Community
 
ass.aion
   
 
 

LA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

CLICCATE SUL TASTO PER ACCEDERE ALLA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

 

Scrivici:

giacomobertelli@gmail.com

info.aion@gmail.com


 

Ultime visite al Blog

DpampaKimi.777anchesenontivedo3ass.aiongiacomobertelligabriellilucaprefazione09karel_Apsicologiaforensetamy.1977Sinapsi_InterrottemickyviolaMauN79christie_malryDJ_Ponhzi
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Creato da: ass.aion il 02/04/2008
Associazione di promozione sociale

 

 

TUTTI A CENA IL 23 MAGGIO PER IL TORNEO CARIOCA E LETIZIA: CALCIO E BENEFICENZA A CERTALDO

Post n°858 pubblicato il 13 Aprile 2014 da ass.aion

IL TORNEO CARIOCA ALL'INSEGNA DELLA BENEFICENZA PER LETIZIA

Un tatuaggio, un nome impresso indelebilmente sulla pelle. E’ quello di Letizia, la piccola di 7 anni che domenica 30 marzo per una malattia incurabile, la encefalopatia distonica epilettica se ne è andata. La madre Tiziana Marradi, certaldese, da novembre 2013, aveva portato la piccola casa Benelli, un centro per la dimissione protetta dei bambini affetti da gravi malattie a Firenze. Sarà proprio casa Benelli il destinatario di una parte degli utili che arriveranno dal giornalino del Torneo Carioca e dalla cena che possiamo annunciare intanto, è stata fissata per venerdì 23 maggio al parcheggio del campo in via Carlo Marx (nei prossimi giorni tutti i dettagli). La cena di venerdì 23 maggio servirà così a dare una possibilità e una speranza a chi nella vita soffre tremendamente ogni giorno. Noi possiamo regalare un sorriso, semplicemente con una cena. Alla stessa cena ci sarà Tiziana Marradi che abbiamo incontrato personalmente, illustrato i progetti in campo e invitata a passare una serata con noi. Lei ci sarà, e voi? Una occasione unica per stare tutti insieme e allo stesso tempo fare una opera di bene, qualcuno potrebbe dire una goccia in mezzo al mare. Ma il segno indelebile, quello resterà. Per sempre. E chissà che a salutarci non passi anche il certaldese per eccellenza, Luciano Spalletti.

 

La storia della piccola Letizia comincia sin dalla nascita con le sofferenze che l’hanno accompagnata fino alla morte. La sofferenza di Letizia non è stata silenziosa: la madre, che vive a Poggibonsi in un condominio  al terzo piano, si è da sempre battuta per avere un ascensore in grado di poter aiutare la figlia ad evitare ulteriori sforzi e sofferenze per entrare  in casa. Ma dopo anni di proteste, battaglie e l’arrivo della Iena Mauro Casciari il 3 giugno 2013, l’ascensore non è stato realizzato: “Le istituzioni non hanno mai risolto questo problema”,  spiega la madre Tiziana Marradi, la quale, nonostante il terribile dramma vissuto in queste ore, ha trovato la forza e il coraggio di parlare a gonews.it. Non ci sono cure per l’encefalopatia distonica, ma la madre ringrazia “gli operatori sanitari di Casa Benelli che hanno assistito la piccola con grande attenzione”. Tiziana Marradi ha lottato per la vita e i diritti di sua figlia senza il marito, il quale se ne è andato di casa quando Letizia aveva 2 anni. Erano 86 i gradini che puntualmente Tiziana doveva salire con la figlia prima di poter aprire il portone di casa. La Valdelsa si era mossa nel 2011: buona parte dei fondi raccolti dalla onlus Riccardo Neri e Alessio Ferramosca vennero devoluti a sostegno della causa di Letizia con 15mila euro. Tiziana Marradi a maggio 2009 scrisse all’associazione romana ‘Ali di Scorta’, che si occupa della lotta alle malformazioni e ai tumori cerebrali infantili: “Sono la mamma di Letizia che ha 2 anni ed è affetta da encefalopatia distonico-epilettica – scrisse all’epoca – accompagnata inoltre dall’alterazione dei nuclei della base, da uno scarso accrescimento e da microcefalia. Per parlare con un linguaggio comune Letizia non cammina, non parla ed ha spasmi continui che le procurano gravi sofferenze. Purtroppo il babbo di Letizia non è riuscito ad accettare  una bambina con queste difficoltà e ha preferito andarsene, lasciandoci sole. Letizia soffre molto, ha contrazioni continue e nessun ospedale e nessun medico ci sa aiutare con dei farmaci che la facciano stare un po’ meglio. Ha inoltre bisogno di assistenza continua e di educatori specializzati che si occupino della sua riabilitazione. Per favore aiutateci, guidateci e consigliateci in questo lungo cammino”.

