Papa Francesco!

 

Ha scritto e detto tanto, tantissime frasi, quasi tutte molto molto belle e significative….

Qual è la tua preferita?
Io ne lascerò tre o quattro, nei commenti.

Grazie e buona fine di settimana a tutti
*________*

Papa Francesco!ultima modifica: 2019-07-25T17:09:30+02:00da Terzo_Blog.Gius

74 pensieri riguardo “Papa Francesco!”

  1. Gius buon pomeriggio, una frase che a me ha molto colpita e’ : la nostra tristezza infinita si cura soltanto con un infinito amore. Poi ho sorriso quando il Santo Padre a chi in occasione del suo compleanno gli aveva fatto in anticipo gli auguri ed egli ha esclamato che portava sfiga! Frase che giro’ su tutti i tg *_* ; buon w.e. anche a te baci 🙂

  2. Tornando al mio post che hai abbondantemente commentato posso dirti che un uomo veramente innamorato non si crea remore se la sua donna è passionale.
    Per esperienza posso dirti che sono molto ricercate e gli uomini ti restano attaccati addosso e alle volte si ha difficoltà a staccarli.
    Alle altre non so che risulta.
    Buona serata e poi parliamo di Francesco che stimo come uomo ma non m’importa dell’abito talare che indossa.
    Bacetto.

  3. “La vera amicizia consiste nel poter rivelare all’altro la verità del cuore.” Papa Francesco

    Ed infatti a chi apriamo il nostro cuore se non a chi consideriamo amici?

    Buon fine settimana caro, spero che ci sentiamo uguale, anche nel fine settimana. diversamente, divertiti e riposati

  4. Il post è pronto in bozze.
    Spero d’aver centrato l’argomento in ogni caso non è male.
    Poi mi dirai.
    Credo sarà il prossimo che pubblicherò.
    Buon riposino e ci si legge….mu@@@@@@@@@@@@@

  5. Non ha molto spazio il mio cuore
    ma è molto accogliente.
    Voglio che chi entri stia comodo.
    Poche persone faccio entrare nella mia vita.
    Rari e preziosi sono gli amori,
    poche e intense sono le amicizie,
    che nutro di attenzioni e tenerezze.
    E quando le anime se ne vanno
    lasciano una traccia indelebile nel mio cuore.
    Sereno sabato,Jole

  6. “Custodire il creato, ogni uomo e ogni donna, con uno sguardo di tenerezza e amore, è aprire l’orizzonte della speranza, è aprire uno squarcio di luce in mezzo a tante nubi, è portare il calore della speranza!” Papa Francesco

  7. Gius buon pomeriggio :), “e’ dall’ intimo di noi stessi, che nascono le nostre azioni” ; questa frase mi ha colpita e concordo. Ti saluto, con una formula che utilizzava una persona (venuta a mancare) a me molto cara ; un sorriso che brilla 🙂 b@ci Myla 🙂

  8. Preghiamo per i malati che sono abbandonati e lasciati morire. Una società è umana se tutela la vita, ogni vita, dall’inizio al suo termine naturale, senza scegliere chi è degno o meno di vivere. I medici servano la vita, non la tolgano.

  9. Il Perdono……

    Nella parabola che Gesù racconta, un uomo ha due figli e, nonostante non manchi loro nulla, il più giovane pretende la sua parte di eredità mentre il padre è ancora in vita. Ottenutala, si reca in un paese lontano dove spreca tutte le sue ricchezze con una vita dissoluta. Ridotto alla fame, per sopravvivere è costretto a fare il mandriano di porci. Medita pertanto in cuor suo di andare da suo padre e dirgli:

    « Padre ho peccato contro Dio e contro di te, non merito di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi servi. » (Luca 15,18-19)

    Ma, mentre è ancora per strada, il padre lo scorge e gli corre incontro, accogliendolo a braccia aperte. Il figlio allora dice al padre:

    « Padre mio ho peccato contro Dio e contro di te, non merito di essere chiamato tuo figlio. » (Luca 15,21)

    Ma il padre lo interrompe e ordina ai suoi servi di preparare una grande festa per l’occasione, uccidendo allo scopo il “vitello grasso”.
    Il primogenito non capisce perché al fratello dovrebbe essere riservato un simile trattamento, e ricorda al genitore che lui, che gli aveva sempre obbedito, non aveva mai ricevuto nemmeno un capretto per far festa con gli amici. Ma il padre rispose:

    « Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato. » (Luca 15,31-32)

  10. “Quando abbiamo qualche problema o siamo nella sofferenza ci viene spontaneo il bisogno di pregare, di implorare l’aiuto del Signore. Ed è una cosa buona. Ma siamo meno abituati invece a ringraziare, a esprimere preghiere di lode, di amore, di ringraziamento. Eppure la nostra vita è piena di doni di Dio. Bisognerebbe imparare a ringraziare sempre e per ogni cosa. Dice il salmo 103: “Benedici il Signore anima mia, non dimenticare nessuno dei suoi benefici”. Qualcuno ha scritto: “Il ringraziamento è il volto gioioso della preghiera. La preghiera di ringraziamento insegna a vivere nella serenità, nella fiducia, nella speranza. Mai il Signore si dimentica dei suoi figli”. La preghiera della Chiesa ci invita spesso a ringraziare; la Messa è Eucarestia, cioè “rendimento di grazie”.”

  11. E’ mia consuetudine camminare a piedi, e per distogliermi dai pensieri, chiedere perdono, chiedere aiuto e ringraziare, mentre cammino recito il Santo Rosario. Le parole, se non seguite dai fatti, rimangono solo carta, non necessariamente uno deve recitare il S. Rosario, si può dialogare con Gesù, ognuno prega come sa, l’importante tenere dentro il dialogo e la fede

  12. Dio perdona tutto e tutti, a volte siamo noi il nostro peggior nemico, bisogna rimuovere, questo, e si è liberi di vivere ed amare il mondo. A volte basta trovare la forza di parlarne con un amico od un amica, che aiuta, ed il nostro nemico nascosto in noi, prende il volo, dopo un bel pianto.
    Ti lascio un brano significativo, tu capirai cosa intendo
    https://youtu.be/CMKlbK7yjds

  13. Oggi ti sei superato nei commenti da me,evidentemente ti trovi a tuo agio e sbizzarisci la tua fantasia.
    Sono contenta che i miei amici si sentano come a casa propria:)
    Creare un ambiente confortevole era il mio desiderio primario.
    Buon pranzo cucciolo e ci si sente.
    Leonessa.

  14. buongiorno Gius e buon martedi’ 🙂 ; un’ altra frase del Pontefice a parer mio significativa e’ : la globalizzazione dell’ indifferenza ci rende tutti “innominati” , responsabili senza nome e senza volto. Augurandoti una lieta giornata ti lascio un sorriso che brilla e un abbraccio che scalda il cuore 🙂 Myla 🙂

  15. Se l’amore ha bisogno della verità, anche la verità ha bisogno dell’amore. Amore e verità non si possono separare. Senza amore, la verità diventa fredda, impersonale, oppressiva per la vita concreta della persona. La verità che cerchiamo, quella che offre significato ai nostri passi, ci illumina quando siamo toccati dall’amore. Chi ama capisce che l’amore è esperienza di verità, che esso stesso apre i nostri occhi per vedere tutta la realtà in modo nuovo, in unione con la persona amata. — Papa Francesco

  16. Il mio cuore e la mia anima in questo momento sono sereni, certo, io sono come il mare, tumultuosa non tutti i giorni sono uguali.. ma cercherò di essere meno tumultuosa possibile, per poterti sempre dire che sto bene, buonanotte caro

  17. Ti voglio bene non solo per quello che sei,
    ma per quello che sono io quando sto con te.
    Ti voglio bene non solo per quello che hai fatto di te stesso,
    ma per ciò che stai facendo di me.
    Ti voglio bene perché tu hai fatto più di quanto abbia fatto qualsiasi fede per rendermi migliore,
    e più di quanto abbia fatto qualsiasi destino per rendermi felice.
    L’hai fatto senza un tocco, senza una parola, senza un cenno.
    L’hai fatto essendo te stesso.
    Forse, dopo tutto, questo vuol dire essere un amico.

    A me basta poco per essere felice

  18. A scuola mi chiesero cosa volessi diventare da grande, risposi “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io dissi loro che non avevano capito la vita.
    (John Lennon)

  19. Bel pensierino ma non dimentichiamo di aggiungere il termine”incondizionato”che per un grande amore è importante.Buon pomeriggio mio caro tigrotto.
    Ti riporto il mio commento tante volte non passassi 😉

  20. La routine con la quale organizziamo la vita ordinaria, nel periodo estivo viene meno, e a volte scopriamo che proprio la routine che tanto ci soffoca è il modo in cui rendiamo meno angosciante il vuoto della vita quando non è piena di senso.
    Le vacanze (parola che significa “vuoto”) ci servono anche a smascherare se la nostra vita dipende dall’esteriorità di quello che facciamo e non dalla profondità del senso che gli diamo.
    Il senso di vuoto che ci afferra può essere salutare per rimettere al centro ciò che veramente conta per dare senso alla vita: non quello che faccio tutti i giorni, ma con quanto amore di Dio lo faccio tutti i giorni.

Rispondi a myla03 Annulla risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.