Creato da: gigalv il 21/07/2006
Notizie Alitalia, Finanza, Economia - dalla parte degli Azionisti, Risparmiatori e Contribuenti

AZIONISTI Dipendenti

- E' ora di reagire!!
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

agest.esteticpingallprevisionistampaluigiocchvetere.francesco87nigel80pierpaolo.maggiorossano610casaduifrancescomassimiliano.caseihannaincantoKhamjfabio.martini_fmleonskilledtamaramaggi
 

FACEBOOK

 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

Ultimi commenti

Area personale

 
 

 

 

EUROFLY: CONSOB ASSENTE!

Post n°57 pubblicato il 26 Marzo 2009 da gigalv
Foto di gigalv

Come già pubblicato nel Blog il 13 - 17 e 18 del mese

si continua a speculare su Eurofly.

Finalmente il titolo  ha recuperato il costo di sottoscrizione dell'aumento di capitale, dopo una incomprensibile azione di ribasso su un titolo senza flottante: circa 100 milioni di azioni sottoscritte in fase di aumento di capitale (costo euro 0,10 + diritto quasi azzerato) vendute dalla manina (facilmente identificabile per la Consob) quasi immediatamente a prezzi tra euro 0,11 e 0,14 con guadagno medio del 25% e successivamente  riacquistate con la manovra al ribasso (tra euro 0,05 ed euro 0,10).  

Ora venerdì potrebbero arrivare buone notizie dalla pubblicazione del Bilancio (un buon IV trimestre 2008 a seguito del forte ribasso del petrolio ed il riempimento dei voli a causa del caos Alitalia di fine anno) e la manina potrebbe ricollocare a prezzi molto più alti i titoli rastrellati con l'azione di ribasso.

Complimenti alla manina: sicuramente esperta del mondo finanziario quel mondo che negli ultimi tempi abbiamo scoperto essere un "mondo di ladri" (A. Venditti)!!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EUROFLY: LA CONSOB CHE FA'?

Post n°56 pubblicato il 18 Marzo 2009 da gigalv
Foto di gigalv

SI CONTINUA A SPECULARE SUL TITOLO EUROFLY!

OGGI 18 MARZO (DOPO LE ANOMALIE GIA' SEGNALATE NEL BLOG IL 13 E 17 MARZO) IL TITOLO E' RIMASTO SOSPESO PER QUASI TUTTA LA GIORNATA. E' RIMASTO IN CONTRATTAZIONE SOLO PER CIRCA 10 MINUTI COMPLESSIVI E HA SEGNATO UN PIU' 16%.

QUALCUNO DIMENTICA CHE LE REGOLE CONSOB SONO VALIDE SOLO PER ALCUNI MA SEMPRE A DANNO DEI RISPARMIATORI ED A VANTAGGIO DI CHI SPECULA SOTTO GLI OCCHI DEGLI ORGANI DI VIGILANZA.

IL TITOLO EUROFLY IN DATA 22 DICEMBRE E' STATO AMMESSO ALLE NEGOZIAZIONI CON UN -72% (DICO MENO 72 PERCENTO) SENZA CHE CI FOSSERO STACCHI PARTICOLARI: IL DIRITTO MATURATO DALL'AUMENTO DI CAPITALE ERA GIA MATURATO DA DIVERSI GIORNI! EPPURE LA CONSOB HA AMMESSO LE CONTRATTAZIONI!

OGGI, DOPO DUE MESI DI RIBASSI INGIUSTIFICATI GESTITI DALLA SOLITA MANINA, IL TITOLO E' STATO SOSPESO PER QUASI L'INTERA GIORNATA!

PERCHE' SIMILI E DIVERSI ATTEGGIAMENTI DELLA CONSOB ???

NON NASCE IL SOSPETTO CHE COSI' SI AGEVOLA COLORO CHE HANNO VENDUTO SPECULANDO IL TITOLO A PREZZI BEN PIU' SOSTANZIOSI ED OGGI RIESCONO A RASTRELLARLO A PREZZI STRACCIATI GRAZIE ANCHE ALLA COLLABORAZIONE DELLA CONSOB STESSA CON LE SUE SOSPENSIONI DI COMODO?  

DOVE SONO E QUALI SONO LE REGOLE???  

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EUROFLY: SI SPECULA ANCORA!

Post n°55 pubblicato il 17 Marzo 2009 da gigalv
Foto di gigalv

ANCHE OGGI: SI E' SPECULATO SULL'ANDAMENTO DEl TITOLO EUROFLY.

FINO ALLE ORE 16 IL TITOLO VIVACCHIAVA: SENZA SCAMBI E CON UN INCREMENTO DI CIRCA L'1%. ALLE 16 E 15 A 10 MINUTI DALLA CHIUSURA CON UNA PARTITA DI 200 MILA AZIONI PARI A CIRCA 10 MILA EURO IL TITOLO E' STATO SOSPESO ED ALLA FINE HA CHIUSO CON UN MENO 4%.   COME SI FA AD ACCETTARE TUTTO QUESTO? E' COSI' DIFFICILE PER LA CONSOB ARRIVARE AL VENDITORE DI AZIONI DELL'ULTIMORA CHE E' ANCHE COLUI CHE DA ANNI SPECULA SUL TITOLO A DANNO DEI RISPARMIATORI?

leggi  altro articolo sul Blog del 13 marzo 2009.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EUROFLY: la Consob dov'č?

Post n°54 pubblicato il 13 Marzo 2009 da gigalv
Foto di gigalv

E' scandaloso come si operi su un titolo quotato alla faccia dei risparmiatori.

La società fu svenduta da Alitalia (uno dei pezzi ceduti prima dello smembramento finale). Inizialmente Vi hanno fatto affari Banca Profilo ed un Fondo collegato al comandante Angeletti. Successivamente è subentrata Meridiana che si è impossessata inizialmente del 20%, fino all'attuale 61%, raggirando tutte le regole Opa.

Dopo l'ultimo aumento di capitale (le nuove azioni pagate € 0,10) sottoscritto per la maggior parte da Meridiana, il capitale si è molto diluito: sono arrivate nuove azioni per ca. 330 milioni (oltre i ca. 25 milioni le vecchie) di queste ca. 200 milioni sottoscritte da Meridiana e teoricamente ca. 130 milioni pagate dal Mercato o dalle Banche che hanno accaparrato i diritti azzeratisi in fase di aumento capitale (venivano scambiati ad € 0,0001 quando il valore teorico era di 6 euro (?).

Successivamente la manina che ha sottoscritto praticamente le nuove azioni ad € 0,10 le ha subito rivendute tra € 0,14 ed € 0,11 con un guadagno medio del 25% (elevati scambi per 4/5 giorni pari ad oltre 100 milioni di azioni)

E' iniziata poi una scandalosa manovra al ribasso che ha portato il titolo in due mesi ad € 0,05  costantemente e giornalmente con scambi pilotati e manovrati dalle oscillazioni non di mercato (vedi anomale oscillazioni e sospensioni con movimenti giornalieri modesti per volumi e pressioni al ribasso in momenti particolari e successive vendite con margini).

I Bilanci e le perdite della società sono stati gestiti in modo da far emergere la negatività: ribaltamento dei ricavi sulla Controllante ed elevati costi per godimento terzi (spesati elevati costi di leasing finanziari e/o weat lease che consentono l'acquisizione della Flotta che in pochi anni viene acquistata ed iscritta a Bilancio a valori inesistenti senza esprimere i valori corretti e senza alcuna menzione da parte della Società sui contratti in essere!).

Tutto questo ha consentito a Meridiana di impossessarsi della Societò (oltre 60% ufficialmente) raggirando le imposizioni dell'Opa. Nel futuro l'operazione ribassista in atto porterà ulteriori benefici agli Organizzatori che continuano a fare affari a dispetto di tutte le regole e soprattutto danneggiando i risparmi dei Piccoli risparmiatori (tutto quello che è successo in questi anni e per il quale stiamo pagando un grosso conto, non ha insegnato nulla!!)

I Piccoli azionisti hanno comperato le azione Eurofly a  5/6 euro dopo il collocamento in Borsa di ca. 3 anni fà ed altri l'hanno pagata €0,10 due mesi fà: nessuno ovviamente ha ed aveva interesse a vendere il titolo e tantomeno "dovrebbe" averne Meridiana che ha pagato le nuove azioni € 0,10. Eppure sono due mesi che incessantemente una manina preme al ribasso sul titolo approfittando degli scarsi volumi ed in particolari orari della giornata, mentre nel resto rastrella ed attende la fuoriuscita dei Piccoli risparmiatori traditi e stanchi che alla fine abbandonano anche in perdita.   

Dove sono gli Organi di controllo?  

Si invitano i piccoli risparmiatori a segnalare e denunciare le anomalie sulla quotazione del titolo che avvengono quotidianamente.

Esempio, oggi 13 marzo 2009

Volumi contenuti. Dai minimi storici (€ 0,054 dopo aver toccato oltre 5 euro) il titolo guadagnando il 9% ha toccato € 0,06. Successivamente approfittando di un orario trascurato (ore 14-15) il titolo con pochissimi volumi è stato portato al ribasso (addirittura sospeso in maniera anomala). Il finale è stato + 0,73%.

Lunedì sarà un'altra giornata scandalosa!!  E questo sarebbe il Mercato??

Questo è il mercato delle truffe, di quelle che abbiamo già subito in questi ultimi anni, e che continuiamo a subire nonostante ormai siano sotto gli occhi di tutti!!!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UNICREDIT: LE DIMISSIONI DI PROFUMO!

Post n°53 pubblicato il 20 Febbraio 2009 da gigalv
 
Foto di gigalv

Lettera aperta al buon Capo (o Ceo):


 

Il Capo, meritevole di stima e considerazione, del quale essere orgogliosi, è colui che sa distinguere la differenza (che non è solo una consonante!) tra “Barca” e “Banca”


 

ü      Quando comandi una “Barca”, nel mezzo di un naufragio, ti fai onore e rendi orgogliosa la tua truppa se l’abbandoni per “ultimo”!


 

ü      Quando comandi una “Banca”, in caso di tracollo, tale onore ti sarà reso se il mandato lo rimetterai per “primo”!

 

 

Siamo tutti sulla stessa barca nel bel mezzo della tempesta e da mesi navighiamo a vista!

Siamo sotto tiro di pirati e alle mercè di scorribande d’avventurieri pronti a conquistarci!


Il Sistema è sotto accusa, per l’operato dell’ultimo decennio, colpevole dell’inquinamento dell’oceano intero.

Siamo sospettati di aver contrabbandato merce in funzione del profitto dei nostri Investitori, oggi, invece, costretti a quantificare solo perdite!

Siamo accusati di trasportare prodotti tossici nella stiva.


 

I capitani di “Fregata” sono additati di mala gestione con il loro tornaconto personale.

I nostri armatori (o Soci) non sono più unanimi nella fiducia accordataci.

Lo Stato padrone (garante) ci ha sostenuto altrimenti saremmo totalmente inabissati.


 

Il malumore della Truppa è alto ed insostenibile.

Il Comandante e gli Ufficiali latitano asseverando i dubbi legittimi che crescono.


 

Tutti indistintamente sembrano ignorare i nuovi eventi ed il cambiamento in atto!


 

Abbiamo tanto pubblicizzato valori etici di trasparenza, rispetto, equità, reciprocità e fiducia: applicati solo sulla Carta, ma mai messi in pratica!


 

Cos’è che rende simile un Capitano di Fregata all’ultimo dei politici per l’attaccamento alla poltrona?  O è solo strategia  dal finale scontato?


Solo una cosa è certa in mezzo a tanto incerto: il conto alla fine saranno i soliti a pagarlo! Gli stessi ai quali non resterà che contare il carico salvato, i marinai sopravvissuti, i clienti persi e gli investitori rimasti.


 

Quella lettera tardiva con la remissione del mandato avrà fatto tanti ulteriori danni!



Mentre tutto tace,

la Barca và ma alla deriva: non si vede terra ferma ma solo il Mar Nero!


 

                                                                                                                        Ultimo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »