Il vento, continuamente trasporta ogni giorno, a dir poco, centinaia di milioni di Virus.

Virus

La foto ci mostra quei virus che da molteplici anni si sono serviti di noi come loro “Ospiti”. Ma sono soltanto questi i virus che esistono ? Magari fosse così…!? Si calcola che sull’atmosfera, nell’acqua e nello strato più profondo atmosferico, cioè, nella Troposfera, se ne contano, approssimativamente circa 4.000 miliardi. Calcolate che a volersi avventurare in azzardate ipotesi numeriche, gli oceani ospiterebbero  un numero  che parte dal 10 e a seguire  30-35 zeri. E io che in matematica sono sempre stato limitato assai, lascio a chi legge a quanto equivale.

Tralascio la parte numerica, per passare a fare due passi in compagnia dei virus; non del virus, per non rimanere inchiodati sul nostro coronavirus Sars-cov-2. Sono certo che da quando è scoppiata questa pandemia ogni attimo della nostra giornata ha avuto come oggetto di discussione il nome:”Virus”. Internet ne è piena, i media  ne hanno fatto un cavallo di battaglia, soprattutto per innalzare l’audience e poi, in altri luoghi: parrucchiere, bar, supermercati….persino allo stadio mentre gioca la squadra del cuore: tifo alle stelle ma….”costui” sempre sulla punta di ogni lingua, al punto, da non farci accorgere del gol segnato dal nostro idolo.

E così, sin da primo giorno dello “scoppio” di questa pandemia tutti, e nessuno escluso a parlare di questo nuovo Coronavirus come unico e solo argomento da discutere; anche a tavola.

Ma insomma, cosa diamine è un Virus ? Guardate amici che ( forse ) leggete. Rispondo in maniera che sicuramente ai vostri occhi vi appaio come colui che si è bevuto il cervello. Perchè ? Ma perchè, in ultima analisi i virus non son altri che delle creature per certi aspetti con il loro fascino; stavo per scrivere Charme. Però queste creature tanto affascinanti hanno il difetto di  combinare guai, spesso molto seri. Virus, la cui etimologia latina è “veleno”, non per questo si deve intendere che sono velenosi, ma pur non essendo velenosi i danni che combinano hanno sempre  come costante “simil veleno”.

Comincio col dire che questi esserini  sono talmente piccoli che, se ci avventuriamo  sulla testa di uno spillo, ne troviamo migliaia e migliaia.

Ma è bastevole un microscopio semplice per vederli ? Manco per niente. Dobbiamo fare uso del microscopio elettronico, strumento che occupa quasi l’intero spazio  di una stanza di 25mq, che sarà capace di ingrandirlo per centinaia di migliaia di volte. Mi spiego meglio – spero – con un paragone. Grazie al microscopio elettronico, una lenticchia  può assumere la  grandezza di una piscina olimpionica. E’ chiaro ?

Altra domanda. Ma questi Virus come sono fatti ? Che aspetto hanno ? Tanto per essere chiari, qualora fosse necessario, non sono tutti uguali i virus. La loro struttura e loro caratteristiche non è  uguale a noi  persone umane, ma addirittura non si somigliano per niente.

Le loro dimensioni vengono calcolate in nanometri, cioè a dire, una unità di misura  mille volte più piccola di un  millimetro, ma ce ne sono anche di molto grandi; viste in ordine alle proporzioni ovviamente- ma anche di minuscoli. Pensate che certi sembrano  ceci, alcuni fanno rammentare gli spaghetti quando sono scotti e altre forme. Tuttavia, hanno qualcosa che li accomuna; una caratteristica molto importante e cioè, che sono Parassiti obbligati, cioè, sono incapaci alla loro sopravvivenza se rimangono per molto tempo fuori di un organismo vivente; tanto per cambiare noi umani, o gli animali. Essi, una volta entrati in un organismo vivente, vanno ad annidarsi  all’interno delle cellule dove  si attivano per  replicazione; ecco perchè fanno uso delle nostre cellule. Con l’insieme dei loro geni; cioè, il loro genoma,  danno le istruzioni  al motore delle cellule nostre ( ospite ), per capirci, quello che il sistema operativo del nostro computer farebbe, ovvero, i figli del virus.

In ultima analisi, i Virus  entrano con astuzia nelle nostre cellule, che li potremmo paragonare ai macchinari di una fabbrica e iniziano a sfruttare i meccanismi.

Il problema diventa problema quando la nostra cellula  si mette a disposizione obbligata del virus obbedendo ai suoi comandi, eseguendo gli ordini, quindi soffre. Nello stesso momento, questo esercito di virus fabbricati dall’originale, infetta altre cellule e se molte cellule si infettano, quindi soffrono, avviene che l’organismo si ammala.

Questo, per sommi capi, è quello che viviamo e abbiamo vissuto in altre epoche  epoche di pandemia. N. B. A seguire su quanto scritto, la foto sotto vuole significare uno degli obelischi  di Roma. Si tratta però di un obelisco del tutto particolare, cioè, non come gli altri che rappresentano  vittorie di guerre e quant’altro, bensì,  della vittoria della scienza quando ha sconfitto la peste bovina. Se guardate con attenzione, si scorge il volto di uno scienziato; non ben specificato, con in mano un grosso volume, e accanto delle fiale, strumenti vari. Perchè  quindi questa opera in bella vista, proprio di fronte il ministero della salute ? L’annientamento definitivo di questo virus; evento importantissimo, epocale, proprio a motivo, che l’uomo prima della peste bovina era riuscito soltanto una volta nell’impresa di distruggere un virus e cioè quello del vaiolo nel 1980. Ma  ancor di più, perchè  la peste bovina era stata una delle malattie più micidiali e devastante abbattutasi sul nostro pianeta. Ma sulla pese bovina andrebbe fatto un altro discorso a parte.

La Fao e il Ministero della Salute scelgono la Fonderia d'Arte Massimo Del Chiaro di Pietrasanta per il monumento che celebra la vittoria della scienza moderna sulla "peste bovina" | News |Eradicazione della peste bovina

 

 

Il vento, continuamente trasporta ogni giorno, a dir poco, centinaia di milioni di Virus.ultima modifica: 2021-09-25T15:44:11+02:00da un_uomonormale0

4 pensieri riguardo “Il vento, continuamente trasporta ogni giorno, a dir poco, centinaia di milioni di Virus.”

  1. Che dire? nella foto, i virus sembrano elementi di un bel gioco. Nella realtà, sono parassiti pericolosissimi per l’uomo e, poichè abnormi per potenza di azione e numero, ne proviene che sono malefici per il corpo, di cui si servono per replicarsi e sopravvivere da parassiti. Penso che solo una perfetta igiene possa impedire loro di accomodarsi a vivere in noi ed un buon esercito di guardie del corpo alle porte di entrata per scoraggiare la loro invasione ,sterminando quelli che sono riusciti a penetrare. E’ una guerra senza quartiere e bisogna, inoltre, pensare a proteggersi in tempo. All’uopo abbiamo
    un mezzo efficace ed è la vaccinazione .Lo abbiamo detto e ridetto e ancora lo ripetiamo, sperando lo si comprenda,finalmente, da tutti. Ciao.

    1. Buon giorno carissima. Si, certo è che l’igiene è sempre un presidio sanitario utile contro le infezioni da virus e altri microrganismi. Tuttavia, lascia che io esprima un mio modesto pensiero. La nostra pelle, oltre ad essere l’organo più grande che abbiamo, è anche una; anzi il primo fortino con tanti soldatini pronti a difendere qualche “invasore” nocivo; nel nostro caso una grande barriera contro infezioni. Il ruolo di protezione della pelle non è subordinato a fattori meccanici: anche il sistema Immunologico assieme alla flora batterica che è ben saldamente presente sul nostro tessuto epidermico contribuisce a fare da barriera. Mi spiego con un esempio. Quando la nostra pelle viene a contatto dal “verme”, chiamato Scistosoma; che è un organismo il cui habitat è nei tropico, provoca una parassitosi. Dicevo, quando la persona entra a contatto con queste larve del Parassita Schistosoma, quindi che va dentro l’organismo della persona , si apprezza che sul punto dell’infezione , il processo infiammatorio viene sensibilmente contenuto da una produzione significativa di Citochine da parte dei Linfociti “T”; cioè, le cellule più importanti del nostro sistema immunitario. E così, ciò che poteva essere un serio danno nella persona, si riduce a semplici manifestazioni limitati. In ultima analisi, va bene si, l’igiene, ma moderata e non fobica. Ovviamente, la parola deve essere: VACCINATEVI !!!!!!!

  2. A vedere quei disegnini colorati fa’ pensare a qualcosa di buffo ma di buffo non c’è proprio niente.
    Adesso mi viene l’orticaria a vederli….così piccoli e così potenti!
    Spero molti siano debellati ma….ne arriveranno altri sempre?????
    Che brutta prospettiva:(
    Buon pomeriggio caro Peppe:)

    1. Non so se leggerai la mia risposta. Comunque sia, ti dico che i Virus possono infettare qualsiasi essere vivente, e in particolare le persone. Prendi il Vaiolo, ad esempio, che ha devastato l’umanità per secoli, uccidendo e mutilando milioni di essere umani. L’HIV, la RABBIA, L’EBOLA, rappresentano una minaccia costante. Stanno in agguato aspettando l’occasione per venire fuori a fare danni. Epperò, grazie a Dio, abbiamo la fortuna di avere a disposizione le armi della scienza per difenderci: parlo soprattutto di “Prevenzione” e Terapia”. Ahimè, c’è solo un virus contro cui la scienza può fare poco: Quello della ignoranza. Ciao Diana, buon termine di questa domenica

Lascia un commento