Area personale

 

PER CONTATTARCI

FACEBOOK

 
 

D I C H I A R A Z I O N E

 

QUESTO BLOG NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA, DATO CHE NON E' AGGIORNATO PERIODICAMENTE E NON HA FINI DI LUCRO: AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE, NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE (L.62 DEL 7/3/'01).

PER QUANTO ATTIENE AL COPYRIGHT DELLE IMMAGINI E I VIDEO USATI, PRESI DALLA RETE, SE NON VIETATO ESPRESSAMENTE, SI RITENGONO NON VINCOLANTI DA DIVIETI E IDONEI AD ESSERE PUBBLICATI.

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Creato da: atipalermo2008 il 09/04/2008
Assistenti Tecnici Indiavolati PALERMO

 

 

il ritorno

Post n°412 pubblicato il 28 Febbraio 2016 da atipalermo2008

c'e' nessuno

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2013

Post n°411 pubblicato il 03 Gennaio 2013 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

TANTI AUGURI PER UN FELICE ANNO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COMUNICATO CISL

Post n°410 pubblicato il 29 Agosto 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

DETERMINAZIONE ORGANICO PERSONALE ATA:   LA CISL SCUOLA VINCE I RICORSI     PRESENTATI AL TAR LAZIO DI ROMA

 

Si comunica che la Cisl Scuola di Palermo, grazie all’azione condotta
dall’avv.  Salvatore Raimondi,
a seguito della presentazione al Tar Lazio di
Roma  di due distinti ricorsi giurisdizionali
contro la determinazione organica
relativa all’anno scolastico 2011/2012 dei  collaboratori scolastici
e degli
assistenti amministrativi, fissata dall’Ufficio XV – ambito territoriale per la
provincia di
Palermo, ha avuto accolti i predetti ricorsi con due sentenze della
sez. III/bis del Tar Lazio di Roma,
depositate in segreteria in data 12/07/2012.
Con tali sentenze il Tar Lazio, dopo aver condiviso varie precedenti sentenze

del Tar Sicilia e del
Consiglio di giustizia amministrativa, che avevano accolto
in passato analoghi ricorsi prodotti
dallo stesso avvocato per conto della
Cisl Scuola di Palermo, ha riconfermato che:

1) I posti, accantonati in favore dei LSU e dei CO.CO.CO., debbono essere

calcolati sui posti vacanti
di ogni singola istituzione scolastica e non sui posti
di organico delle stesse;

2) Anche ai  LSU e ai CO.CO.CO. deve essere calcolata la riduzione dei posti di
organico nella misura
del 17% nel triennio 2009/2010 – 2010/2011 e
2011/2012 alla stregua del personale ATA.

Pertanto la dotazione organica dei collaboratori scolastici e degli
assistenti
amministrativi della
provincia di Palermo dovrà essere modificata secondo
le indicazioni fornite dallo stesso Tar Lazio.

La Cisl Scuola intende sostenere il personale in oggetto anche per l’anno
scolastico 2012/13 e dunque
invita a recarsi presso la sede di Palermo,
in via Libertà 175, chiunque fosse interessato a
far ricorso giurisdizionale
innanzi al Tar Lazio di Roma avverso la nuova dotazione organica
del
personale ATA per la provincia di Palermo al fine di ottenere la
rideterminazione dell’organico.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NUOVO SEGRETARIO

Post n°408 pubblicato il 26 Giugno 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

AUGURI E BUON LAVORO A VITO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA FOLLIA NON HA LIMITI

Post n°407 pubblicato il 21 Maggio 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

La strage effettuata a Brindisi per la sua gravità merita certamente, da parte delle istituzioni scolastiche, tutto lo sdegno possibile... ma non basta.
Certamente lo sciopero nazionale sarebbe quasi scontato, ma dal mio punto di vista non appropriato, perchè il non andare a scuola, anche per un solo giorno, sarebbe una sconfitta per noi e una mezza vittoria per chi ha pianificato il vile attentato.
Una manifestazione fatta di pomeriggio, dopo il normale svolgimento delle lezioni che coinvolga tutto il personale della scuola, dal D.S. al coll. scolastico penso che sia, non solo fattibile, ma doveroso. Infine ma non per ultimo , esprimo tutto il mio cordoglio ai genitori di Melissa e un augurio di pronta guarigione alle studentesse coinvolte.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHI CI CAPISCE E' BRAVO

Post n°406 pubblicato il 29 Aprile 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

DOPO LA PRESENTAZIONE DELL'ORGANICO DELLE SCUOLE IN SICILIA, ALLA REGIONE RESTA SOLO DA VERGOGNARSI PER LE DECISIONI SUL DIMENSIONAMENTO!

 

Un bel “successo” del governatore Lombardo, dell’Assessore alla P.I. ed alla F.P. Mario Centorrino e di tutto il suo staff con il testa di Dirigente Generale, Ludovico Albert, ed i suoi più stretti collaboratori di via Ausonia che al Tavolo tecnico sul dimensionamento quasi fino all’ultimo minuto hanno strombazzato la quasi la certezza di poter far valere al MIUR presunte ragioni autonomistiche della Regione Sicilia discendenti dalla legge n. 6/2000 anche nella gestione dei Ds e Dsga che, guarda caso, sono dipendenti dello Stato!
Adesso che siamo alla resa dei conti e prossimi alla lunga e tormentata stagione della mobilità con correlato soprannumero e spostamenti coatti di sede, è doveroso e legittimo tornare a chiedere su quale fondatezza l’Assessorato Regionale Istruzione Sicilia non ha accolto la pressante osservazione di chi scrive questa nota e di altri che, pur riconoscendo il diritto ad operare in Sicilia ai sensi della Legge n. 6/2000, fecero notare da subito nel corso delle riunioni-spettacolo con cento e uno partecipanti, alcuni dei quali rappresentanti solo se stessi, mentre ancora il Tavolo tecnico non era operativo, che nell’anno in cui si espletavano ben 2 concorsi per Ds (a quella data si dava quasi per scontata la conclusione delle procedure concorsuali entro il 31 agosto prossimo!) sarebbe stato più giusto, più equo, più intelligente e più concreto costruire istituzioni scolastiche over 600 alunni per salvaguardare i posti di Ds e Dsga, attraverso la fusione di scuolette ora decapitate, piuttosto che assicurare mere reggenze.
Ci fu pure qualche mediocre partecipante di turno che, dopo il mio intervento, disse in giro che ero contro i Dirigenti Scolastici perché non volevo farli guadagnare con le reggenze, piuttosto che riconoscere che mantenere “autonome” le scuole senza Ds e Dsga titolari era solo una porcata! Per dirla meglio: una esposizione (perdente) della Regione Sicilia nei confronti dello Stato (che detta regole per il suo personale) a tutto scapito della qualità del servizio scolastico isolano. In breve, il fallimento politico del Governatore, dell’Assessore Mario Centorrino e del Dirigente Generale dell’Assessorato, Ludovico Albert, nella vicenda dimensionamento della rete scolastica siciliana.
Nel corso delle riunioni preliminari proprio il sottoscritto aveva anche presentato all’Amministrazione anche un syllabus che se fosse stato adottato avrebbe evitato fraintendimenti, confusioni, quando non bizantinismi ed equilibrismi linguistici (giocando tra riorganizzazione / fusione / aggregazione / accorpamento, ecc.) per portare avanti una tesi piuttosto che un’altra nella “stanza dei bottoni” per i ritocchi pesanti (definiti “limitate variazioni”) sulle decisioni concordate al Tavolo tecnico, poi anche con l’errata corrige ed infine attraverso un ulteriore provvedimento per riaggiustare, o peggiorare, cose già decise. Il tutto sempre in nome di interessi di bottega spacciati in politichese per “aspettative legittime del territorio” (sic!) espresse a posteriori “dai soggetti istituzionali, culturali, del mondo della produzione, formativi ed occupazionali, espressioni di specificità territoriali e delle loro affinità culturali e delle tradizioni locali”.
Poco importa anche che il Dirigente Generale, Ludovico Albert, dopo la figuraccia della Regione al MIUR, in fase di riunione finale del Tavolo tecnico per “sanare” gli ultimi papocchi, a fronte delle doglianze dello scrivente e di alcuni rappresentanti istituzionali presenti all’incontro, abbia tenuto a sottolineare che se i componenti del Tavolo avevano doglianze da avanzare era opportuno che lo facessero in sede politica, perché dopo tutto lui non c’entrava affatto, perché sul dimensionamento della rete scolastica nell’Isola aveva operato come “tecnico”, pretendendo con questa definizione di assicurarsi una verginità posticcia senza riconoscere che nella fattispecie, aveva rinunciato ad una vision di sistema doverosa per il suo ruolo di Dirigente Generale, forse perché troppo preso dalle questioni della F.P. a cui pare tenga molto, anzi moltissimo; certamente più della Pubblica Istruzione.  
In attesa di ricevere le dovute smentite torno a chiedere all’Amministrazione regionale:
1 – Perché l’Assessorato P.I. ha millantato certezze nel confronto interistituzionale con il MIUR in ordine alla sopravvivenza delle presidenze con -600/-400 alunni?
2 – Perché la stessa Amministrazione non ha fatto sapere formalmente dell’esito fallimentare degli incontri romani (quali e con chi?) in cui qualcuno avrebbe ricordato che il personale è dello Stato e non della Regione?
3 – Perché alla luce di tanto insuccesso politico, visto che di ritocchi se non sono fatti tanti fino all’ultimo, non si sono sanate le criticità più evidenti allo scopo di ridurre il danno istituzionale di quest’anno e rendere meno pesante il prossimo dimensionamento della rete scolastica che, salvo il miracolo della sentenza favorevole della Suprema Corte, impatterà gioco forza con i numeri statali?

Ninni Bonacasa  

TRATTO DA: WWW.AETNANET.ORG

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ALLEGATO "G"

Post n°405 pubblicato il 27 Aprile 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

Con nota 2937 del 17 aprile 2012 il Miur comunica l'apertura delle funzioni per l'inserimento online delle istituzioni scolastiche in cui gli aspiranti delle graduatorie permanenti (24 mesi) vogliono essere iscritti nella graduatoria di istituto di prima fascia.
Non è richiesto l’invio del modello cartaceo in formato pdf prodotto dall’applicazione
Per poter accedere alle Istanze Online è necessario che gli aspiranti abbiano completato la procedura di registrazione al sistema.
Tutti gli aspiranti, ai fini dell'inclusione nelle graduatorie di circolo di 1° fascia per l'anno scolastico 2012/13, dovranno, necessariamente, utilizzare la procedura on-line in quanto non sarà più possibile confermare in automatico le sedi espresse nell'anno scolastico precedente

 

L’applicazione per l’invio on-line del modello di domanda (all. G) sarà disponibile a partire dalle ore 9,00 del giorno 10 maggio 2012 fino alle ore 14,00 del giorno 30 maggio 2012.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SALVATI!!

Post n°404 pubblicato il 27 Aprile 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

REVOCATI I PROVVEDIMENTI DI PENSIONAMENTO COATTO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA SICILIA

 

 

Cessazioni dal servizio dei Dirigenti scolastici  alla data del 31.8.2012 .
Con riferimento alla nota dell’Ufficio IV di questa Direzione, prot. 4010 del 23 febbraio 2012, in relazione all’accertata disponibilità di posti  di dirigente scolastico in organico di diritto 2012/13, si comunica quanto segue:
Risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro per compiuto quarantennio di contribuzione
Non si procederà al collocamento a riposo dei Dirigenti scolastici che, alla data del 31/12/2011, siano in possesso di 40 anni di contribuzione.
Pertanto, cessano di avere efficacia i preavvisi di risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro notificati ai Dirigenti scolastici entro il 29 febbraio 2012 e motivati,  a quella  data,  dall’esigenza di evitare situazioni di  esubero di personale in servizio.
La permanenza in servizio dei dirigenti di cui trattasi è limitata all’anno scolastico 2012/13.  Per il successivo anno, la questione sarà riesaminata in relazione alla disponibilità di posti derivante anche dall’espletamento delle procedure concorsuali in corso.
Mantenimento in servizio dei dirigenti che compiano 65 anni di età entro il 31/8/2012.
Il mantenimento in servizio, limitatamente al prossimo anno scolastico, sarà concesso esclusivamente ai dirigenti scolastici nati dall’1/9/1946 al 31 agosto 1947, che abbiano presentato istanza  entro i termini previsti dal CCNL.
Cordiali saluti

IL DIRETTORE GENERALE

Maria Luisa Altomonte


Tratto da www. AetnaNet.org

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RICEVO E PUBBLICO

Post n°403 pubblicato il 29 Febbraio 2012 da atipalermo2008
Foto di atipalermo2008

SLAI COBAS per il sindacato di classe

Sede provinciale: Via G. del Duca, 4 - 90138 Palermo - Telfax 091/203686 - 338.77081l0 - e-mail:cobas_slaijtalerm@]ibero.ít

Sede legale e nazionale: Via Rintone 22 - 7 4100 Taranto - Telfax 0991 4792086 - 347 5301704-e-mail: cobost@astwebnetit

Prot. n. 12/2012 Palermo.04l02l20l2

Al Prefetto di Palermo

Dott. Postiglione

Al Dirigente dell'USR Sicilia

Dott.ssa Altomonte

Al Dirigente dell'USR per la Sicilia

Ufficio XV

Ambito Territoriale

Della provincia di Palermo

Dott. Leone

e.p.c. Ai Dirigenti Scolastici delle scuole di Palermo

e provincia

Oggetto: Richiesta incontro urgente problematiche personale ATA ex Enti Locali -

   Trasferimento illegale Istituti Superiori Provincia di Palermo.

 

La presente per comunicare alle SS.LL. che con nota n.474 del24l0ll20l2 il dott. Leone, dirigente dell'Ufficio XV Ambito – Territoriale della provincia di Palermo - USR Sicilia, ha preso una iniziativa gravissima nei confronti dei lavoratori in oggetto, disponendo illegalmente e illegittimamente il loro trasferimento presso gli Istituti Superiori della Provincia.

La prima e fondamentale illegalità consiste nel non aver applicato l'art. 44 del CCNI sulla mobilità che così

Chiaramente recita: "gli Assistenti tecnici con rapporto di lavoro a tempo indeterminato transitati dagli

EE.LL. che non siano in possesso del titolo di studio previsto per un'area professionale continuano a permanere nell'istituzione scolastica ove prestano servizio in attesa della riqualificazione attraverso corsi di riconversione professionale previsti dall'art. I comma 2 della sequenza contrattuale del25.7.2008 e dell'art.50 det presente contratto"; questo articolo viene ribadito da anni ormai dal CCNI, ma rimane disatteso, tranne una eccezione: ricordiamo infatti che il precedente dirigente dell'USP di Palermo, Doff. Giambalvo predispose dei corsi di riconversione in virtù dei quali circa 100 lavoratrici e lavoratori hanno conseguito il dovuto inquadramento nelle aree AR02 (corsi tenuti dall’ECAP-CGIL per 51 posti) e AR2O (corsi tenuti dall’IPSSAR Borsellino per 20 posti) e si occupano attualmente dei relativi laboratori negli Istituti tecnici e professionali.

Le lavoratrici e compensi e i lavoratori sono stati sempre attivi nella richiesta dei propri diritti, tanto che hanno già inoltrato diffide presentato ricorsi al TAR per quanto riguarda i corsi di riconversione e al Tribunale del lavoro per i mancati accessori.

Dobbiamo ricordare ancora che molto di questo personale è alle soglie della pensione (condizione anagrafica ben nota al dott. Leone), che accusa diverse patologie ed è titolare di legge 104/92.I1 trasferimento presso gli Istituti della Provincia oltreché illegale, comporterebbe, quindi, un gravissimo disagio, l'impossibilità per molti di affrontare pesanti comunque nemmeno viaggi, per non dire dei costi economici. Questo trasferimento, in mancanza del corso, non risolverebbe i problemi connessi alla sicurezza sul lavoro in base al decreto 81/08.

In questo senso parliamo di accanimento verso lavoratrici e lavoratori che addirittura devono subire un doppio danno, mancato inquadramento e trasferimento punitivo.

Lavoratori che denunciando questa condizione di illegalità da anni, stanno anche prendendo in considerazione l'idea di fare ricorso anche alla Corte dei Conti per danno all'erario, dato che a causa della posizione dell'USP, l'Amministrazione Statale è costretta a pagare due stipendi su un solo posto di lavoro.

Al fine di evitare che questa già complessa situazione provochi ulteriori ed irreparabili danni ai lavoratori si richiede un incontro urgente cón le SS.LL.

Per il Coordinamento Provinciale

Donatella Anello

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL VERO CETTO LA QUALUNQUE

Post n°402 pubblicato il 30 Settembre 2011 da atipalermo2008

CON LA POLITICA, SIAMO ALLA FRUTTA!!!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
 

Ultime visite al Blog

mi.descrivolubopoannaincantoatipalermo2008jblastergretingrabagaglisasgallielanapoli50dgllaschiumarolae.mccraimondovivianoezio.geracivaldes56
 

INNO ALLA PRECARIETA'

BUON ASCOLTO

 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom