Nobel ? Certo, ma non per questo immune dal Falso.

Fact Check: Nobel laureate Luc Montagnier didn't say Covid vaccine recipients will die in two years - Fact Check News

E se oso definirlo l’idolo dei No-vax, non  temo  nessun contraccolpo e anche disposto a parlarne, sia pure da modesto medico  che non sa neppure cosa sia un “Nobel “.  Ma non è consentito, in questa drammatica epoca della vita dell’intera popolazione planetaria dare credito a dichiarazioni partorite da “Cattivi maestri Nobel “. Costui ha dichiarato: ” Le varianti sono il risultato dell’azione dei vaccini!”. Dichiarazione priva di fondamento scientifico oltre che privo di  etica e deontologicamente  demenziale. Montagner nel 1983 ha isolato il virus dell’HIV ed è stato insignito da questo titolo nel 2008, per questa scoperta; il che non vuol dire che ha ottenuto un “Documento di infallibilità”.  Se  puntiamo la nostra attenzione ai fatti dell’epoca, Montagner assieme a professore Gallo, ebbe ad ingaggiare una vera e propria disputa da “ring” per chi avesse la reale paternità di questa scoperta, quindi hanno dato avvio, sia pure in forma indiretta,  a movimenti negazionisti dell’HIV, quindi dell’origine dell’AIDS.

Oggi, l’illustre Nobel, forse per una forma di  edonismo represso, e anche perchè, dall’inizio di questa pandemia nessuno l’ha mai chiamato in causa; quindi, ignorato, ecco che  escogita la strategia più semplice per salire sulle prime pagine della cronaca alimentando la teoria, secondo cui il moltiplicarsi delle varianti è dovuto alla massiccia vaccinazione, quindi, a suo dire, che in corso di una pandemia non vanno praticate le  vaccinazioni, responsabili, questi non solo delle varianti ma pure dell’insorgenza dell’autismo, coi tumori e correlazione con il 5G quella nuova tecnologia di rete mobile molto pericolosa per la salute. Ebbene, l’unico risultato agognato dal Nobel e dalla minuta schiera di seguaci è stato l’indebolimento ( POCO )  nella scienza che, non è sicuramente esente da qualche “peccatuccio” ma che va anche detto non si esprime a vanvera. Ebbene, dicono i facenti parte di questo movimento:” Ma Il professor Montagner è stato insignito dal Nobel !” Verissimo e tanto di cappello- dico io – ma questo premio è riferito a una scoperta di  quasi mezzo secolo fa. Se a questo aggiungiamo altri casi di Nobel, fabbricatori di BUFALE tanto al chilo, come Watson, il quale ebbe a sostenere, dopo studi, che la razza bianca è più intelligente di quella nera, e dell’altro Nobel Mullis che dichiarò di essere stato sequestrato dagli alieni in una piena notte del 1985.

E allora, che dire di queste varianti che a causa dei  vaccini “proliferano ?” Dico e affermo, che il vaccino possiede una straordinaria e provvidenziale azione protettiva, la qual cosa non avviene col tampone, cavallo di battaglia del “padano “,  ma sempre parere alitato dietro le quinte. Oso ancora aggiungere, pur’anche nella consapevolezza dei miei limiti, che il susseguirsi dei procedimenti  che inducono all’origine di altre nuove varianti, vanno intese esclusivamente come eventi biologici  favoriti da mutazioni del tutto legate al caso che  vengono elaborate per via endogena nella genesi del virus. Ma lasciamo stare queste mie elucubrazioni e veniamo al fatto storico secondo alcuni studi freschi, che hanno rilevato la “nascita”  della prima variante nel Regno Unito, quando ancora di vaccini non c’era neppure l’odore, e ancora, la variante africana e brasiliana, nate( varianti ) in una popolazione a quel tempo vaccinata per meno del 4%.

Nobel ? Certo, ma non per questo immune dal Falso.ultima modifica: 2021-09-21T15:40:25+02:00da un_uomonormale0

10 pensieri riguardo “Nobel ? Certo, ma non per questo immune dal Falso.”

  1. Premesso che di virus e immunologia io non ne capisca, però se entriamo nel campo delle telecomunicazioni e della fisica… che il 5G non sia dannoso per la salute… beh…(c’è da aprire tutta una discussione)
    tra le 3 bande di Frequenza riservate dal band plain ( piano di ripartizione delle frequenze) al 5G, vi è quella dei sotto 6Ghz ( cioè lunghezza d’onda 5 cm dell’onda elettromagnetica cioè la lambda) e quella ancora più ad altissima frequenza detta millimetrica la 24 Ghz ( lunghezza d’onda 1,25 cm) . Ora premesso che la rete di distribuzione del segnale non sarà di tipo analogico ma digitale , vuol dire che le portanti delle celle di trasmissione ( le BTS) saranno h 24 in trasmissione e per sempre. Tra queste ci sono oltre che a quelle con potenze minime, quelle urbane con potenze variabili dai 10 ai 20 watt!!!!! Tali potenze a lunghezze d’onda molto ma molto più lunghe esempio le HF sono ridicole e non dannose ( esempio la vecchia CB ha lunghezza d’onda 11 metri a 27 Mhz) ma a quelle lunghezze d’onda millimetriche sono molto dannose. Ciò dovuto per la caratteristica del tipo di frequenza a portata ottica ( se con nessun ostacolo davanti non si fermano mai), sia per il fatto che qualsiasi organo vivente che abbia le dimensioni prossime a quelle della lunghezza d’onda ( ghiandole varie se in prossimità dells orgente trasmittente entra in risonanza per cui riscalda di brutto.Ora queste frequenze e anche più elevate sono gia da tempo utilizzate da sistemi di comunicazione non di massa, ma di servizio ( hot spost, ponti radio di network e telefonia) ma limitati a trasmissioni con parabole e quindi con un grado di direttività elevatissimo quindi punto – punto. Qua invece siamo in una siituzione in cui i segnali sono emessi in modo omnidirezionale per poter coprire chiunque: Questa è Fisica teorizzata ed ampiamente dimostrata e non fantascienza : per quanto riguarda gli effetti di risonanza magnetica ( cioè gli effetti del campo magnetico prodotto dalle BTS) sono oggetto di studio in quanto già si conoscono alcuni effetti nocivi alle lunghe sovraesposizioni specialmente a quelle lunghezze d’onda cosi micro.C’è poco da scherzare cn le micro onde già per poco tempo , figuriamoci h24 e a quelle potenze

    1. Vedo che lei è del campo della fisica; almeno così sembra. Ascolti, io non sto capendo bene se è lei a non aver capito me o sono io a non avere capito lei. Lei, nella sua spiegazione- diciamola così – marca sul dato che il G5 è dannoso alla salute e lo dimostra chiaro nella sua spiegazione. Benissimo, ma io non ho mica detto che l’effetto delle radiazioni sulle cellule non è dannoso, anzi, CONCORDO APPIENO CON LEI. So bene, senza entrare nell’anima della scienza fisica che mi trova impreparato, che le pulsate radiazioni del 5G hanno una potenza che supera di molto quelle standard e moltissimo pervasive. So benissimo che le azioni di queste radiazioni si schianta feroce sulle cellule dei nostro corpo, dentro cui si apprezza che l’osmosi che gestisce la concentrazione dei sali dentro i microrganismi, si rivela decisamente molto danneggiato. Per dirla in parole più semplici, queste radiazioni del 5G sono così potenti da interferire ahinoi, sul funzionamento dei canali di calcio che sono situati dentro la membrana delle nostre cellula dove hanno il ruolo; mi lasci il termine, del vigile urbano all’uscita della scolaresca, cioè regolano sia l’entrata sia l’uscita dalla cellula degli ioni Calcio( Ca++). Amico mio, non voglio dilungarmi, giusto come dice lei ci sarebbe da fare notte. In buona sostanza, il nucleo del mio argomento è nel “bocciare ” Montagner che attribuisce al Vaccino, con la sua correlazione, i danni dal G5. Spero ci siamo capiti. La ringrazio e le auguro una bella serata.

  2. Molti di noi hanno atteso il vaccino per risolvere il dramma, sminuirlo è un controsenso.
    Nessuno di noi è infallibile, siamo parte di un puzzle che ci rende tutti necessari. È difficile che un uomo sia abbastanza onesto da accorgersi che esiste anche l’altro che ha ragione. Buongiorno

    1. Non si tratta di sminuirlo, ma di attaccare terroristicamente una verità scientifica inconfutabile. Montagner ha dato modo in altre circostanze di non essere affidabile e credibile. Ottenere un Nobel non vuol dire avere ottenuto un certificato di infallibilità. Il problema non si situa su “avere ragione o meno”, ma consiste nella inconfutabilità scientifica su questi vaccini; unico strumento che abbiamo per liberarci da questa pandemia. L’altro strumento è il lockdown. Ma c’è di più. Dobbiamo metterci in testa che questo Virus sarà con noi e fra di noi ancora per diversi anni e- lo ripeto – abbiamo solo due strumenti per fermarlo : VACCINAZIONE o LOCKDOWN. Inoltre, alle persone scettica ma ancor di più ai denigratori del vaccino dico:” Diffondete terroristiche informazioni che non vi fanno onore a far parte del genere umano. Diffondete fra altre Fake New che gli effetti brutti i vaccinati ( io compreso ) avranno danni seri fra 10 anni. Questa è una notizia priva di criteri scientifici, ma di certo si sa che se la persona si becca il Covid ha giganteschi rischi ben superiori di avere serie problematiche organiche. In campo medico – scientifico si vedono situazioni in cui il virus, sia pure a guarigione ottenuta, nell’organismo il virus permane. Buon giorno

  3. Intervenendo, mi sentirei di dire che fra tutti i vaccinati del mondo, non mancano certo persone competenti, quanto a vaccinazioni, per la loro professionalità: medici , biologi, fisici,psicologi e infiniti altri professionisti in campo sanitario, che sarebbe lungo elencare. Secondo il parere di coloro che rifiutano la vaccinazione, con in testa l’ex Premio Nobel ed anche medici ( quelli che più di tutti gli altri hanno creato sfiducia tra la gente, per la maggior parte non edotta nello specifico di infezioni virali e vaccini) sono tutti convinti che siano degli sprovveduti, degli sciocchi incoscienti , tutti pecoroni senza volontà e discernimento?Assolutamente, NO. Sono persone, invece, che hanno capito bene la tragedia che ha colpito il mondo e la vulnerabilità particolare di questo virus che, anche per altre ragioni che tutti conosciamo, non ha potuto essere affrontato e tenuto a bada fin dall’inizio, almeno in Italia, per la sua scarsa conoscenza e per le deficienze sanitarie pregresse.Sono persone responsabili e che sentono di aver assolto ad un dovere di civiltà, per la salute propria e del loro prossimo vicino e lontano. Persone che sperano di farcela , nonostante i tanti untori,che non rendendosene conto , ancora e sempre, pur senza sintomi di malattia, continuano a diffondere il virus con le sue naturali mutazioni sempre più aggressive. A te, Dottore, che tanto ti spendi in questa battaglia ,il grazie che ti meriti come medico e come persona. Ciao.

    1. Mia cara, ti ringrazio per questa tua ulteriore osservazione, che, per certi aspetti mi spinge a dare seguito, nella speranza che io stesso non naufraghi tra i miei stessi pensieri. Esordisco con una domanda che mi sorge spontanea:” Ma dietro le quinte di questi no- vax, chi c’è veramente ?” E si, perchè un gregge se non vede la presenza del pastore, si disperde: è legge di natura.O no ? E allora, partiamo di chi non ha alcuna fiducia dei vaccini; cioè i No-Vax. Ma questi non è che non hanno fiducia dei vaccini, ma sono esecutori di disposizioni per compiacere “all’oscuro regista”: ne sono convinto. Ma questa “commedia ” non si ferma sui No-vax, ma sul palcoscenico entrano pure i negazionisti Covid-19: “IL COVID-19 NON ESISTE !” Finisce qua ? Manco per niente. Non dimentichiamo il tal virologo che si esibisce in elaborate esposizioni tecniche al tal’altro politico affinchè questi ne faccia suo cavallo di battaglia con l’etichetta di “Antivaccinismo”. Ma vediamo di fare una sorta di profilo somato-psichico del no- vax. Dico a priori che questa minuta ( per fortuna ) schiera è formata degli stessi che negli anni precedenti dicevano sempre NO ai vaccini, come l’antimorbillo, No ai vaccini anti anti-polio; anti difterite; anti tetano, anti Epatite B e via di questo passo. Eccoli, sempre lì pronti a soddisfare le sbavature dell’oscuro regista”. Non dimentichiamo le satire come quelle incise nella sede Deltoide di inoculazione con la testa del toro con tanto di corna, come per dire: “fate questa fine se vi vaccinate !” E così accade che una minoranza di gruppi per nulla attendibili ma incredibilmente attivi si guadagnano spazi nei social molto consistenti. E così, al poveretto che si trova confuso e indeciso e che cerca notizie che lo rassicurino on line, finisce che in lui si crea l’inevitabile circolo vizioso. Ma in questo circolo vizioso non entra soltanto il nostro simpatico “confuso e indeciso ” ma nel calderone entrano pure onesti piccoli imprenditori, come gestori di bar che si buttano sul loro autoconvincimento:” IO APRO!”, a costo di fare incetta di multe. Ma finisse qui sarebbe gia un atteggiamento di un essere “umano”. Il guaio è, che costui si avventura in qualcosa più grande di lui che non solo Nega la realtà della Pandemia, ma lancia messaggi come:”I Vaccini fanno morire!”. Insomma, atteggiamenti da delirio complottistico. Andiamo alla Platea di medici, fisici, virologi, persone di scienza che rendono ancora più credibile questo fango mediatico facendo uso di spiegazioni spesso dispensate sui social e media e che vanno dallo scetticismo del vaccino all’autoidentificarsi NO_VAX convinti. Mi spiace citare il professore Tarro che molto spesso è stato boicottato per le sue posizioni critiche- sbagliate, definendo il vaccino a mRNA pericoloso. Mi dispiace professore, ma davvero ha dichiarato una bufala priva di base scientifiche specie se dette da uno del suo passato. Avrei tanto altro da dire, ma mi fermo qui. Ti auguro una serata bella

    1. Il problema non è che nessuno abbia in tasca la verità, ma l’aver dichiarato, un nobel, una bufala grande come una montagna nel dichiarare che i vaccini causano le varianti. Una cosa del genere non l’avrebbe dichiarata nemmeno il buon ortolano sotto casa mia. Le varianti avvengono per via della continua circolazione del virus. Stop. Buona sera Diana

Lascia un commento