William e Kate, la parola proibita per la tata di George, Charlotte e Louis

tata_figli_william_kate_parola_proibita_maria_teresa_turrion_borrallo_03135339

Si chiama Maria Teresa Turrión Borrallo, ha 44 anni ed è da sempre la ‘tata’ di George, Charlotte e Louis, i tre figli del principe William e di Kate Middleton. Sin dalla nascita di George, questa donna di origini spagnole, tra le più qualificate bambinaie al mondo, si occupa di badare ai figli dei duchi di Cambridge ma ha un divieto assoluto: quello di rivolgersi ai tre piccoli con una determinata parola.

Maria Teresa Turrión Borrallo non può chiamare George, Charlotte e Louis, “bambini”. Non si tratta di un divieto voluto da William e Kate, bensì autoimposto per via dell’istruzione ricevuta. La ‘tata’, infatti, si è formata nella prestigiosa scuola Norland, da cui provengono le bambinaie di gran parte dell’aristocrazia britannica e che prevede norme molto rigide di comportamento. Tra queste, c’è anche la parola proibita “bambini”, come riporta El Confidencial: la ‘tata’ spagnola si è sempre rivolta ai tre figli di William e Kate chiamandoli sempre col nome di battesimo. Il motivo, come spiegano gli insegnanti della scuola Norland, è presto spiegato: la parola “bambini” può essere considerata un segno di superiorità da parte dell’adulto e utilizzare il nome di battesimo è una forma di massimo rispetto, indipendentemente dall’età.

William e Kate, la parola proibita per la tata di George, Charlotte e Louisultima modifica: 2019-03-03T18:46:34+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.