Asia Argento in lacrime: «Tante cose non vanno nella mia vita». Barbara d’Urso: ««Non me la sento di continuare, scusate»

asia_Argento_lacrime_non_è_la_durso_27233640

Era il momento più atteso di questa terza puntata, a “Live non è la D’Urso” ospite dell’uno contro tutti Asia Argento. L’attrice e regista romana ha parlato a cuore aperto di Morgan, di Jimmy Bennett, di Weinstein e Fabrizio Corona, incredibilmente le sfere degli opinionisti intervenuti sono state quasi tutte rosse, Asia Argento non ha resistito alla pressione ed è scoppiata in lacrime :«Tante cose non vanno nella mia vita», Barbara D’Urso decide di chiudere in anticipo il blocco e al rientro dalla pubblicità si scusa con il pubblico: «anche io ho un cuore, stava piangendo troppo non me la sono sentita di continuare, scusate».

Ospite della terza puntata di “Live non è la D’Urso”, Asia Argento non si è sottratta alle domande degli opinionisti intervenuti – Cecchi paone, Serena Grandi, Lory Del Santo, Francesco Facchinetti e Gianluigi Nuzzi – ed ha parlato a cuore aperto della sua vita, dei suoi amori e degli scandali che l’hanno travolta.
Si parte con Morgan da cui ha avuto una figlia Anna Lou: «Penso che i figli si fanno in due, quindi un giudice aveva deciso tanto tempo addietro che lui, secondo le cifre che guadagnava, ci poteva aiutare. Il pignoramento non l’ho chiesto io, dopo dieci anni che non paghi gli alimenti diventa reato. I miei figli li ho cresciuti da sola. Morgan è stato l’amore più grande della mia vita».

Su Fabrizio Corona lancia una frecciatina: «è una persona che ho conosciuto poco, non ritengo che sia una persona cattiva, personalmente non mi ha fatto del male, ma in quel breve lasso di tempo ha detto un sacco di bugie. Ha detto che lo abbiamo fatto sul tavolo della cucina, una cosa impossibile visto che ho il coccige fratturato. Fabrizio è un uomo pieno di fantasie.Siamo stati solo tre giorni insieme e poi lui ha chiamato i paparazzi, se non l’avesse fatto nessuno l’avrebbe mai saputo».

Dopo aver visto la clip dedicata al caso Harvey Weinstein e alle accuse di Jimmy Bennett, Serena Grandi le chiede: «perchè non hai menato come ho fatto io? Cos’è che non va nella tua vita?». «Tante cose non vanno nella mia vita – risponde – nessuno ha una vita perfetta, la mia è stata abbastanza difficile. Me lo sono chiesta anche io perché non sono scappata. Parlando con dei terapisti mi hanno spiegato che alcune donne hanno l’istinto rettiliano. Quando mi è successoavevo 21 anni, ci ho convissuto senza capirla per tanti anni».

Gianluigi Nuzzi le chiede: «possibile che nel 2019, ancora oggi, racconti a metà le storie? Se le storie sono vere e soprattutto se vuoi aiutare tante donne, dovresti raccontarle tutte perchè se no sei credibile a metà. Se non fai il nome del regista italiano di cui hai parlato e dell’altro americano non potrai aiutare le altre donne». «Ma tu sei un uomo, non puoi parlare di questo, non mi puoi dire cosa devo fare». Nuzzi replica: «Ma stai scherzando? È una condotta indecente col tuo silenzio, non sei più credibile». «A me non interessa essere credibile» ribatte Asia tra le lacrime.
L’unico a stare dalla parte di Asia è Francesco Facchinetti.
Anche Cecchi Paone attacca Asia soprattutto in meritoo al suo rapporto con Corona, ma a questo punto sia Nuzzi che Barbara D’Urso difendono la liberta di Asia di stare con chiunque voglia.

«Sinceramente non mi sono messa a fare calcoli. Io sono una persona molto sola, a me ha fatto del bene Corona in quei giorni che l’ho visto. Non è stata una storia. Sinceramente non credo di essere capace di avere una storia dopo aver perso il mio compagno» e d è qui che l’Argento scoppia in un pianto disperato, Barbara D’Urso corre ad abbracciarla e decide di chiudere in anticipo il confronto: «Basta, questa cosa finisce qui». Al rientro dalla pubblicità si scusa con il pubblico: «anche io ho un cuore, stava piangendo troppo non me la sono sentita di continuare, scusate».

Asia Argento in lacrime: «Tante cose non vanno nella mia vita». Barbara d’Urso: ««Non me la sento di continuare, scusate»ultima modifica: 2019-03-28T21:35:48+01:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.