Giacomo Bertelli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL PACCHETTO MEDICO PER IL TORNEO CARIOCA, ECCO COME E DOVE RIVOLGERSI A PREZZI CALMIERATI

Post n°857 pubblicato il 07 Aprile 2014 da ass.aion

Come abbiamo già accennato più volte quest'anno il ruolo degli sponsor giocherà un ruolo centrale per la 35esima edizione del Torneo Carioca di Certaldo. Nella ultima riunione avevamo già diffuso e consegnato personalmente le brochures con i 3 pacchetti che la Sanifarmac di Certaldo in via delle Marche 4, offre alle squadre del Torneo. Prezzi che, a seconda del pacchetto che si vuole scegliere, comprende (in omaggio la borsa medica), tutto quello che occorre per curarsi al meglio sul campo per piedi sottili e fini come quello di via Carlo Marx.

Ci sono 3 offerte, cliccando su ciascuna si aprirà una nuova finestra, dove si potranno vedere i dettagli.

SMALL

MEDIO

LARGE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LO SVINCOLATO BRUCIA FRANCESCO CAMBIA CASACCA: SUPER COLPO PER MISTER ANDREA LATINI

Post n°856 pubblicato il 07 Aprile 2014 da ass.aion

Secondo alcuni la ciliegina, per altri invece è scattata la rivincita

Sciolto ogni dubbio: Francesco Brucia è il secondo Figc alla corte di Andrea Latini

Lo Special One di Badia a Cerreto sfida il blog Aion su Whatsapp. Ecco il risultato

Ci aveva provato nelle scorse settimane a depistare la piazza, paventando addirittura dimissioni a sorpresa, in caso di non passaggio del turno, se non fosse arrivata la ciliegina. Ora che la squadra di mister Andrea Latini, lo Special One di Badia a Cerreto, comincia a prendere forma, la piazza si interroga, sarà il secondo Figc il colpo a sorpresa tanto decantato. Noi intanto sveliamo subito nome e cognome. Si tratta di Francesco Brucia, uno dei volti silurato da mister Cavallo del Boca - Diana. Non ha convinto con la casacca fosforescente la società che ha deciso di non rinnovare il titolo del cartellino, così come a suo fratello, Nick Piede Caldo, alias Niccolò Brucia. Ha bruciato tutti sul tempo si potrebbe dire mister Latini acquistando a tempo di record l'enfant prodige di Certaldo alto, chiamato a riscattarsi. Il nome della squadra biancorossa è tutto da valutare, in quanto non ci sono ancora nomi e indicazioni da parte degli sponsor. L'ossatura dela squadra resta quella di partenza, con la sorpresa in porta firmata Michele Marinaccio, padre e figlio quindi insieme anche alla Mensa dopo l'esperienza di calcio a 11.

Latini aveva lanciato una pesante sfida al blog Aion, noi l'abbiamo raccolta. E abbiamo messo la palla nuovamente la palla al centro.....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Si parte il 22 maggio, 250 euro l'iscrizione. Liste con certificati medici entro il 5 maggio. Ecco tutte le novitÓ

Post n°855 pubblicato il 01 Aprile 2014 da ass.aion

Riunione molto partecipata quella di ieri, lunedì 31 marzo, per la 35esima edizione del Toreno Carioca. Analizziamo punto per punto quanto accaduto. La prima notizia è che il prezzo del torneo scende: già ufficiale il taglio di 50 euro.

NUMERO SQUADRE

Saranno 14 quelle già ufficiali a contendersi il titolo, ma potrebbero essere anche 15. Ecco la rosa

1) BOCA

2) BAR ROSSI

3) BARNINI TEAM (attendiamo il nome)

4) RIVER (ex Mati e Gozzi)

5) PANIFICIO PAMPALONI - SIAMO ALLA FRUTTA

6) IL BARRINO SANIFARMAC

7) PIACERI DELLA CARNE - GRAZIE DEI FIORI

8) PRISMA

9) ALEX FOR MEN

10) BARBEKIU

11) KING HORSE BORGOBASSO

12) TABACCHERIA GELLI

13) CAFFE' NANDINO

14) SALE E PEPE

In forse

15) FIANO

COSTO DI ISCRIZIONE DEL TORNEO

250 euro + 50 euro di cauzione. Il prezzo del torneo scende così di 50 euro, dopo tutti i passaggi burrascosi che ci sono stati nel corso degli anni. L'impegno messo in campo per realizzare il giornalino e striscioni sta già portando i suoi frutti ma questo non deve far desistere dal cercar ancora altri soggetti interessati ad aiutare il torneo.


SCADENZE

Il limite massimo per l'iscrizione e la consegna delle liste delle squadre è il 5 maggio 2014. Serviranno i certificati medici e per chi ne fosse sprovvisto si richiede quanto prima la comunicazione squadra per squadra all'organizzazione del numero dei giocatori che ne necessitano per poter così fissare gli appuntamenti a un prezzo calmierato con il dottor Petroni.

Costi e scadenze del Torneo Carioca di Certaldo 2014

AVVIO DEL TORNEO E CENA DI PRESENTAZIONE

Il 22-23 maggio sono le date prescelte per poter dare avvio al torneo, mentre la cena sarà fatta la settimana precedente nel parcheggio di via Carlo Marx davanti al campo, dove invece si terrà la presentazione con alcune sorprese che sono in corso di opera. Per quanto riguarda la cena, prezzi e tutto ciò che vi ruota attorno vi saranno comunicazioni nei prossimi giorni.

SANIFARMAC

L'azienda al dettaglio di vendita e prodotti sanitari ha presentato i propri pacchetti alle squadre per poter avere il materiale, dal ghiaccio alla borsa, a prezzi calmierati. Si trova in via delle Marche 4 a Certaldo, lungo la 429. Prezzi ovviamente speciali per le squadre del Torneo Carioca. Nei prossimi giorni pubblicheremo i listini e i prezzi di ogni pacchetto.

TORNEO FEMMINILE ALLA MENSA

Quest'anno ci sarà anche una grande sorpresa a fianco del torneo carioca di Certaldo come il carioca al femminile. Dalle 6 alle 8 squadre, questo il numero in ballo che alternerà così la manifestazione maschile.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E' TEMPO DI CALCIO MERCATO IN ATTESA DELLA RIUNIONE DEL 31 MARZO AL BARRINO

Post n°854 pubblicato il 28 Marzo 2014 da ass.aion

Lunedì 31 marzo alle 21.30 si comincerà a delineare lo scacchiere del Torneo Carioca di Certaldo, in occasione della 35esima edizione. Nell'attesa il calcio mercato si sta facendo sempre più caldo alla ricerca di colpi 'last minute', pezzi pregiati e cessioni clamorose.

Partiamo dai campioni in carica: Caffè Solferino Palestra Oasi. La squadra farà una fusione perchè tra partenti di lusso e cessioni, la situazione resta incerta. Chi è il magnate certaldese oggetto di questa trattativa? E' Tommaso Barnini che dopo qualche anno di assenza è pronto a tornare in pompa magna, con un chiaro obiettivo: VINCERE.

