Anima andante

funerale2

 

Viso bianco, disteso e sereno

…..quasi dormiente.

Manca solo il tintinnio

di un battito lento ma vivo.

 

Occhi gonfi e pesanti

di chi resta alla vita.

Questioni, dissapori e liti perenni:

《tutto scompare con la persona amata》.

 

Il discepolo eletto all’evento esprime:

“solo parole di lodi e onori”,

per l’anima che vola all’eterno avvenire.

 

Cosa rimane di ricchezze e sapere?

Lacrime sgraziate e singhiozzi addolorati,

battiti ai petti di chi non vede avvenire.

 

Passi pesanti seguono il corpo,

con occhi attoniti e cuori increduli

e lento l’andare delle mani incrociate.

 

La bara che cala nel posto eterno.

Bruna terra accogli il corpo tra i corpi

di chi fu vivente è passa alla fine.

 

Sulla molla terra una foto, un fiore e un lume,

segnano le ultime gocce di addio

di persone che sono giunte

finalmente a capirlo.

 

La morte come fine o come inizio,

ci porta ad una sola convinzione:

《separarsi dell’anima andante

è sempre un dolore》.

 

 

Un tesoro in chi si dona

­donazione_organi-1728x800_c-696x322

 

Ci sono persone

silenziose e schive,

che si donano tra di noi.

 

Persone che ad ogni gesto

aiutano e sostengono,

chi ha bisogno.

 

Capita che si sbagli a guardarle,

con le parole si erri a giudicarle

e si finisce per ferirle.

 

Quando sbagli e ti confondi,

perché ignori la realtà,

fai di tutto e chiedi scusa.

 

Ricordati………

che anche quando il dado ormai è tratto,

non lasciarli andare mai. 

 

Rimboccati le maniche

e fai tesoro di chi ama veramente,

perchè cuore più dolce non ce n’è.

 

“Credi a me!”.

 

Una farfalla a metà

DONNA-FARFALLA

 

Nacqui nel mondo pochi anni fa

eppure un secolo sembra passato già .

 

Ero larva tra i monti,

vivevo nascosta tra il fogliame

con la continua paura di essere pestata.

 

Guardavo l’evolversi delle stagioni,

percepivo gli inizi mancati dei nuovi sapori

e mi chiudevo alla vita ed ai suoi signori.

 

Nel bozzolo della consapevolezza meditavo

che niente potevo cambiare

se le ali non iniziavo creare.

 

Sbucavo dal sonno come farfalla,

guardavo lontano i nuovi colori

ma non mi lanciavo verso nuovi sentori.

 

Pure oggi trascorro i giorni nell’ombra

 e sogno di volare verso quei cieli

 che tanto amo immaginare.

 

Il tempo scorre,

lo lascio passare

e l’unica cosa che faccio….

è  guardare.

 

Chi come me….

soccombe alla vita,

resta e sempre resterà,

solo una farfalla a metà.

 

Il peso di un secondo

untitled

 

E’ bastato un secondo

e tutto è cambiato.

Svegliarsi all’improvviso

da un muro ombrato.

 

Mi ritrovo a pensare

ad un tempo passato,

di ricordi stupendi e taglienti

come lamine ardenti.

 

Un fuoco di fiamme

che morto sembrava, 

ancora nasconde le vesti

di parole disperse nei sensi.

 

Ho trascorso una notte cupa

tra mille lacrime graffianti e laceranti

che penetrano nella carne,

che si sfrange e si stacca.

 

Il giorno purtroppo

porta ad un finto giudizio.

La mente capisce gli errori

ma il cuore si affligge con le ragioni.

 

Comprendo che la vita

è una giostra pazza di una divinità potente

che mi fa girare terribilmente

e che rimane distante e assente.

 

La mia anima è dannata

ed è sempre tale

se al sussurrare della vita

non è capace di voltare.

 

Sospeso nel tempo

depositphotos_13255364-stock-illustration-lovers-in-night

 

Alla luce della bianca luna,

una dolce melodia di arpe e violini

avviano le anime ai sogni.

 

Due persone che danzano.

Due persone che attendono

il mutare continuo del tempo.

 

Con forza e fermezza,

la protegge e la culla

e gli cinge la vita.

 

Con soave dolcezza,

si abbandona e si posa

e si lascia cullare.

 

Un eterno secondo,

realmente vissuto

e abbracciati nel nulla.

 

L’aria calda li avvolge,

le cicale stridono

e il vento tace.

 

La notte passa e si da pace,

facendo assaporare il profumo

di rose nuove e gelsomini.

 

Una pace leggera

che con un bacio sfiorato

raggiunge le menti di chi lo ha provato.

 

Il giorno è ormai giunto.

Un sorriso riavvia il pensiero…

Era sogno o realtà sospeso nel tempo.

 

 

I dubbi del mare

Vicente_Romero_Redondo_-_Donna_con_Ombrellino_in_Riva_al_Mare.

Mare, hai tantissimi anni,

hai viaggiato e sfiorato il mondo,

eppure anche tu nella scogliera ti infrangi

senza poterla evitare.

 

Non vedere quell’anima come una roccia,

ma come acqua dolce

che ha percorso tante miglia

e tende se stessa solo per trovare la pace.

 

Hai paura che diventa salata?

Che il sole la faccia asciugare?

Che importa se vale la pena

solo per un istante sognare.

 

Prima o poi pure tu guizzando volerai

e inevitabilmente scomparirai,

ma lascia che il prima

sia il più stupendo che mai.

 

Non lasciarti solo guardare,

fa un atto di fede,

lasciala correre e venire da te

che la tua marea può essere la più ricca che c’è.

 

 

Sentire la primavera

 

Distratta ti guardo

e l’aria è piu dolce,

un nuovo tepore

riscalda il mio cuore.

ce1e5025848d24642fc5115929848296-1

A passi di danza

scavalco la vita,

penso che al mondo

niente è mai finita.

 

Si muove l’aria

con battiti d’ali,

di uccelli e di insetti 

che circondano i prati.

 

È il tempo perfetto.

Già è primavera!

È un nuovo momento

e mi sveglio più vera.

 

Soffio di primavera

Immaginefiori

 

Cammino discreta

guardando la vita

che ricca rinasce

piena di sfida.

 

Giro su punte

tra mille narcisi,

primule e camelie

di colori assortiti.

 

Svesto il presente,

di aloni cupi e profondi,

odorando le viole,

raccogliendo nuove gocce di sole.

 

Distesa tra le margherite

mi abbandono ad un soffio vigore

che forte mi abbraccia

donando pace e amore.

 

Il cinguettio mi culla,

il venticello mi sfiora,

la natura è rinata

e la primavera è arrivata.

 

 

L’ombra di te

ombra

 

Cos’è vivere al mondo?

Vivere! 

Si nasce con la voglia di vivere

……no di morire.

 

Vivere osservando

solo un pò vivendo.

Sentire piangere l’anima

per la morte del corpo.

 

Vedere nascere, crescere e morire

chi si affacciava alla vita.

Sognare parole perse nel tempo

ricordi lontani di ricordi segnati.

 

Trascorrere il tempo

a sognare l’amore,

capire che passa 

e fà solo rumore.

 

Perdere la testa dietro la scia

e scoprire che……

ciò che ramane

e solo l’ombra di chi eri te.