Vittorio Sgarbi sul coronavirus: «Io irresponsabile, ma raramente sbaglio. Alcuni virologi ancora non si scusano»

Vittorio Sgarbi torna sull’emergenza coronavirus e sulle dichiarazioni dei primi giorni che, sottostimando il pericolo, lo hanno travolto dalla polemica. «Mi scuso raramente perché raramente sbaglio, generalmente ho ragione…», dice il critico d’arte in un’intervista a ‘Il Giornale’. Punta così il dito contro gli espetti che lo hanno portato all’errore. «In questo caso io ho ascoltato svariati virologi che hanno, almeno sino al 9 marzo, stimato il pericolo del Covid-19 come relativo… »

«Poi la situazione – continua – è stata valutata diversamente. E io mi sono trovato nel mezzo di una tempesta polemica in cui non avrei dovuto trovarmi. È stato da irresponsabile perché non dovevo far circolare informazioni rassicuranti che esulano dalla mia competenza. Però è anche vero che io sono irresponsabile di quelle informazioni la cui responsabilità ricade sui competenti che le davano. E che non mi pare si scusino».

In relazione alle accuse aggiunge: «Non volevo incitare nessuno a violare nessuna normativa. Ho parlato con persone della zona e anche di Piacenza. Si sentivano trattate come appestati. Io volevo veicolare un messaggio di carità cristiana, ai malati si sta vicini. Ovviamente senza violare quarantene e andando quando la zona veniva indicata come bonificata. Non volevo fare nessuna provocazione o violazione. Volevo trasmettere ottimismo e che questa malattia non è come la peste. Ma di nuovo sono stato frainteso e quindi mi scuso».

«Lo ridico – conclude – mai incitato nessuno a violare decreti. Anzi temo che le chiusure e il tutti a casa siano stati fatti anche con ritardo. Ma di tutto questo si discuterà quando avremo i dati finali. Lo ridico: sono stato irresponsabile a fidarmi di informazioni che credevo scientifiche e certe, ma non lo erano. Adesso leggo poesie su facebook e parlo di arte cose su cui sono competente io e mi appartengono».

Vittorio Sgarbi sul coronavirus: «Io irresponsabile, ma raramente sbaglio. Alcuni virologi ancora non si scusano»ultima modifica: 2020-03-29T14:01:32+02:00da giorgio662015
Share on Tumblr

3 thoughts on “Vittorio Sgarbi sul coronavirus: «Io irresponsabile, ma raramente sbaglio. Alcuni virologi ancora non si scusano»

Rispondi a Renzo Annulla risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.