Per questo motivo, senza fare tanti nomi si affida a bomber Pietro Dainelli, a Matteo Caponi 'El dinamite' e nonostante avesse annunciato l'addio, pare anche a 'Polverone' Massimiliano Mazzoni. In questa squadra subentreranno anche giocatori che militano nella squadra di calcio a 5, l'Olympia Certaldo allenata da Roberto Cappelletti. Ma qui c'è subito un colpo di scena: la dirigenza, in una località segreta a Montaione, ha letteralmente silurato mister Cappelletti per la mensa, eleggendo a coach, Marco De Lucia, già l'anno scorso alla guida del Caffè Solferino Palestra Oasi. Altro elemento talentuoso che torna a calcare il torneo è Campinoti, per tutti 'Mastica'.

Più che bombe di mercato, occorre capire chi parte da zero, chi farà la squadra e chi invece sembra ritirarsi. Nelle ultime ore pare che i Piaceri della Carne - Pizzeria Cavour sia ormai una ex squadra e i procuratori di mercato, hanno scatenato le loro sirene: Veneruso, giocatore a calcio a 5 dell'Olimpia, nel giro di pochi minuti, cambia casacca e passa ad Alex For Men di coach Pellegrino, che acquista anche dal Barbekiu, Lorenzo Valentini.

Luca Veneruso, ufficialmente di Alex for men

Acquisti che Pellegrino su Facebook non pronuncia ma che possiamo dare per ufficiali. Il Barbekiu di Buselli è a caccia di Uisp e dopo la conferma di Burresi, la cessione di Marcocci, l'acquisto di Moussa Sarr e l'arrivo (doveva esserci già nel 2013) di Baldini in attacco, punta a capire quale sarà il suo futuro. Andrea Marchetti è stato contattato più volte da Buselli ma l'esterno offensivo di Marcialla ha preferito rispondere alle sirene di Marco Marzoli per una nuova squadra: il sogno era quello di dar vita al team degli 86, con pochi ritocchi. Un progetto che puntualmente si ripropone ma naviga a vista, in bilico tra sogni di gloria e abbandono. Telefonate misteriose anche di Filauro che potrebbe dar vita a una squadra. Ma quale ? Il proseguo del Mati e Gozzi di Massimiliano Bagni? Vedremo.

Sparisce anche il Barrino di mister Pasqualetti che si affianca alla linea del Panificio Pampaloni che a sorpresa riparte quasi da zero: confermati Nigi e Volpini come Figc, nel team del Pampa c'è aria di rifondazione.

Davide Pampaloni, aria di rifondazione

Il Boca di Cavallo costruisce il suo centrocampo rivolgendosi a Signorini e Gangoni come fgic e salutano Gappa Gasparri passato al Caffè Nandino. A difendere la porta ci sarà Daniele Costa, nel 2013 al Barrino. Dal Barrino di Pasqualetti arrivano Alfani e Cambioni a rinforzare i reparti, mentre Mirko Spinelli, non tesserato di lusso è conteso dal Boca e dalla squadra di Barnini. Si preannuncia un vero e proprio braccio di ferro, senza esclusioni di colpi.

Ma il Barrino non è destinato a sparire, sull'onda della ventata di entusiasmo, Andrea La Rossa e Gianluca Madonia puntano a formare una squadra di giovani. Obiettivo? Passare il turno.

Per le restanti squadre sentiremo direttamente lunedì 31 marzo come si stanno muovendo e i colpi. Sintomatica riflessione di Andrea Latini, coach della Tabaccheria Gelli: "Se riuscirò in un colpo di mercato devo passare il turno, altrimenti mi ritiro".

Non c'è dubbio il clima mensa sta tornando......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TORNEO CARIOCA, EDIZIONE 35: SIAMO TORNATI

Post n°853 pubblicato il 14 Gennaio 2014 da giacomobertelli

Qualcosa si muove. L'edizione 35 del Torneo Carioca di Certaldo scalda i motori e vuole puntare a risollevarsi dopo anni di oblio e scarsa partecipazione. L'intento è quello di tornare ad avere feeling, non solo negli sportivi, ma anche nella popolazione, per dare vivacità e spirito alla competizione calcistica.

Si è istituito un comitato organizzatore che si occuperà di ogni aspetto del Torneo Carioca. Alla base vi è la Polisportiva Certaldo che ha deciso di avvalersi della collaborazione di alcuni collaboratori per realizzare un giornalino con la storia del torneo, una cena per presentare la squadra e seguire tutta la fase burocratica.

Le notizie che interessano agli sportivi sono prevalentemente due. La prima, UFFICIALE, è l'AUMENTO del numero dei TESSERATI UISP che da 3 passa a 4. Una decisione presa dal comitato organizzatore e che non sarà discussa nuovamente. Scontata ovviamente l'obbligatorietà della presentazione del certificato medico.

La seconda invece, legata alla quota d'iscrizione del Torneo, sarà affrontata nelle prossime settimane, dopo che si avranno idee più chiare sulla realizzazione e i costi del giornalino.

L'aiuto degli sponsor e sopratuttto di TUTTI NOI può contribuire ad avere un prezzo calmierato e magari anche qualche squadra che decide di tornare o fare la competizione.

Servirà l'aiuto di TUTTI, e non di pochi NOTI. Vi teniamo aggiornati, ma se avete idee o proposte, commentate, scrivete, fateci sapere la vostra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I RISULTATI DELLE PARTITE DI IERI, IL NANDINO IN SCIOLTEZZA, IL MATI E GOZZI VINCE MA FATICA

Post n°852 pubblicato il 19 Giugno 2013 da ass.aion

 

La squadra di mister Borghi liquida la pratica Grazie dei Fiori Piaceri Carne

Pochi grattacapi e i bomber Latini - Banti trovano praterie: Nandino a 6 punti

Battuta d'arresto per gli uomini di Pagano e Mori che non hanno brillato, quasi sempre fuori dal gioco


 

Una manita perfetta per gli uomini di mister Borghi, guida dell'Agraria Ercolani, che vanno a 6 punti e irrompono pesantamente fra le aspiranti al 34esimo titolo. I giusti movimenti, i bomber che si confermano come tali e solidità in tutti i reparti stanno regalando spettacolo alla Mensa, al cospetto di un grazie dei Fiori leggero soprattutto nel reparto avanzato dove, mescolando continuamente le carte in tavola nel tentativo di trovare adeguate contromisure, non si trova l'assetto vincente.

Latini sugli scudi, Banti a rimorchio e la squadra sembra giocare a memoria. Un primo tempo che già aveva fatto capire il rullino di marcia. Mori per il Grazie dei Fiori sotto tono, così come Fasano Galgani, qualcosa deve cambiare.

 

Bomber Latini

 

Il saluto fra Banti e Gufo

 

 

Per i bookmakers era lo scontro salvezza, Mati e Gozzi vincono il primo round

Filauro e Marchetti puniscono le incertezze degli uomini di Special One Latini

Non è bastata una tripletta del Belfast Boy Marinaccio ai biancorossi, ma i giochi sono apertissimi


Gol e divertimento sugli spalti per il secondo match del 18 giugno alle 21.30. La sfida 'salvezza' si è conclusa con la vittoria degli uomini di Massimiliano Bagni per 6-4 in un match che a 10' dalla fine è stato combattuto e all'insegna del fairplay, eccetto che in un frangente, fortunatamente subito sopito.

Mati e Gozzi avanzano, i mister a colloquio

La doppietta di Filauro, un grande Marco Marzoli, un Marchetti Andrea in spolvero con il suo sinistro che si trova di fronte il fratello Leonardo, mentre a sportellate un generoso Marinaccio, polemico nei confronti dell'arbitro Scudieri, lottava di fronte a un Gallerini, faro del centrocampo in giornata no.

Latini e Gallerini, lo specchio di una giornata da dimenticare

Alla festa dei gol si aggiunge anche Bencivenni che con una punizione velenosa inganna la retroguardia del Mati e Gozzi che nel finale approfitta delle indecisioni della retroguardia biancorossa per chiudere i giochi.

Filauro, una giornata da incorniciare

La panchina di Andrea Latini traballa, è lo stesso allenatore a scriverlo sul suo profilo Facebook. Tra i giocatori non c'è alcun dubbio, la squadra è con lui ma c'è solo una cosa storta: "Sì alla filosofia di Mourinho, no a quella di Stramaccioni"

Un contropiede e il pallone finisce nella terrazza di un noto residente della zona, CICCIO COZZA!

LO SCHEMA.....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SALE E PEPE, CHE AMARO IN BOCCA! PANIFICIO PAMPALONI TRANGUGIA UN BARRINO NEWTON IN DISCESA

Post n°851 pubblicato il 18 Giugno 2013 da ass.aion

Un pareggio che sa di beffa per gli uomini di Bartalini ma i grigiorossi non mollano

Botta e risposta Costagli - Baldini ma alla fine è un punto a testa

Un rigore concesso nel finale scatena qualche protesta da parte degli amaranto - VIDEO

 

Sale e Pepe contro Caffè Solferino Palestra Oasi. Se da un lato i bookmaker davano per certa la vittoria degli uomini di mister Catena, dal versante opposto un mix di veterani ha dato filo da torcere alla compagine più giovane.

Un pirotecnico e divertente 3-3 che ha visto nel primo tempo gli amaranto in vantaggio per 2-1 grazie alle reti di Razzanelli e Costagli, prima di essere avvicinati da un colpo di testa sottomisura di Dainelli.

Pietro Dainelli dopo il gol del 2-1 prova a scuotere i suoi

La ripresa è stata molto vibrante e avvincente e quando nel finale Costagli su punizione ha nuovamente gelato gli avversari un rigore di Baldini nel finale che ha portato grosse polemiche da parte degli uomini di Bartalini, ha chiuso definitivamente i conti.

Bomber Razzanelli dopo il gol: si profila uno stiramento per lui

Un pareggio che lascia l’amaro in bocca ai veterani che avevano assaporato fino all’ultimo un esordio bagnato con la vittoria. Un mezzo passo falso invece per gli uomini di Catena, dove il buon avvio contro il Barrino Newton.

IL RIGORE MOLTO DISCUSSO NEL FINALE DEL 3-3 DI BALDINI

 

3-3 SALE E PEPE VS CAFFE' SOLFERINO - PALESTRA OASI

 

Una sconfitta senza appelli, mister Pasqualetti è già in bilico

Oltre la manita e il Barrino Newton resta a zero. Show del Panificio Pampaloni

Ponzi, Ciampolini, Malquori, Bartolotti in scioltezza grazie anche a un super Nigi

Poca storia nel match delle 21.30. Tutti si aspettavano una partita vibrante carica di emozioni, ma queste sonno state a senso unico. Partita chiusa già nel primo tempo, mentre il portiere Costa con più parate ha evitato un pesante passivo, già indecoroso a fine primo tempo. Ma anche Nigi dall'altra parte ha trasformato conclusioni difficili in facili interventi. Lento, farraginoso e non incisivo sotto porta il Newton, mentre gli uomini di Pampaloni trovavano prateria per bucare la retroguardia avversaria. E mister Pampaloni gongola, lui che aveva dichiarato, uscendo allo scoperto, di voler vincere. Poca voglia di parlare invece dal fronte opposto, malinconiche le parole di Pasqualetti a fine partita: "Le parole le porta via il vento, qui ho davanti a me tutti giocatori di calcio, tocca a voi tirar fuori le palle". Per il Barrino Newton il prossimo match potrebbe essere già da ultima spiaggia

BARRINO NEWTON - PAN.PAMPALONI 1-6

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

OGGI C'E'....

Post n°850 pubblicato il 17 Giugno 2013 da ass.aion

ORE 20.30

CAFFE' SOLFERINO PALESTRA OASI VS SALE E PEPE


ORE 21.30

PANIFICIO PAMPALONI SIAMO ALLA FRUTTA VS BARRINO NEWTON

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RISULTATI PARTITE VENERDI' 14 GIUGNO

Post n°849 pubblicato il 15 Giugno 2013 da ass.aion

VENERDI' 14 GIUGNO

ORE 20.30

Piaceri della Carne Grazie dei Fiori vs Specchio Alex FOR Men 3-2 (tripletta di Veneruso, due Tirinnanzi)

 

ORE 21.30

Panificio Pampaloni Siamo alla Frutta vs Tabaccheria Gelli 4-2 (Bartolotti 4, Marinaccio e Dellagiovampaola)


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 

Statistiche

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom