Paola Perego: «Io raccomandata? Non ho mai fatto Sanremo nonostante mio marito»

paola-perego-gente-n38-2014-3L’aveva detto. La vicenda della chiusura del suo programma del sabato di Raiuno è stato un dramma, ma dopo tanto dolore Paola Perego ha trovato una grande forza che le ha permesso di vedere il lavoro con più distacco. «Mi piace quello che faccio e adesso scelgo le cose che mi divertono. Non mi interessa se si tratta o no della prima serata. Preferisco programmi che mi intrigano. Non inseguo gli ascolti. Dopo 36 anni che faccio questo lavoro non ho più nulla da dimostrare».

E così è stato. Il nuovo format Non disturbare ha avuto un buon esordio su Rai1. È piaciuto al pubblico, alla critica, ai social. Una stanza di albergo, una donna famosa che si fida della conduttrice e si apre alle emozioni raccontandosi.

La location particolare della stanza di albergo ha inciso?
«Molto. Perché ci dimenticavamo di avere le telecamere. Il buio e l’intimità ti aiutano a confidarti se hai fiducia nella persona che ti sta accanto».

Le donne per aprirsi completamente di cosa hanno bisogno?
«Di sentirsi ascoltate. Sono veramente poche le persone che sanno ascoltare, sia nella vita sia nelle interviste in tv. A volte capita con un’amica di confidare una cosa e lei ti risponde “ma tu non sai io” e parla di sé. Io invece ascolto e lo faccio con passione. Mi metto in discussione con le loro esperienze. È uno scambio, un dare e avere, profondo e intimo».

Simona Ventura, Carolyn Smith, Iva Zanicchi, Barbara Palombelli, Nancy Brilli, Anna Falchi, Paola Ferrari, Eva Grimaldi, Chiara Francini, Nunzia De Girolamo, Naike Rivelli, Andrea Delogu: le ha scelte tutte lei?
«Assieme agli autori. Comunque le ho chiamate io e tutte sono state molto gentili con me. Perché si fidano della sottoscritta che ha lavorato tutta la carriera senza tirare pacchi a nessuno. Se mi dicono “non voglio che si parli di questo”, io non ne parlo. E ciò ti permette di acquisire credibilità. E di conseguenza il personaggio si affida a te perché sa che non avrà sorprese negative. Che non lo sfrutterai, ma cercherai di farlo apparire al meglio».

Qualcuna delle sue ospiti l’ha colpita in maniera particolare?
«Mi hanno commosso le lacrime di Barbara Palombelli perché pensavo fosse una donna più controllata nell’esternare le proprie emozioni. Poi mi ha sorpreso la mania di controllo di Chiara Francini, così radicata. Andrea Delogu è una ragazza fantastica, grande professionista molto preparata, attenta, curiosa, dal vissuto non facile».

Tutte sincere o qualcuna ha recitato la parte?
«Beh, qualcuna non lo è stata. Osservando una persona ti rendi conto quando mente perché non ce la fa a guardarti negli occhi. Ma ci sta. Sono professioniste, quindi è giusto che dicano ciò che vogliano esca in tv. Mi sono accorta quando svicolavano, in altre occasioni invece mi sono sentita dire: “ma perché ti sto dicendo questa cosa”, è stato come se fossero venute giù le barriere».

C’è qualcuna che le ha detto di no?
«Sono state tutte carine. Anche Asia Argento. Ha declinato l’invito dicendo esplicitamente che a lei non frega niente che le italiane sappiano della sua vita. Laura Chiatti, Francesca Neri, Ambra Angiolini all’inizio mi avevano detto di sì, poi per gli impegni non hanno trovato la coincidenza».

Dopo il successo di Superbrain ora la buona partenza di Non disturbare. Quanta fatica, eppure dicono che lei sia una raccomandata di ferro.
«Raccomandata mi potrebbe andare bene ma passare per stupida davvero no. Non ho mai fatto un Sanremo nonostante mio marito (Lucio Presta ndr) ne abbia fatti cinque, mi hanno pure chiuso un programma, ma allora sono una raccomandata cretina? Non mi sembra».

Qual è il messaggio che vuole lasciare alle donne che guardano il suo programma?
«Mi piacerebbe che le signore a casa si immedesimassero nel personaggio. Perché anche noi che facciamo tv siamo donne normali, teniamo la cellulite, ingrassiamo, ci vengono le rughe, piangiamo, abbiamo problemi coi figli: chi va in video non è un’icona irraggiungibile. La nuova frontiera della tv deve essere questa, molto più vicina alla gente».

Paola Perego: «Io raccomandata? Non ho mai fatto Sanremo nonostante mio marito»ultima modifica: 2018-06-27T09:48:00+02:00da cristina_a2016

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.