiono in casa senza pensare che dall’esterno chiunque, con un normale telefonino – quindi senza utilizzare tecnologie particolari – possano essere in grado di filmarli e fotografarli, complice l’assenza di tende o vetri schermati alle finestre.

Flavio Briatore: «Mio figlio non andrà all’università, sarò io a formarlo»

La decisione è della Corte di Cassazione, che ha ridotto la pena a un ‘orco’ e ‘guardone’ che era stato condannato a due anni e sei mesi perché filmava le dipendenti del suo bar mentre si cambiavano nello spogliatoio e per aver abusato di una bambina di dieci anni, ma è stato assolto dall’accusa di violazione della privacy per aver fotografato e filmato la vicina di casa che usciva dalla doccia senza preoccuparsi della finestra del bagno priva di tende. Per questo ultimo reato, ‘cancellato’ dagli Ermellini, l’imputato – Simone R. di 37 anni – era stato condannato a due mesi e quindici giorni nel processo svoltosi con rito abbreviato in primo grado davanti al Tribunale di Busto Arsizio e poi davanti alla Corte di Appello di Milano.

Benedetta Mazza e Stefano Sala, la rivelazione a Pomeriggio 5: «Siamo stati in vacanza insieme. Lo adoro»

L’uomo più ricco del mondo è ora single: Jeff Bezos di Amazon divorzia dopo 25 anni

Per quanto riguarda l’accusa di aver violato la privacy della vicina, la difesa dell’uomo ha sostenuto che non si trattava della «indebita realizzazione di filmati e fotografie» di una vicina di casa mentre usciva dalla doccia dato che la sua abitazione e quella della donna «erano adiacenti e che la persona offesa di mostrava nuda pur sapendo che la propria abitazione era priva di tende, con la conseguente insussistenza di lesioni alla riservatezza della persona fotografata». Questa tesi ha convinto i supremi giudici che – nella sentenza 372 – sottolineano come essendo «pacifico» che l’imputato «non utilizzò alcun accorgimento per fotografare e filmare» la vicina, si deve escludere «la configurabilità del reato di interferenza illecita nella via privata non essendo stati ripresi comportamenti della vita privata sottratti alla normale osservazione dall’esterno, posto che la tutela del domicilio è limitata a ciò che si compie nei luoghi di privata dimora in condizioni tali da renderlo tendenzialmente non visibile a terzi».

 

LEGGI ANCHE


Aria di crisi tra Melissa Satta e Kevin Prince Boateng. La Satta e Boateng sono sposati da due anni e ha un figlio di quattro, Madd…

«Così vive Schumacher oggi», con
questa copertina il quotidiano tedesco Bild riaccende le speranze dei
suoi lettori su una possibil..

Sono due anime ribelli e non se le sono mandate certo a dire.
Salmo, nella canzone “PXM”, cantava “Se penso ad Asia …

Gli abitanti di Vicoli, la piccola località di 400 anime dell’entroterra pescarese, non hanno creduto ai
loro occhi quando in un ri…

Elena Santarelli si prepara a festeggiare il Natale con la sua famiglia e annuncia ai followers il
desiderio di abbandonare i socia…

La Cassazione: filmare la vicina nuda non è reato se fa la doccia senza tendeultima modifica: 2019-01-09T06:58:32+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.