Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 07 Dicembre 2008 da clenda

Ci sono momenti di sofferenza o tristezza
o giornate come pugnalate al cuore.
Quando hai questi momenti,
prova a bussare alla porta del mio cuore.
La mia vita e il mio cuore sono sempre aperti per te.
Queste orecchie possono ascoltare qualsiasi cosa
in ogni momento.
Anche questi occhi hanno accumulato tante lacrime
per piangere con te.
Quando sei gioioso non c'è bisogno di parlare,
io lo capisco vedendo il tuo viso.
Invece quando senti tristezza,
solitudine o voglia di allontanarti,
parla con me di tutte queste cose.
Io carico sulle mie spalle la metà del peso della tua sofferenza.
Andiamo avanti insieme
Questa è la nostra strada fino a quanto continuerà
il nostro amore....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 17

Post n°17 pubblicato il 07 Dicembre 2008 da clenda

Come gatta aspetto ad occhi chiusi
che d‘improvviso senza sorprendermi
mi afferri e mi fermi.
Io immobile  accetto l‘ora dell‘ira,
godo nelle tue movenze,
subisco la virilità che esige impotenza,
che s‘aggrappa ai capelli,
che invade l‘identità.
E femmina accolgo
l‘aggressività che placandosi  muore

e diventa pura sensualità...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

A  MIO PAPA'

Post n°16 pubblicato il 03 Settembre 2007 da clenda

Eccolo qui! Questo vento caldo, impetuoso che con

la sua forza trascina le foglie e i fiori bruciati da una

Estate torrida che volge inesorabilmente al termine,

che vorrebbe travolgere tutto, pensieri, emozioni,

sogni e nella sua folle corsa anche i ricordi ma quelli

non permetterò mai che vengano estirpati dalla mia

mente. Ti chiedevo:" Babbo, quando mi porti al mare?"

E tu sorridente e tenero mi accarezzavi la guancia

paffuta e rosea; non aspettavi che te lo richiedessi,

in un attimo eravamo in spiaggia, tu a cercare tra la

sabbia umida della battigia le tue amate vongole ed io

 a raccogliere conchiglie e a perdermi nel fascino delle

 onde. E poi ricordo quando, non sapendo nuotare,

mi portavi sulle spalle al largo, verso uno scoglio che 

emergeva dall'acqua per poi depositarmi con delicatezza,

un ammasso di roccia levigata che custodisce i miei

 pensieri e i segreti più nascosti della mia anima

lasciandoli sommergere durante l'alta marea. Chiudo

gli occhi e mi inebrio al profumo dei ricordi, assaporo

la gioia che provai quando seguita dal tuo sguardo

sempre vigile, riuscii a nuotare sino a raggiungerlo

da sola, per me fu un traguardo tra i più ambìti e per

te una grande soddisfazione, te lo leggevo negli occhi.

Ricordo quando ti divertiva molto il mio modo di

sistemarmi i capelli dietro le orecchie o quando cercavi

di insegnarmi ad andare in bicicletta e mi asciugavi le

lacrime dopo gli inevitabili ruzzoloni. Il sorriso portato

dal vento dei ricordi si spegne e gli occhi si riempiono

di lacrime perché questo è il giorno della memoria, è

il giorno che mi ricorda le tue sofferenze, la malattia

durante la quale ti rasserenavi soltanto quando mi sedevo

accanto al tuo letto di dolore e ti prendevo la mano.

Tu non sei più accanto a me ma vivi e vivrai per sempre

nel mio cuore così come quei grandi valori che mi hai

trasmesso quali l'onestà, la dignità, l'orgoglio, il senso di

giustizia ma principalmente l'amore verso il prossimo.

So che non potrai mai leggere queste mie parole ma

voglio comunque dirti grazie per tutto ciò che mi hai

insegnato e per tutto quello che sei stato per me.

Asciugo le lacrime, mi sistemo i capelli dietro le orecchie

come tu ben sai e ti dico soltanto:" Ciao Papà...Grazie!"

Voglio però ricordarti com'eri

Pensare che ancora vivi

Pensare che come allora mi ascolti

E come allora sorridi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 28 Maggio 2007 da clenda

ciao a tutti  è da parecchi mesi  che non apro il mio pc ma sono successe davvero

tante cose che mi hanno preso tutto il mio tempo libero

sono sicura che nessuno abbia sentito la mia mancanza o è meglio dire

nessuno se ne accorto perchè non ho avuto il tempo di farmi conoscere o forse

quello che ho scritto nel mio blog non è interessato nessuno

oggi vorrei scrivere tante cose ma non so da dove cominciare

però il fatto stesso che ho scritto questo vuol dire che ho voglia

di scrivere tutto queste immagini che mi girano nella testa ma non so dà

dove iniziare

ciao a tutti  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 14

Post n°14 pubblicato il 23 Dicembre 2006 da clenda


BUONE FESTE
Un abbraccio... *clenda*
La dedico a tutti

in particolare a mio nipotino Matteo

immagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

 
immagine  Matteo

 
 
 immagine
 
immagine
 

I miei link preferiti

- j
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

raffaellasvergolabimboforevermirko4002valsecchi2008giomaegiova0gelsyage.matprincipessa_masinaeyesgreen8elisa.molinattidanicenniLady_Juliettemartina.albano727alleportedelsolelilmarlen
 

Ultimi commenti

immagine
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom