Un’intervista davvero esclusiva a Catiuscia Siddi e Ivano Trau i Patron del Concorso Nazionale Fuoriclasse.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

vuotoCuriosando nei social abbiamo appreso di voi: serietà, umiltà, passione per il proprio lavoro e amore verso il prossimo, sono i tratti distintivi che contraddistinguono il vostro concorso quale riesce a coniugare con estrema bravura professionalità lavorativa con la responsabilità di non perdere mai di vista nulla.

 

 

jhhVoi siete i fondatori del  Concorso Nazionale Fuoriclasse ormai a livello nazionale: parlateci di questa vostra creazione.

Ha detto bene, CREAZIONE….lo abbiamo creato ,plasmato, voluto, abbiamo cominciato piano piano volando basso, facendo in modo selezione dopo selezione di mettere al servizio dei concorrenti tutta la nostra esperienza e professionalità, dando loro continue opportunità e visibilità  facendo in modo che FUORICLASSE non sia un semplice concorso , ma una vera e propria palestra, in quanto non essendo prevista nessuna eliminazione fino ad una settimana prima della finale , i ragazzi hanno continue possibilità di accederci, potendo, tutte le volte che lo desiderano prendere parte alle tappe che si svolgono nella regione di competenza, Un esempio? ..nella regione Lazio la passata stagione sono state fatte , tra teatri e piazze 36 tappe  e ci sono stati concorrenti che hanno preso parte a tutte e 36 le tappe. Cosa significa questo? Significa che dopo aver calcato 36 palcoscenici diversi il concorrente ha acquisito quella sicurezza e quella esperienza che prima gli mancava , e ti assicuro che i ragazzi dalla prima tappa all’ultima non si riconoscono neanche loro per quanto sono cambiati e migliorati. Ma mai lasciare gli studi.

Voi credete molto nei giovani: a vostro avviso ci sono nuovi talenti deputati a divenire grandi professionisti nel campo delle discipline inerenti al vostro concorso?

Di talenti ce ne sono, ce ne sono tanti.ma la strada per arrivare in cima alla montagna e’ dura. Non escludo che qualcuno di essi potrebbe farcela, ma ci vuole oltre al talento tanto spirito di sacrificio, io dico sempre che” l’impegno batte il talento  quando il talento non si impegna”, e che nessuno si deve sentire ” arrivato” solo perché’ magari supera un provino. E’ un discorso lungo e complicato, perché’ oltre all’impegno, agli studi. all’abnegazione ,bisogna valutare anche il carattere , c’è chi al primo ” no” si arrende e c’è chi al primo ” no” diventa una macchina da guerra. Per arrivare sono tante le componenti che devono incastrarsi perfettamente , non basta saper cantare o ballare bene, e la nostra esperienza è a loro disposizione, sempre e comunque in qualsiasi momento.

Quali valori e consigli trasmettete a tutti i ragazzi?

I consigli che diamo sono dettati dall’esperienza acquisita negli anni, innanzitutto quello di studiare seriamente, di rimanere umili , e di stare con i piedi per terra , senza mai montarsi la testa, neanche se all’orizzonte si prospetti qualcosa di importantissimo. Vorrei rimanessero puri….veri come lo sono ora.

fgneroSappiamo che sta nascendo un nuovo progetto, un Accademia Studio 4 dello Spettacolo alle porte di Roma ,

Siamo curiosi ne volete parlare?

A me la parola accademia non piace, la chiamerei palestra, una palestra al servizio di chi ama lo spettacolo, messa su insieme a due carissimi amici MARCO PETROZZI E ALESSIO ROMANI, nella nostra ” PALESTRA” si può studiare canto, ballo, portamento, recitazione, improvvisazione e tanto altro ancora, oltre ai vari strumenti musicali che sono , pianoforte, chitarra , basso, batteria, e tra un pochino anche il violino, tutto ciò con insegnanti di primissimo piano e con immensa esperienza. Siamo ad Acilia , a metà  strada tra Roma ed Ostia in via viggiu’ 14.

Con quale criterio sceglierete i docenti per l’Accademia Studio 4 dello Spettacolo, potete citare qualche nome?

