Al confine di due mondi

Hopper, Edward
Hopper, Edward

Tempo di sole, tempo di vacanze… tempo di mare

Un altro pittore che ho sempre amato è Hopper. I suoi paesaggi, le sue marine, i suoi fari (anche le visioni cittadine ma questa è un’altra storia)… quest’immagine mi fa pensare a viaggi in posti lontani, un concetto di mare ben diverso dallo stereotipo italiano… non spiagge affollate, creme abbronzanti, giochi aperitivo o ombrelloni cosi densi che la sabbia non si riscalda…

Mi piace pensare al mare come incontro con l’infinità: come punto di partenza per un altrove… sempre mutevole e sempre diverso, per quanto possa apparire uguale ad uno sguardo superficiale. Il faro è il punto di osservazione ma anche segnale di presenza…. Per chi naviga il faro è segnale di presenza sicura, di approdo, di possibilità di una sosta ristoratrice prima di un altro viaggio.

Mentre ascolto una conga cubana nel caldo di una mattina romana, penso a qualche spiaggia caraibica, forse cubana, forse in florida. Quanto assomiglio io ad un faro? essere un osservatore dell’infinita distesa della vita, coinvolto e partecipe. Essere un riferimento nei momenti di tempesta, per chi si avvicina alla costa…. Ma poi mi rendo conto che la cosa che più mi assomiglia è il suo essere al confine di due mondi… quello della terra e quello del mare… come infondo mi sono sempre sentito… al confine di due mondi….

Al confine di due mondiultima modifica: 2019-06-27T12:16:28+02:00da viaggiatorenotturno

4 pensieri riguardo “Al confine di due mondi”

  1. Un bellissimo post, fa sognare. E’ come se anche tu avessi indossato l’abito del pittore e con parole appropriate avessi creato un dipinto e chi lo legge riesce ad immaginarlo. Una distesa di mare calmo, il silenzio interrotto solo dalle piccole onde che si baciano a riva e poi il faro. Molto bello il paragone tra il faro e te stesso. In realta’ per me sei sempre stato una luce, sei stato e sei una persona che ha portato luce nel mio mondo e cosi sei quel faro che in qualunque momento so che ci sei. Tu citi l’essere al confine tra due mondi mare e terra ma potrei domandarti: sono due mondi che consideri differenti? e quanto differenti?
    Io non mi sento faro pero’ mi piace tanto contemplarlo perche’ in qualche modo rappresenta la totalita’ della natura unendo i 4 elementi della vita il mare, la terra con le sue fondamenta, l’aria nella quale si innalza e il fuoco come luce che illumina. Il faro unisce i 4 elementi in una totale interezza.
    https://www.youtube.com/watch?v=G6lWVOSY4Ig. Un sorriso

    1. Hai sempre parole bellissime per me Acquasalata e te ne ringrazio sempre, come ti ringrazio per i tuoi spunti e le tue idee che mi aiutano a riflettere su di me e ciò che mi circonda…
      sulla tua domanda, sui due mondi… cercando di rifletterci su… penso che ci sia bisogno di un nuovo post… più approfondito
      Grazie ancora di tutto

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.