Creato da stella664 il 24/01/2009

SI' VIAGGIARE

pensieri e impressioni di viaggio

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Ricordi

Post n°123 pubblicato il 07 Giugno 2013 da stella664
Foto di stella664

L' anno di nascita corrisponde al mio, però ne ho sentito parlare per la prima volta a metà degli anni '70, da un'amica di famiglia con qualche anno più di me, che andava ad un loro concerto, per vedere Red che tanto le piaceva...

Ho iniziato ad ascoltarli agli inizi degli anni '80, "Stop" il mio primo 33 giri e tra i ricordi c'è ancora il biglietto del primo concerto a cui ho assistito: era il 1981 e l'album era Buona Fortuna.

E così avanti, tanti i concerti in giro per la regione , Cormons nell' 83,  Gradisca l'anno dopo, con papà che mi accompagnava e poi ripassava a prendermi; e ancora il mitico ventennale nell'86 al Palasport o l'uscita del libro con la loro storia in occasione dei loro 40, che fu un gradito regalo per i miei 40, seguito da un indimenticabile concerto a Lignano,  poi ancora i musical e i teatri...non so quanti ne ho visti.

Tra i ricordi più belli i vinile, gelosamente custoditi e le foto, le prime cartacee comperate dal fotografo ufficiale e poi quelle digitali scattate con i cellulari.

Non saprei  dire quale sia la canzone che preferisco: ognuna di esse mi ricorda un momento della mia vita, mi strappa un sorriso o una lacrima, mi riporta ad una grande amicizia, rafforzata dai momenti trascorsi cantando, risvegliando tante emozioni.

Lasciati per un po', causa i cambiamenti nel gruppo che inizialmente non avevo gradito, ho ripreso a seguirli e, dopo tutti questi anni di dedizione, sono finalmente riuscita  a vedere uno di loro da vicino, in una chiacchierata molto semplice, per la presentazione del suo libro.

Ho potuto constatare di persona come, anche dopo tanti anni di carriera e successo si possa rimanere terreni e raccontare ad un pubblico attento e devoto  la propria vita giù dal palco, ammettendo di aver avuto la fortuna di esser riuscito a realizzare i propri sogni.

E naturalmente l'aver portato a casa un altro gradito regalo autografato che andrà ad incrementare lo scrigno dei ricordi.

Foto: Red Canzian a Trieste

 
 
 

Regalo inaspettato

Post n°122 pubblicato il 31 Maggio 2013 da stella664
Foto di stella664

I regali più apprezzati solitamente sono quelli inattesi, le sorprese che mai ti aspetteresti.

E così all’improvviso sei arrivato, con poco preavviso, in tempo per festeggiare il mio compleanno.

In un momento in cui la voglia di festeggiare latitava, celata da rituali facenti parte della consuetudine familiare, velata da problemi e preoccupazioni.

Ti avevo avvisato che non ricordavo un compleanno con il sole, ma il destino ti ha comunque portato in città  in una fredda serata di fine maggio e mi ha fatto il miglior regalo di compleanno.

Questa amicizia nata da un rapporto epistolare sviluppato a raccontarci le nostre vite,  ispirati da momenti di noia e voglia di evasione, si è consolidata concedendoci un’altra possibilità di un piacevole e spensierato incontro.

La pizza che si fredda, i calici che tintinnano e i sorrisi di un’intesa, che non sarebbe capita, ma che è solo nostra.

Foto: Isola d'Istria (Slovenia)

 
 
 

Firenze dall'alto

Post n°121 pubblicato il 22 Maggio 2013 da stella664
Foto di stella664

L'ho scritto per Turisti per Caso, ma l'hanno giudicato troppo sintetico per il loro sito, così ho deciso di pubblicarlo qua poichè ritengo possa essere interessante e diverso dai soliti itinerari.

"L’occasione per ritornare, dopo tanti anni, nella verde Toscana ci viene data da un ingaggio per un servizio fotografico in zona.

La primavera ci accoglie con un splendido sole mentre percorriamo la strada che si inerpica da Candeli in direzione Villamagna – Le Case di San Romolo e, dopo un leggero sterrato, arriviamo al Casale Fontibucci (www.casalefontibucci.it)

Ci appare subito come un luogo incantato, immerso nel verde di ulivi e cipressi, dove gli unici suoni che ci giungono sono il cinguettio degli uccelli e il fruscio del vento tra le foglie.