La scelta dei docenti è affidata a MARCO PETROZZI e ad ALESSIO ROMANI sono loro che prima di dare l’ok fanno prima un colloquio con i candidati, poi studiano i loro curriculum, e poi addirittura gli fanno una sorta di esame musicale, loro hanno le competenze per fare ciò e lo fanno benissimo. Davide Papasidero, e Francesca D’ausilio insieme ad Alessio Romani sono coloro che si occuperanno del canto. Erno Rossi per la moda. Raoul Morandi si occuperà del corso base dei bambini ai primi passi , i fratelli Cheveres per i balli latino americani, un grande insegnante di hip-pop è stato contattato ( MOKI)  Per ciò che riguarda gli strumenti musicali abbiamo Nando Di Stefano ( batteria) Stefano Alagi ( basso) Alessio Romani ( chitarra e pianoforte)

Un Grande evento e alle porte: Finale Nazionale del Concorso Nazionale Fuoriclasse con Grandi nomi dello spettacolo cosa ci dite?

L’evento è la Finalissima di Finale Nazionale Fuoriclasse che comunicheremo per scaramanzia sulla Pagina Facebook del  Concorso Nazionale Fuoriclasse , le posso solo dire che sarà un evento molto mediatico e con molta visibilità per i ragazzi  con Grandi nomi dello Spettacolo e Vip.!

12115648_10205110605232999_8416599595865768769_nSig. Ivano Trau lei è stato un grande Artista di fama Mondiale vuole parlarne in breve?

Si sono stato un’artista, vincitore di due oscar europei per gli effetti sonori, facevo il rumorista, ho girato il mondo in lungo e in largo portando in alto il nome dell’Italia che ho rappresentato tantissime volte, a malincuore affermo che è un lavoro finito che ho amato più della mia stessa vita e che mi ha dato soddisfazioni immense. Mi manca il palcoscenico , il pubblico, ma ora ho i miei ragazzi il palco e il pubblico li vivo con loro , e mi reputo un fortunato, chi attacca il microfono al chiodo dopo 32 anni come ho fatto io rischia la depressione…io no…..io ho loro.

 

 

_o (1)Sig.ra Catiuscia Siddi essendo una mamma, come riesce a svolgere con tanta determinazione serietà e impegno un progetto così grande come Fuoriclasse?

Si infatti non è facile, fortunatamente i miei figli sono abbastanza grandi, di conseguenza godo di una certa libertà che mi consente di concentrarmi  e di lavorare su FUORICLASSE dalle 12 alle 15 ore al giorno. Lo faccio volentieri e con entusiasmo perché la soddisfazione che mi danno i ragazzi è cosi grande che dimentico la fatica fatta ogni volta per organizzare una selezione. Mettere i ragazzi nella condizione di esprimersi al meglio non è un lavoro semplice, bisogna pensare in primis alla location, poi all’audio, alla giuria , al pubblico , tutti devono stare bene, e far star bene tutti non è cosa da poco, tutto questo ogni qual volta abbiamo una tappa.

Le Tappe che si svolgono in varie regioni Italiane come riuscite a seguirle?

Bella domanda,,, come riusciamo a seguirle? Fosse per me le seguirei tutte spostandomi comodamente in aereo, ma ciò non è possibile perché   il mio compagno ( Ivano Trau) non ama volare, diciamo che ha il terrore di volare , e quindi ogni volta ci mettiamo in ,macchina e raggiungiamo le varie località in tutta Italia …Un esempio….il 10 febbraio a Ravenna e il giorno dopo a Catania, e il giorno dopo ancora a Roma, lo so è da folli , ma non c’è niente da fare , lui non vola, e da solo non lo faccio viaggiare.

14753399_10209373816920595_6080742002875002203_oSig.ri Catiuscia & Ivano quanto è difficile lavorare insieme essendo anche compagni nella vita?Un difetto è un pregio uno dell’altro.

IVANO: Il difetto di catiuscia …quando viaggiamo di notte mi chiede ogni 5 minuti HAI SONNO ? HAI SONNO?

un pregio è poco, di pregi ne ha tanti, è schietta , sincera, testarda al punto giusto, ha uno spiccato sesto senso, non sbaglia mai.

CATIIUSCIA: Il pregio di Ivano è che è un buono, cosi tanto buono che poi diventa un difetto

 

Progetti futuri e un vostro sogno nel cassetto…

Dare spazio ai giovani e farli crescere senza inganno!

 

La Redazione di Roma News Gossip Vip  PROVAI piccolo(3)  con Tutto il Mondo in un Gossip & La Notizia Gossip  nuovo758

 

 

Un’intervista davvero esclusiva a Catiuscia Siddi e Ivano Trau i Patron del Concorso Nazionale Fuoriclasse.ultima modifica: 2018-01-27T11:08:43+01:00da romanewsgossipvip
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento