«Aiutatemi a salvarlo», il disperato appello del papà di un 15enne malato di tumore

aiutiamosebastiano_tumore_cervello_31205945

«Aiutiamo Sebastiano». È l’appello diretto e pieno d’amore che papà Giovanni Quattrocchi rivolge al mondo del web. Dallo scorso autunno, il figlio 15enne sta combattendo contro un tumore al cervello. Un forma rara e aggressiva. Per questo motivo Sebastiano ha bisogno di sottoporsi a un intervento molto costoso, per il quale il papà-coraggio ha lanciato una raccolta fondi su Gofundme. La storia è riportata su Milano Today.

Seby, così viene chiamato il ragazzo, è stato già operato quattro volte, di cui una all’Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. Il calvario è iniziato lo scorso novembre, quando il ragazzino è stato portato al pronto soccorso di Acireale per forti dolori alla testa. Poi la drammatica diagnosi. I medici avrebbero trovato una massa tumorale che gli provocava disturbi visivi, mal di testa, perdita dell’equilibrio, nausea e vomito.

Finora, Seby è stato operato una volta a Messina, una a Milano e due a Sydney. Dopo gli interventi è stato sottposto a radioterapia per colpire la massa non ancora rimossa. Ma adesso il ragazzo ha bisogno di un altro intervento costoso per vincere la sua battaglia: «Purtroppo non abbiamo ancora vinto del tutto. Questo mostro è rimasto ancora dentro nostro figlio, fratello, nipote, amico», avrebbe scritto il papà.

Per stare accanto al figlio, il signor Giovanni ha perso il lavoro e ora ha lanciato la raccolta fondi per aiutare il suo Sebastiano: «È l’unico bambino sopravvissuto su 30 casi. È un tumore che non lascia scampo, ma ci siamo riusciti». Ora l’ultimo sforzo con la raccolta fondi, l’operazione e tanto amore.

«Aiutatemi a salvarlo», il disperato appello del papà di un 15enne malato di tumoreultima modifica: 2019-02-01T22:41:39+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.