La struttura con le pietre a vista e travi in legno è un antica torre d’avvistamento medioevale; sembra, inoltre, che fosse la residenza degli scalpellini di Michelangelo, poiché pare trattasi questa di una zona in cui, per tradizione tramandata, i contadini avessero l’abilità innata di saper scegliere le pietre migliori tagliandole senza rovinarne la venatura.

Gli ambienti sono arredati con gusto e tradizione dalla Sig.ra Aurora che, durante il nostro soggiorno, ci vizierà con i suoi squisiti dolci a colazione.

Ci sistemiamo nella Suite Limoni e ci rilassiamo ai bordi della piscina dove, davanti a noi, si staglia lo splendido panorama di Firenze con l’imponente cupola del Brunelleschi.

Ceniamo, molto bene, alla Trattoria Donnini a Bagno a Ripoli e poi facciamo l’immancabile tappa a Piazzale Michelangelo da dove Firenze si offre in tutto il suo splendore notturno.

Il mattino seguente lo dedico a Firenze; le opzioni per arrivarci sono due: o scendere con l’autobus n. 48 o arrivare in automobile al parcheggio Scambiatore d’Europa a Bagno a Ripoli, per poi prendere, in entrambi i casi il n. 23 che raggiunge il centro.

Sono più fortunata poiché mi accompagnano fino al Lungarno e, mentre cammino verso Ponte Vecchio, penso a come quella città mi evochi vecchi ricordi di gite scolastiche, di vacanze tra amiche, di come tutto in quel centro storico mi sia così familiare.

Mi dirigo verso S. Croce: capolavoro d’arte gotica del 1300: entro (6 euro) nuovamente in quel tempio della cultura, dell’arte e della scultura, soffermandomi ad ammirare i monumenti funebri dei personaggi illustri che hanno reso celebre Firenze nel mondo, le pitture di Giotto, le sculture di Donatello, in un ambiente di pace e spiritualità che nelle visite precedenti non ero riuscita ad apprezzare.

Impiego il resto del mio tempo girovagando senza meta, Piazza Duomo, Piazza della Signoria, Ponte Vecchio: ovunque si respira arte e storia, lungo le vie brulicanti di artisti di strada, venditori ambulanti e turisti incantati.

Il terzo giorno il tempo è stupendo ed iniziamo l’itinerario delle Crete Senesi.

Molti sono stati i suggerimenti di voi, Turisti per Caso, così raccolte informazioni qua e là ci dirigiamo verso Asciano dove, dal cimitero, parte un facile sterrato (percorribile anche senza fuoristrada) di circa 14 km che attraversa il territorio delle Crete; la totale tranquillità ci permette di fermarci ogni qualvolta l’occhio del fotografo lo esige: ci siamo solo noi, qualche ciclista (da qui passa il percorso ciclo-turistico L’ Eroica) e una natura incontaminata.

Lo sterrato termina a Torre Castello, da dove riprendiamo la panoramica SS 438 che però non ci permette di fermarci a piacimento, così deviamo verso Castello di Leonina.

Attualmente è un 4 stelle della Medea Hotels che conserva negli arredi e decorazioni l’impronta di quella che fu l’antica residenza di Papa Alessandro VII (1689) appartenente alla nobile famiglia senese Chigi (la stessa dell’omonimo palazzo Sede del Governo a Roma).

Dopo una pausa ristoratrice con vista, riprendiamo l’itinerario verso l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore che però troviamo chiusa e il tempo stretto non ci permette di aspettare l’orario di apertura.

L’itinerario ci porterebbe a Bagno Vignoni e all’Abbazia di S. Antimo, però in tanti ci hanno consigliato una deviazione fino a S. Galgano; i km non sono pochi e fa caldo, però decidiamo di cambiare il programma e ci dirigiamo verso l’Abbazia a cielo aperto.

Veniamo ripagati dalla vista di un edificio gotico del 1200 immerso nel verde (sembra d’essere in Inghilterra) le cui volte del soffitto sono crollate a causa di un fulmine che, cadendo sul campanile, lo ha fatto rovinare sul tetto dell’Abbazia distruggendolo.

Poco lontano sorge l’Eremo di Montesiepi, dalla particolare forma cilindrica, nel cui interno è conservata la spada di S. Galgano conficcata nella roccia a suggello dell’abbandono delle armi in favore della pace.

Nella cappella accanto all’altare importanti affreschi del pittore senese Lorenzetti.

La serata si conclude a Prato assieme ai miei cugini siciliani che da anni, oramai, vivono in Toscana.

Ultimo giorno dedicato al relax a bordo piscina del Casale e cena tipica.

Splendidi quattro giorni in terra toscana trascorsi in un ambiente confortevole e rilassante che consiglio a chi mi legge."

Foto: Firenze Il Duomo

 

 

 
 
 

Abbandonare la nave

Post n°120 pubblicato il 28 Marzo 2013 da stella664
Foto di stella664

Una scena già vista, come nei film americani, uno scatolone in cui raccogliere le poche cose accumulate su una scrivania durante decenni di lavoro, e poi lacrime, di rabbia, tristezza, preoccupazione..gli sguardi attoniti e le parole non dette..

L'ho vissuta io questa scena un anno fà, ora altri ex colleghi, un'altra falciata ad una filiale già decimata, un altro colpo all'economia e al cuore di chi se ne va e di chi rimane..

Negli ultimi tempi lo stress e i ritmi imposti dall'Azienda ci avevano logorato il sistema nervoso, disgregando quell' unione che, tempo addietro, ci aveva permesso di vincere qualche battaglia contro il grande elefante.

Ora incombe la preoccupazione per il futuro, non sta bene nè chi se ne và, nè chi rimane, solo qualcuno, la cui mansione lo permette,  riuscirà a scappare prima che la scure si abbatta nuovamente, saltando su un' altra nave, riuscendo idealmente a vendicare i suoi compagni di sventura.

A lui e a tutti gli altri va il mio più sentito augurio di buona fortuna per un futuro lavorativo migliore e che l'affetto e l'amicizia che ci lega possa durare nel tempo.

 
 
 

L'arte di arrangiarsi

Post n°119 pubblicato il 17 Febbraio 2013 da stella664
Foto di stella664

E' quasi un anno che non scrivo, ma gli ultimi avvenimenti mi hanno tolto la spensieratezza di poter viaggiare anche solo con la fantasia..

Recentemente le cose si sono un po' aggiustate e tra i vari cambiamenti a cui ho dovuto abituarmi c'è stato quello piacevole di aver incontrato nuove amicizie in nuovi ambienti.

La già nota passione di mio marito per la fotografia e il tentativo di poter realizzare qualcosa di più che tanto onore, ci ha portato nel mondo delle feste stile Anni '80.

Discoteche, dj e vinili, effetti di luce e tanto ritmo ed energia sono stati i leitmotiv di alcuni sabato sera all'insegna del divertimento.

Ciò che non traspare da tanta allegria in questi quasi cinquantenni è la voglia di reagire alla crisi, di come un cassaintegrato si trasformi in speaker e riesca ad animare una serata portando allegria e spensieratezza, o un cinquantenne disoccupato faccia girare i suoi vecchi vinili pensando che presto sarà nonno e che per sbarcare il lunario continua a fare ciò che faceva da adolescente; quello che dal di fuori può sembrare quasi patetico, è invece tanta forza d'animo e arte di arrangiarsi in una società che non fa niente per reintegrare chi non ha più un lavoro.

E' cosi, che in una notte di Carnevale, travestita da Trilly e attorniata da tanti coetanei trasportati nel mondo delle fiabe, mi sono fermata a riflettere su quanta voglia ci sia di reagire e reinventarsi perchè la vita è una sola e va vissuta al meglio.

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stella664LabileAuroraLele.ttricistaIronicaMenteDonnapensieri_su_cartanino48asols.kjaernnvoglioinnamorarmidirkpitt2001simpatico_imperfettosirrah0paolo.g5leggenda2009angelo.coelestegianluca312
 

ULTIMI COMMENTI

Se sei disposto a dimenticare ciņ che hai fatto per gli...
Inviato da: parsifal1966_1966
il 25/12/2013 alle 10:57
 
"I nostri amici" come ormai gli abbiamo...
Inviato da: raffi.1966
il 09/06/2013 alle 07:16
 
Ciao, grazie del passaggio :-)
Inviato da: stella664
il 04/06/2013 alle 12:37
 
UN bell'incontro.... Un abbraccio P.
Inviato da: arnica.2008
il 03/06/2013 alle 23:28
 
Grazie Luisa, pensavo potesse tornare utile per qualche...
Inviato da: stella664
il 02/06/2013 alle 14:22
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom