LA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

CLICCATE SUL TASTO PER ACCEDERE ALLA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

 

Scrivici:

giacomobertelli@gmail.com

info.aion@gmail.com


 

Ultime visite al Blog

rantolandotreerexsguardoalsoleantropoeticobelladinotte16lacey_munrolumil_0lacky.procinoarrivera1chiarasanybarilcavallinogiacomobertellileonardo1x2MarcoVolterranidafne.eg
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Creato da: ass.aion il 02/04/2008
Associazione di promozione sociale

 

 

TORNEO CARIOCA 2016: FUORI I FIGC

Post n°873 pubblicato il 12 Giugno 2015 da giacomobertelli

 

In previsione dell’edizione 2016 del Torneo Carioca di Certaldo l’organizzazione che si occupa di stilare il regolamento sta valutando seriamente la possibilità di attuare alcune importanti modifiche al numero dei tesserati.

Eventuali modifiche saranno poi ufficializzate entro settembre e questo quindi rappresenta anche un monito per le squadre affinchè possano valutare con tempo le modifiche che verranno apportate per costruire i team.

La proposta sul piatto che è già stata discussa fra gli organizzatori riguarda l’esclusione dei FIGC dal Torneo, almeno per l’edizione 2016.

Gli organizzatori, con questa decisione, vogliono provare a dare un timbro diverso al torneo, cercando così di riportarlo alle origini, quando la competizione era vissuta da ogni cittadino del paese di Certaldo.

La ufficializzione di questa decisione potrebbe arrivare come detto entro settembre e non sarà sottoposta a riunioni.

Allo stesso tempo saranno anche fatte valutazioni sul numero degli Uisp che invece potrebbe salire.

Il torneo per il 2016 non guarderà esclusivamente al numero delle squadre (che potrebbe scendere o meno) ma al tasso agonistico, tale per cui potrebbe riportare al Carioca amici e tanti volti che da tempo non calcano quel terreno.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Una lettera a cuore aperto per 'salvare' il Carioca.....

Post n°872 pubblicato il 19 Maggio 2015 da giacomobertelli

 

 

Ieri sera, dopo la prima serata del torneo carioca, sono stato avvicinato da alcune persone che mi hanno fatto notare, e non a bassa voce, ma senza cattiveria, le cose che non andavano in questo torneo. Da quelle parole che ho preso lo spunto per scrivere questo pensiero che forse molti di voi non leggeranno, ma che presto potrebbero vedere e toccare con mano. Un ritornello che va avanti da anni e che il tempo sta facendo diventare sempre di più come una possibilità concreta. Il Torneo Carioca sta morendo, annaspando in problemi organizzativi, poche persone dietro le quinte e una mole di lavoro imponente per poter disputare questa competizione. Partiamo da marzo 2015, quando il torneo, in una riunione a porte chiuse, venne deciso di riportarlo a 400 euro, togliendo striscioni, giornalino e apericena. Mi venne chiesto cosa pensassi di questa operazione. Risposi semplicemente, di fronte a un piano già deciso e con poco margine di discussione, di convocare subito le squadre affinché fossero messe al corrente le squadre. L’apericena rimase l’unico evento in piedi dopo la ripartenza del 2014, soprattutto in termini organizzativi. Fortunatamente pochi giorni dopo quella riunione la bontà di una attività del territorio consentì di trovare un accordo: il giornalino avrebbe trovato vita, con tanto di striscioni, in cambio gli organizzatori una quota economica per riuscire a tenere il torneo a una cifra d’iscrizione più bassa. Una decisione che le squadre hanno trovato già sul piatto ma che qualche mese fa non era assolutamente scontata.  Tralasciando l’assenza di alcune squadre all’apericena di beneficenza per l’associazione genitori ragazzi disabili, sottolineo come qualcuno, pur mancando fisicamente all’appuntamento, ha contribuito con una quota da donare. Bel gesto, da apprezzare, non come il silenzio e l’indifferenza di molti. Ma non siamo qui per giudicare ma solo per sollecitare le squadre e coloro che tengono veramente a quel campo a capire che la strada intrapresa da alcuni anni sta portando lentamente all’impoverimento generale del torneo. Solo grazie a una REALE partecipazione delle squadre e dei giocatori si potrà dar vita nel 2016 a una ripartenza totale che non sia solo economica ma anche di interesse sociale e generale. Non è una battuta oppure uno sfogo estivo, ma è una realtà. Sponsor che si lamentano perché gli striscioni non sono stati affissi, campo non delimitato dalle corde, mentre i soci del Barrino chiedono (giustamente) che le sedie prese dagli spettatori siano rimesse all’interno dei locali (anche se, dopo 4 anni di richieste vane, ancora non è stato riparato l’impianto audio all’esterno con cui si potrebbe ricordare questo dovere civico). Ieri, molti di voi, in modo pacato e civile va sottolineato, hanno espresso tutti i loro malumori, perché disorientati a chi chiedere e contestare cosa non va. Qualcuno mi suggerisce il fatto che mettendoci la faccia ne possa rimettere personalmente, io dico solo che mi conosce sa bene che può parlarmi in qualunque momento e troverà risposta. Al timone non basta più la volontà di qualcuno, serve una unione di intenti, senza quella questo torneo andrà a sparire nel corso degli anni…..

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il BAR DEL ROSSI ATTINGE DAL PASSATO PER RINFORZARE L'ATTACCO: ECCO DEI E SAGGESE

Post n°871 pubblicato il 24 Marzo 2015 da giacomobertelli

Il Bar del Rossi, campione in carica con 6 titoli all’attivo, prova sempre di più a parlare VINTAGE. Pochi acquisti nel corso degli anni, mirati, essenziali per arrivare alla vittoria. Adesso dopo anni di assenza c’è pronto un colpo che fa tornare alla mente i casi Mirko Spinelli per il Boca e Caponi per il B&B.

 

 

 

E’ ufficiale il ritorno in caso di partite importanti, così recita la clausola nel contratto, di uno dei primi attaccanti della storia del nuovo corso Bar del Rossi. Il suo profilo corrisponde al classe 85, Federico Dei. Lui stesso non si nasconde e si battezza come la “punta di diamante dell’Eni”, azienda dove lavora. Un rinforzo importante per gli uomini di Marco Corsi, favoriti anche quest’anno per il titolo.

 

 

 

Se da un lato c’è un ritorno a casa, ecco che sul palcoscenico della Mensa dopo oltre 10 anni di assenza, sta per tornare un giocatore, conosciuto soprattutto per le sue rovesciate. Promette 10 minuti di livello per partita ma sulla maglietta ha chiesto una dicitura particolare: E’ BONO.

 

 

 

Il profilo corrisponde all’attaccante non tesserato, Tony Saggese, raggiunto sabato scorso da emissari del Bar Rossi al pub.

 

 

 

 

Pochi giorni, forse anche questione di ore per limare non il contratto ma solo i dettagli.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL REGOLAMENTO DEL CARIOCA E I PREZZI PER LA PUBBLICITA'

Post n°870 pubblicato il 13 Marzo 2015 da giacomobertelli

In attesa di avere notizie più precise pubblichiamo al link che mettiamo a disposizione il regolamento dell’edizione 2015 del Carioca.

 

 IL REGOLAMENTO

 

Per quanto riguarda invece la pubblicità del Torneo Carioca su giornalino e striscioni ecco tutti i prezzi. PER TUTTE LE INFORMAZIONI RIVOLGERSI AL BOCCACCIO EXPRESS DI RICCARDO LUSINI IN PIAZZA DELLA LIBERTA' (0571668865)

 

I PREZZI DEL GIORNALINO E STRISCIONI

 

Mezza pagina: 50 euro + iva

 

Una pagina: 80 euro + iva

 

Striscione: 25 + iva al metro quadro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SAPERE QUANTO PRIMA IL NUMERO DELLE SQUADRE, ECCO LA PRIORITA'

Post n°869 pubblicato il 13 Marzo 2015 da giacomobertelli

Il futuro e le cifre legate al costo del Torneo Carioca potrebbero essere ulteriormente ritoccate verso il basso molto presto, ma solo se le squadre mostreranno realmente interesse nel comunicare o meno con tempestività la loro volontà di iscriversi al torneo.


Ad oggi infatti le squadre da 11 dovrebbero passare a 12, con il Barrino molto vicino ad iscriversi. Salgono le quotazioni del Fiano, mentre tutto in bilico per il Facelook di mister Cappelletti.


Come mai il torneo potrebbe ulteriormente calare di prezzo? In caso di torneo a 12 squadre ad esempio ci sono i margini di manovra e dare così ancora più respiro alle squadre.


Ma non si potrà attendere fino a lunedì 20 aprile, termine ultimo per adempiere alla iscrizione al torneo.


Nei prossimi giorni potrebbe essere presa una importante decisione per cercare di capire sin da subito chi realmente si iscriverà al torneo, cercando di fare chiarezza soprattutto anche fra gli indecisi.


Occorre sottolineare come alla riunione annunciata con largo anticipo di lunedì scorso per parlare del torneo ci sia stata una scarsa partecipazione da parte delle squadre che erano tutte al corrente di questo delicato appuntamento. I presenti erano: Boca, Barrino, Barbekiu, River Badia, Alex for Man, Bar Rossi e Bartalini – Sale e Pepe.


Solo 7 squadre presenti quindi rispetto alle 11 che avrebbero garantito la loro partecipazione al torneo. Una partecipazione che adesso deve suonare come una promessa, perché in base al numero delle squadre cambierà la formula e anche il costo.


Novità quindi arriveranno nei prossimi giorni. Da capire se sarà indetta una riunione oppure la Polisportiva, escludendo le squadre presenti alla riunione, si muoverà telefonicamente per avere indicazioni certe dai team che ancora non hanno sciolto i dubbi.


Il messaggio che emerge è ovviamente chiaro: in base al numero delle squadre il prezzo del torneo potrebbe oscillare, così come la formula per decretare il campione del 2015.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

18 MAGGIO, SI PARTE. 280 EURO IL COSTO A SQUADRA DEL TORNEO

Post n°868 pubblicato il 10 Marzo 2015 da giacomobertelli

 

Si sono delineati ieri, lunedì 9 marzo, intorno alle 22, tutti i numeri e le scadenze da rispettare della 36esima edizione del Torneo Carioca.

Ecco l’elenco completo

IL NUMERO DELLE SQUADRE

Come già scritto in altri appuntamenti in questo blog sono 11 le squadre che parteciperanno al Torneo Carioca. Undici le compagini sicure della loro presenza alla competizione. In forse il Barrino, più defilati Facelook di mister Roberto Cappelletti e il Fiano. Congelata almeno per il momento e giunta al suo secondo anno consecutivo l’assenza anche del Panificio Pampaloni – Siamo alla Frutta.

I COSTI DEL TORNEO

La cifra che quest’anno la Polisportiva Certaldo chiede alle squadre è ancora più bassa del 2014. Si tratta di versare 280 euro e quest’anno non ci sarà bisogno della cauzione. Ogni squadra dovrà portare 3 palloni ad ogni partita e le rispettive compagini saranno responsabili, pena una salata multa.

I TEMPI PER ISCRIVERSI, SORTEGGI E INIZIO

Le iscrizioni scatteranno mercoledì 1 aprile. L’appuntamento è per tutti i lunedì e mercoledì dalle 19 alle 20 al Barrino dove Leandro Bartali aspetterà le squadre con le liste dei giocatori, la fotocopia dei certificati medici e la consegna dei 280 euro. Il termine per l’iscrizione è fissato a lunedì 20 aprile. Su questa data la Polisportiva non transige: chi si presenterà fuori tempo o presenterà documenti incompleti non verrà iscritto al torneo.

I sorteggi si terranno lunedì 27 aprile alle 21.30 al Barrino e l’inizio del torneo è previsto per lunedì 18 maggio.

APERICENA DI BENEFICENZA

Si terrà anche quest’anno, probabilmente venerdì 15 maggio, l’apericena di presentazione delle squadre al Barrino. Il ricavato andrà all’associazione genitori ragazzi disabili di Certaldo che destinerà la somma alla ippoterapia, l’insieme di tecniche mediche che utilizzano il cavallo per migliorare lo stato di salute di un soggetto umano.

GIORNALINO E STRISCIONI

Anche quest'anno sarà realizzato il giornalino e saranno affissi gli striscioni al campo. Chi ha idee da avanzare per il giornalino, foto e racconti interessanti, chi vuole fare la pubblicità può rivolgersi al Boccaccio Express in piazza della Libertà di Riccardo Lusini (0571668865)

IL FUTURO

Se per quest'anno il torneo riuscirà per il secondo anno consecutivo ad abbattere i costi, questa soluzione non deve assolutamente lasciar tranquilli. Prima di tutto perchè l'aspetto economico è stato più volte dibattuto e negli ultimi anni alle riunioni molti tesserati e dirigenti si sono infervorati ai vari appuntamenti, salvo poi scomparire come neve al sole una volta che si chiedeva di concretizzare l'aiuto.

Gli sponsor e gli striscioni ci saranno anche quest'anno ma questo non esenta le squadre e i tesserati a darsi da fare per poter proseguire sulla linea intrapresa.

Per rispondere poi alla moria di squadre e ricambio generazionale potrebbe essere già deciso ai sorteggi una innovazione per il 2016: aumentare di uno Uisp il numero dei tesserati e considerati non tesserati gli Juniores del Certaldo dai 16 ai 18 anni.

Una idea che potrebbe portare intanto giovani e facce nuove al Barrino, creando allo stesso tempo un giro che si è spento attorno al Torneo.

La presenza di pubblico sugli spalti è un elemento che ognuno di noi vorrebbe vedere maggiormente. Prima di tutto tocca ai giocatori portare amici e amiche ma allo stesso tempo occorre trovare qualcosa che possa essere un elemento di aggregazione attorno a quel campo e rivederlo così come ai fasti di un tempo.

Un cambiamento non si fa in un solo anno, è graduale ma senza l'aiuto di tutti sarà dura riuscirci. Ci sono più 'leoni' da bar che persone concrete attorno al Torneo.

Se la tendenza non sarà invertita anche questo giochino rischierà di scomparire in pochi anni.......

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UN TORNEO CARIOCA CON 11 SQUADRE? AD OGGI SAREBBE LA REALTA'

Post n°867 pubblicato il 06 Marzo 2015 da giacomobertelli

Si preannuncia un torneo carioca, forse fra i più economici della sua storia,  ma allo stesso tempo con un numero di squadre assai ridotto ed esiguo.

Se prima l’aspetto economico poteva rappresentare l’ostacolo insormontabile per l’iscrizione al torneo, adesso sembra che i partecipanti alla competizione, da anni ormai con pochi ricambi, possa essere il nuovo scoglio, difficilmente risolvibile in un battibaleno.


Questo perché facendo una rapida e semplice analisi squadra per squadra,  sperando poi che vi siano stravolgimenti, il numero dei team ad oggi è fermo a 11.


Ecco l’elenco: Bar Rossi, Boca, Barbekiu, Caffè Solferino, Prisma, Alex for Men, River Badia,Caffè Nandino,  Bartalini Sale e Pepe, Tranceria, Grazie dei Fiori – Piaceri della Carne.

Queste sono le squadre che, senza ombra di dubbio, parteciperanno al torneo.


In forse invece ci sono: Barrino, Fiano, Facelook, King Horse e Panificio Pampaloni – Siamo alla Frutta.


Il motivo risiede principalmente nel fatto che non si riescono a trovare i giocatori, principalmente non tesserati, e soprattutto nei ruoli chiave da sempre a questa competizione, come portiere e attaccante.


Il rischio è quello di veder scomparire sempre più gradualmente il torneo, se probabilmente non saranno riviste le regole relative ai tesserati e non.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

9 MARZO ORE 21.30: Si torna a fare sul serio con il Carioca

Post n°866 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da giacomobertelli

Si terrà lunedì 9 marzo alle 21.30 al Barrino la riunione organizzativa per parlare della 36esima edizione del Torneo Carioca.

Una riunione non facoltativa ma obbligatoria, perchè consentirà in primis di capire quante sono le squadre interessate a disputare il torneo.

Si parlerà di costi di iscrizione, novità per la gestione dei palloni, cauzione, formula del torneo e data di avvio, oltre che dell'apericena di beneficenza (in allestimento).

Non aggiungiamo molto altro a quello che sarà poi illustrato giovedì 9 marzo ale 21.30

Inizio previsto intorno al 18 maggio.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il 2015 CON IL CARIOCA. A CHE PUNTO SIAMO

Post n°865 pubblicato il 06 Febbraio 2015 da giacomobertelli

In attesa di sapere chi, a quali cifre e cosa ci riserverà la 36esima edizione del Torneo Carioca di Certaldo, possiamo sbizzarrirci con il fantamensa 2015. Colpi, sogni, cessioni illustre, trattative in corso. Questo sarà uno spazio sempre aperto a suggerimenti ed idee per arricchire e contribuire alla ripresa del torneo calcistico più atteso di Certaldo.

Una breve panoramica squadra per squadra, con alcuni aggiornamenti.

BAR ROSSI: I campioni in carica non sembrano aver fatto alcun acquisto. Almeno per il momento. La corazzata di coach Rossi forse non riesce più a brillare come prima ma i risultati parlano chiaro e sognare di abbattere il record di tornei vinti dal Viola Club è un obiettivo che sta cullando i tifosi. E’ lo stesso Marco Corsi a spiegare che la squadra ci sarà ma ad oggi non vi sono acquisti da ufficializzare.

CAFFE’ NANDINO: Daniele Latini, punta di diamante della squadra, non si nasconde ai nostri microfoni: “Presto ci sarà l’ufficialità di nuovi colpi”. Siamo quindi in attesa delle bombe di mercato dalla sede di via 2 Giugno

ELETTRICISTA MB -BARBEKIU: Mister Buselli scatenato sul mercato costruisce forse la squadra destinata ad essere una delle potenziali sorprese del 2015.  Una squadra ‘pigliatutto’. Soffia molte pedine alla defunta (almeno per ora) squadra Pizzeria Indaco. Acquistati ufficialmente: Giovanni Bencivenni (non tesserato), Leonardo Marchetti (Uisp),  Gianluca Marinaccio (Uisp), Andrea Latini (Uisp), Dellagiovampaola (Figc), mentre in trattativa c’è Dario Giani, non tesserato. Dopo tanti anni Giulian Kamberi saluta gli storici compagni e va a far parte della squadra guidata dal ritorno, attesissimo, di Cristian Dainelli.

BARTALINI - SALE E PEPE: A supporto dell'evergreen Leandro Bartali arriva il figlio Andrea per una operazione di totale rinnovamento per i veterani che ci saranno anche quest'anno ad animare il torneo.

FIANO: Tutto da capire dopo la disastrosa prima uscita del 2014.

RIVER BADIA: I giovani ragazzi della vicina frazione di Badia a Cerreto inseguirono e accarezzarono a lungo il sogno. Si confermarono come squadra rivelazione e anche per il 2015 ci saranno. Qualcuno sta restando nell’ombra, non tesserato, pur di alimentare le chanches di entrare in questa squadra. Bocche cucite

ALEX FOR MEN – FUORI BINARIO: Abbiamo scambiato una battuta molto veloce con Alessandro ‘Pocho’ Pellegrino. La squadra ci sarà. Giani – Tirrinanzi, una coppia che fa sognare come figc e che ha accarezzato di vincere il torneo. Una compagine assai temibile.

PANIFICIO PAMPALONI SIAMO ALLA FRUTTA: Mister Pampa è stato chiaro: “Se i ragazzi vorranno una mano non mi tirerò indietro”. Ma il Pampa spera che per il 2015 vi possa essere un maggiore afflusso di pubblico da poter garantire più visibilità agli sponsor.

IL BARRINO: Una telefonata a Madonia, impegnato direttamente nella reggia di Castelfalfi, ha fatto capire che i ragazzi dovranno ritrovarsi per cercare di capire se potranno presentarsi al torneo

KING HORSE: Il Gobba, come ha dichiarato ai nostri microfoni, aspetta i suoi ragazzi. Vorrebbe fare un passo indietro, ma se ci sarà da guidare i suoi compagni di viaggio, risponderà presente. Sicuramente con un Fabio Bartolotti in meno, passato alla corte di Cavallo del Boca Diana.

BOCA: Campagna acquisti e cessioni mirate per Cavallo. Via Alfani (a malincuore), dentro Fabio Bartolotti per l’attacco. Qualche ritocco in arrivo, qualche cessione ma l’ossatura della squadra può contare sull’evergreen Gangoni e l’inossidabile Saventi.

FACELOOK: Potrebbe essere lo sponsor di una nuova squadra guidata dal tambureggiante mister Cappelletti a caccia di Uisp, ma soprattutto di non tesserati. E’ dura ma il coach, che sta dettando legge al torneo invernale di calcio a 5 a Certaldo, vuole esserci.

PAPINI: Si mormora di un possibile ritorno dello storico marchio di fabbrica, sotto la guida però del presidente Barnini della B&B International. Vedremo quanto ci sarà di vero.

CAFFE’ SOLFERINO – PALESTRA OASI: La squadra cerca uno sponsor, questo ha fatto trapelare un giocatore, ma ci sarà. Per il resto non ci sono state altre dichiarazioni.

TRANCERIA: Non aggiungo un altro nome alla squadra della Tranceria, quella che ufficializzerà il ritorno di Cristian Dainelli al timone di una squadra al Carioca. Ufficiali già un paio di nomi: Piede, Recchi e Pampalone come figc, in porta Lombardini. Per il resto non aggiungiamo altro.

PRISMA:  Aspettiamo risposte

GRAZIE DEI FIORI – PIACERI DELLA CARNE:  Ci saranno ma per ora poche novità.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BAR ROSSI E KING HORSE COME RULLI COMPRESSORI. VITTORIE AGILI CONTRO FIANO E BARTALINI SALE E PEPE

Post n°864 pubblicato il 28 Maggio 2014 da ass.aion

12-4 e 8-1. Risultati pesanti, a seconda dello sguardo. Vince il Bar di Rossi di Corsi su un volenteroso Fiano ma inferiore rispetto alla corazzata bianco - blu, vincono gli uomini di Gobba che approfittano soprattutto all'inizio di una disposizione tattica da rivedere per i giocatori di mister Bartalini.


In spolvero subito Kamberi per il Bar del Rossi, mentre l'innesto Pompeo si è rivelata l'arma in più, l'unico acquisto di questa squadra che adesso può contare su un pennellone in grado di calamitare i palloni alti e poi fare da sponda.

Quel tipo di giocatore che a mister Corsi mancava. Il Fiano al suo primo esordio alla Mensa paga forse la 'prima' alla Mensa, ma non di tutti i suoi giocatori, come gli evergreen Corti, Palmieri e Nicastro, tutti di scuola ITS.

BAR ROSSI - FIANO 12 - 4

Tutto facile anche per il Gobba che liquida la pratica Bartalini già nel primo tempo. Non è bastato il ritorno dopo 2 anni di assenza del piede caldo Peter Gironi. Una squadra non assestata a dovere nel primo tempo ha compromesso la partita dove un collaudato King Horse porta a casa i primi punti.



KING HORSE - BARTALINI SALE E PEPE 8 - 1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 

Statistiche

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom