I Virus, tutto sommato non sono altro che delle creature semplici…

Virus

A vedere lo spaccato può suggestionare, ma in definitiva è una creatura semplice.

Tutti i Virus umani, molto probabilmente originano dagli animali. Eccovi qualche esempio. Il virus HIV origina dalla scimmia, la MERS  viene dai dromedari e dai cammelli. Il Virus responsabile della SARS ancor prima di passare a noi umani, ha frequentato il pipistrello oltre; probabilmente a un altro iccolo mammifero che sarebbe lo Zibetto. Poi, vediamo il virus chiamato HENDRA  è debordato dal pipistrello al cavallo e poi all’uomo. Poi, il Virus del Nilo che è arrivato all’uomo da cavalli e uccelli per via della puntura della zanzare “Culex”; una specie di zanzara “specializzata” a “traghettare” il virus del Nilo.

Tuttavia, questi esserini  piccolissimi, non sono  creature che badano a fare danni, ma, in buona sostanza, sono semplici. Il loro obiettivo è quello di volere sopravvivere – e chi non lo desidera ? -, quanto più a lungo possibile e di propagare il proprio genoma. E siccome, senza un ospite per loro sarebbe la fine della esistenza, una volta saltati nella nuova specie opportuna cercano di prolungare la loro permanenza, comportandosi similmente a coinquilini educati che badano bene a non sporcare, non disturbano, il volume del televisore lo tengono basso, tengono molto a pulire le posate e i piatti e soprattutto non rubano  il cibo nei frigoriferi di altri. Insomma, desiderano soltanto trovare il giusto equilibrio che garantisca loro la sopravvivenza; pensano pure al loro ospite, cercando di non procurargli malesseri pesanti. Questo si chiamo “reciproco adattamento” che porta a una infezione a diventare endemica; cioè a dire, sempre presente, e “lui” man mano diventa sempre  meno aggressivo e il suo ospite sempre più resistente a quella determinata infezione.

 

I Virus, tutto sommato non sono altro che delle creature semplici…ultima modifica: 2021-10-24T12:39:15+02:00da un_uomonormale0

6 pensieri riguardo “I Virus, tutto sommato non sono altro che delle creature semplici…”

  1. Buon pomeriggio amico mio Peppe, ci hai presentato questo mondo costituito da virus come un mondo di creature – come dici tu – fondamentalmente buone, semplici. E io credo a quanto esponi. Ma allora, se sono così semplici e che non amano “sporcare per terra o disturbare con rumori ecc. ecc. ” perchè si innescano questi eventi terribili ? Buon pomeriggio. Gina

    1. Buon pomeriggio carissima Gina, la tua osservazione è giusta. Come ho detto prima di chiudere l’articolo, l’adattamento porta a diventare endemica l’infezione. Praticamente, è tutto in ordine alla velocità. E’ già estremamente raro che un virus compia un salto di specie, ma nel nostro attuale caso era impossibile immaginare una diffusione in così tempi brevi. Lo scopo dei virus, è quello di endemizzarsi, processo che di norma richiede tempi abbastanza lunghi. Devi calcolare che per il Morbillo, l’endemizzazione ha richiesto migliaia di anni; in anni più recenti il processo è stato più breve. Ad esempio, il virus della “Influenza spagnola” essendo che ha viaggiato soprattutto in nave ha impiegato 2 anni, mentre, per il nsotro attuale SARS-COV-2 gli sono bastati due mesi. Ebbene, non esito ad affermare, con i limiti che mi impone la prudenza, che l’elemento dirompente sia legato alla velocità. Sars-cov-2 è un velocista di spessore perchè è figlio di in sistema che marcia a una velocità insostenibile per il pianeta. Il “nostro Sars-cov-2” ci ha insegnato che i coronavirus ci ha insegnato che i coronavirus non sono sostanzialmente inoffensivi; come li consideravamo, ma sono, mettiamola così, dei “dissimulatori”, “specialisti nel non fare sospettare i propri “progetti” Buon pomeriggio domenicale.

  2. Girandola in metafora, questi piccoli assassini somigliano agli umani del nostro tempo e come questi hanno fretta a sperimentare il loro potere, velocizzando oltre modo e, quasi parossisticamente, il loro cammino di provetti “dissimulatori”. Tu, che della loro protervia sai tutto, alla fine li ritieni giustamente semlici nella loro lotta per la sopravvivenza che li coinvolge come ogni creatura. Sicchè,quando hanno raggiunto il loro scopo e trovato ospiti che gli vanno bene, si mostrano persino generosi, diventando “endemici” e convivendo con questi in una specie di armistizio che interrompa le ostilità fra le parti . Alla fine queste creaturine infinitesimali, dimostrano intelligenza quasi umana , meravigliandoci per come si assicurino la sopravvivenza: come i tanti uomini che vivono a spese di altri.
    Ancora una tua interessante informazione sui virus e, se vogliamo, anche facile da fare propria, come una simpatica storiella. Grazie, Dott e lieta serata, come spero sia stata la tua domenica.Ciao.

    1. Buon giorno cara, nel tuo “parafrasando” hai reso il concetto ancora più fascinoso, sia pure lasciando il giusto spazio alle strategie che adottano i virus. In effetti, lo scopo dei virus è quello di endemizzarsi il che ha come strategia la velocità.Se posso anch’io indossare gli abiti delle “parafrasi” credo proprio che oggi è come ci trovassimo in una sala cinematografica per assistere in diretta il film dell’endemizzazione di un virus animale in una popolazione animale diversa: fatto eccezionale. E allora, sars-cov-2 non è avanzato; come avveniva in tempi più remoti per altri virus, e cioè, percorrendo le vie della Seta al seguito di carovane dei mercanti nè tanto meno ha viaggiato sulle navi da carico che trasportavano merci e migranti da una parte all’altra dell’Atlantico nella prima metà del novecento. Oggi non è più così. Calcola che oggi per spostarci da Roma a Milano impieghiamo qualche ora e in 6-7 ore facciamo Parigi-New York e non ci rendiamo conto come tutto questo sia artificioso. Indubbiamente questa velocità così folle piace a chiunque, come piave pure a me epperò va anche detto che tutto questo non è compatibile con la biologia del sistema sottostante: il sistema Terra; questo nostro pianeta che avanza con una velocità che gli è propria, quindi non modificabile. In poche parole, abbiamo commesso l’errore di sentirci onnipotenti, i sovrani di ogni specie vivente…ahinoi, tutto sbagliato, e i risultati li stiamo vivendo. Buona giornata a te cara

  3. Buon giorno caro Peppe, trovo che sia superba questa tua illustrazione della lotta per la sopravvivenza. Si, mi piace definirla illustrazione perché il tuo linguaggio riesce ad essere raffigurati o. Si che ho di fronte l’immagine di questi esserini in competizione per sopravvivere. È così che me li raffiguro sin dall’esplodere della pandemia.
    Grazie e buon risveglio

Lascia un commento