Si sveglia dall’anestesista e sorprende il medico che la sta stuprando, il racconto choc di Erika

4328162_1248_fashion_designer_stuprata

Si sveglia dall’anestesia e sorprende il medico mentre la violenta. Erika Bykova, 33enne stilista russa, ha raccontato la terribile violenza che è stata costretta a subire: violentata dall’anestesista che si era occupata di lei durante un intervento di chirurgia plastica. La fashion designer si era voluta affidare a degli esperti, per salvaguardare a sua salute, ma al risveglio ha scoperto quello che le stava accadendo.

Il dottor Yury Cherniko, di 60 anni, aveva controllato il quadro clinico della donna, l’aveva assistita durante l’intervento e si sarebbe dovuto occupare di monitorare i suoi valori anche dopo. Purtroppo però il tipo di controllo effettuato è stato ben oltre che professionale e la stilista si è ritrovata con il medico sopra di lei, intento ad avere un rapporto sessuale mentre lei era ancora incosciente e quini non consenziente. La donna racconta di essersi sentita profondamente stordita, ancora incapace di muoversi, ma cosciente di quello che le stava accadendo e nello stato di torpore ha sentito il dottore dirle che sarebbe andato tutto bene.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, il giorno dopo il medico sarebbe andato nella sua stanza con una barretta di cioccolata e una pillola del giorno dopo. Il medico l’ha invitata a non denunciarlo, si è offerto di darle cure e soldi in cambio del suo silenzio. La donna però ha deciso di denunciarlo e ha portato avanti la sua battaglia legale fino ad ottenere 15 mila euro di risarcimento e una condanna detentiva pari a tre anni e due mesi.

Si sveglia dall’anestesista e sorprende il medico che la sta stuprando, il racconto choc di Erikaultima modifica: 2019-02-27T21:36:59+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.