Molestie, nuove accuse contro Steven Seagal: “Mi stuprò nel 1994”

steven-seagal

L’attore Steven Seagal è accusato di molestie sessuali da due donne, una delle quali afferma di essere stata stuprata nel 1994, quando lei era ancora una teen-ager. Lo riporta “The Wrap”, sottolineando che le due donne hanno presentato una denuncia alla polizia di Los Angeles. Seagal era già stato accusato di molestie da varie attrici, incluse Portia de Rossi, Julianna Margulies, Katherine Heigl e Jenny McCarthy.
Le accuse mostrano uno schema comune: Seagal avrebbe invitato le donne a raggiungerlo in luoghi dove avrebbero dovuto trovarsi altre persone e dove invece c’era soltanto lui o al massimo una guardia del corpo. Una delle due donne, Regina Simons, aveva 18 anni ed era una comparsa sul set del film uscito nel 1994 “Deadly Ground”. Sostiene che Seagal la invitò a una festa “per festeggiare la fine delle riprese” e che scoprì di essere sola con lui, una volta arrivata a destinazione. Alla richiesta di dove fossero gli altri invitati, la Simons si sentì rispondere che “erano già andato via”.
La donna afferma che Seagal la portò in una stanza e chiuse la porta mettendole le mani addosso: “Si spogliò e prima che potessi fare qualcosa era sopra di me e mi ha stuprato”. Regina ha detto che all’epoca non aveva ancora avuto un rapporto sessuale: “Rimasi congelata, come se la mia anima fosse uscita dal corpo”. La Simons ha detto che all’epoca confidò l’accaduto a una amica e al suo vescovo mormone: entrambi hanno confermato. Un’altra donna, Fabiola Davis, ha accusato Seagal di averla aggredita nel 2002 durante quella che avrebbe dovuto essere “una audizione privata” nella sua stanza di albergo. Con l’attore c’era una guardia del corpo che le impedì di uscire.

Molestie, nuove accuse contro Steven Seagal: “Mi stuprò nel 1994”ultima modifica: 2018-01-13T22:37:17+01:00da giorgio662015
Submit to redditShare on Tumblr

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.