HistoryRedLine

storia e letteratura

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

VITA E POESIA

Mi piace scrivere poesie e racconti. Mi sento a volte come Salgàri "un forzato della penna" (volontariamente s'intende e ad anni luce dal suo genio).

Se i miei versi e i miei racconti, riuscissero ad alleviare per un solo istante le sofferenze delle persone o a suscitare un'emozione, allora sarà valsa la pena di scrivere..........e di vivere.

BY SANVASS

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

LACRIME E RICORDI (CANTO PRIMO) BY SANVASS

LACRIME E RICORDI

   CANTO PRIMO

Non ho più lacrime da versare

le ho consumate tutte

sono lacrime assai amare

per due vite, ahimè distrutte.

Ho sbagliato in gioventù

rinunciando al grande amore

Quando un giorno sarò lassù

presenterò il mio dolore.

Qualcuno mi dirà sereno:

avevi cotanta grazia

perchè bevesti quel veleno

che il cor ancor ti strazia?

Un angelo celeste adirato

mi aspetterà al varco

potrà capir il mio stato?

In amor son stato parco.

Ed Hei a me, cosa ti spinse

a rinunciar a nobil dama

se amor a lei t'avvinse

e forse ancor ti ama?

Non so cosa mi prese

quel dì che ancor non spiego

Rispuosi no alle pretese

dissi no, e non lo nego!

Potessi tornare indietro

Ah! potessi ma non si puote

il diman non sarebbe tetro

e le mani d'amore vuote.

E' facile dirlo adesso

direi SI, e tal parola

me la ripeto spesso

ma ciò non mi consola.

(SANVASS)

 

IL BACIO (ISPIRATO DAL QUADRO FI F. HAYEZ)

IL BACIO

Ti bacio, amor gentile

e non è l'ultimo te lo giuro

parto per terra ostile

difendo te, il tuo futuro.

Non piangere mio tesoro

oh bianca mia colomba

i soldati, già sento il coro

e lo squillar di tromba!

Tornerò, te lo prometto

e sarà mio l'amore virginale

al nemico offrirò il petto

a te il talamo nuziale.

Ti penserò notte e giorno

tra fumo, terra e fango

in attesa del mio ritorno

piangerò, come adesso piango.

(by Sanvass)

 

 

POESIA : FIORE DI PRIMAVERA (BY SANVASS)

FIORE DI PIMAVERA

fiore di primavera

doni amore a chi t'ispira

fresca brezza della sera

la tua grazia già m'attira

Doni amor a chi ti ama

donna bella e forestiera

il mio cuore a te brama

nel tuo SI esso spera

Nel tuo cuore mi riposo

come farfalla nella rosa

t'amo d'amor focoso

e sopra ogni cosa.

(By Sanvass)

 

 

Buona epifania

Post n°1328 pubblicato il 07 Gennaio 2017 da sanvass
 

 
 
 

Buona Epifania a tutti

Post n°1327 pubblicato il 06 Gennaio 2017 da sanvass

http://texandwest.myblog.it/2017/01/06/buona-epifania-a-tuti/

 
 
 

Racconto breve : La vendetta del marinaio (by sanvass)

Post n°1326 pubblicato il 11 Dicembre 2016 da sanvass
 

 
 
 

Tora Tora Tora

Post n°1324 pubblicato il 07 Dicembre 2016 da sanvass
 
Tag: GUERRA

tora tora toratora troa tora

 
 
 

Paperino natalizio

Post n°1323 pubblicato il 24 Novembre 2016 da sanvass
 

paperino natalizio

 
 
 

La Sorpresa (racconto di fantasia)

Post n°1322 pubblicato il 05 Novembre 2016 da sanvass
 

 

Racconto della sera (by sanvass) racconto di fantasia personaggi inventati.
LA SORPRESA
Gianfranco aveva 36 anni, esercitava la professione di agente di commercio; guadagnava abbastanza bene. Aveva casa propria con giardino.
Era stato fidanzato con Marianna, una studentessa di lettere che aveva conosciuto a Palermo durante un convegno.
Si erano amati da subito, una storia molto avventurosa, anche se non si vedevano spesso perchè lui (Gianfranco) abitava in una città vicina ad un centinaio di kilometri.
Poi, dopo sei anni lui improvvisamente ebbe una disavventura economica (non sappiamo bene cosa) e si lasciarono.
Gianfranco, in crisi si trasferì all'estero lavoando in strutture ricettive.

Poi però tornò al suo paese.
Erano passati molti anni da quando aveva lasciato Marianna. Di lei non sapeva nulla, e non l'aveva più vista, anche se il suo ricordo lo accompagnava sempre.
Non riusciva ad intraprendere altre storie d'amore. Si, aveva avuto qualche avventura, ma cose di poco conto, qualche mese, forse qualche giorno.
Quella sera, era il suo compleanno. Ma lui schivo com'era non intendeva festeggiarlo.
Vicino casa c'era una pizzeria. Un profumino di pizza si spandeva tutto intorno.
Quell'odore lo attirò ed entrò. Ordinò una pizza, anzi due. Non aveva molta fame però quella sera. decise di strafare.
Uscì, e si avviò verso casa.
Arrivato vicino al l portone, notò a sinistra una macchina parcheggiata, una piccola autovettura di colre verde.
Strano - pemsò - che ci faceva una macchina lì?
Si avvicinò e con grande stupore vide che c'era lei, Marianna, che stava piangendo.
"Che cui fai qui?" Le disse.
Lei rispose: "ti stavo aspettando, ti volevo parlare, ma poi non avevo il coraggio di avvicinarti per paura che tu mi respingessi".
Lui fece il serio, ma all'interno ribolliva come una poentola in attesa del calar della pasta.
Le sorrise e le disse : "ho preso due pizze, che ne dici se ce le mangiamo insieme in quel posto sulla collina?".
"Sarei felicissima", rispose Marianna.
Lui : "allora che aspetti? Accendi e andiamo, guida tu", ed entrò in macchina.
Cosa? volete sapere come fini?
Voi che dite?
FINE

 
 
 

peperino cow boy

Post n°1321 pubblicato il 01 Novembre 2016 da sanvass
 

paperino cow boypaperino cow-boy

 
 
 

Racconto Eros . le mani e lo smalto

Post n°1320 pubblicato il 28 Ottobre 2016 da sanvass
 

 

Racconto Eros, il viaggio e il piacere.

Erano fidanzati da qualche tempo. Non avevano però rapporti intimi; la loro storia d'amore era molto romantica. Lei era schiva, molto pudica e lui (per amore) non osava chiedere.

Quella sera erando andati a mangiare una pizza in un localino fuori città.

Era una sera di fine autunno. Faceva fresco.

Finito di cenare, i due abbracciati si ernao incamminati per le viuzze della cittadina.

Poi, erano saliti in macchina.

Lui, accese la radio che diffondeva una misuchetta molto romanrica, molti intima.

Presero la statale. Era deserta, data l'ora tarda.

Prima una salita, poi una discesa.

La musica della radio si diffondeva dentro l'abitacolo.

Lei si accorse che lui aveva desiderio di lei. Ma non glielo diceva.

Lei appoggio la sua testa sulla spalla di lui.

Lui con unamano reggeva il volante e con l'altro braccio l'abbracciava teneramente,tendendola stretta a sé.

Il calore dei due corpi si sommava, l'aroia dentro la macchina si stava surriscaldando.

Lei prima gli mise una mano sulla coscia, poi piano si avvicinò nella intimità di lui.

Le mani della ragazza erano bellissime, bianche, le dita affusolate, le unghie lunghe e smaltate di un rosso non vivace ma molto, molto attraente.

Un anello al dito di lei impreziosiva quelle mani dolcissime di donna elegante e raffinata,

Lui era pazzo delle mani di lei, quello smalto lo trovava molto eccitante.

La mano di lei, cominciò ad accarezzarlo.

Lo stava facendo felice per la prima volta.

Lui, inebriato rallentò l'andatura della macchina, avrebbe voluto che il tempo si fermasse.

Quanto tempo passò, non lo sappiamo.

Poi, i fari illuminaro la scritta del paese, erano giunti a casa di lei.

Lei ritrasse la mano.

Lui si aggiustò con una mano e con l'altra reggeva il volante.

Parcheggiò sotto casa di lei.

Si baciarono, lei uscì e chiuse la portiera.

Lui la guardo aprire il cancello. Lei lo richiuse, e dall'interno lo salutò agitando la mano.

Per lui era stata la notte più bella della sua vita.

Fece retromarcia e se ne andò.

Ancora mezzora di macchina e sarebbe tornato a casa.

Quella notte dormi profondamente.

E la sognò.

FINE

 
 
 

Balaklava, 1854

Post n°1319 pubblicato il 25 Ottobre 2016 da sanvass
 

Un pò di storia : 25 ottobre 1854, battaglia di Balaklava (guerra di Crimea)
Quello storico giorno fu combattuta la famosa battaglia di cui al titolo. Battaglia che è particolarmente famosa per l'episodio della "sottile linea rossa" (da cui ho tratto spunto per my blog : HistoryRedline), in cui fanti britannici rimasero immobili sotto la carica della cavalleria russa; e per un altro episodio famoso: "la carica dei 600".
Una curiosità, un conterraneo trapanese (si dice) fu presente alla storica battaglia della Balaklava, col grado di colonnello : Enrico Fardella, che successivamente partecipò alla spedizione dei mille e alla guerra di secessione americana e a tante altre avventure.
Nella guerra di Crimea parteciparono pure i Bersaglieri (e questo lo sanno tutti).

P.S. QUESTA DATA PER ME E' IMPORTANTE E MI  RAPPRESENTA COSI' COME IL COMPLEANNO DEL BLOG HISTORI RED LINE CHE PRENDE IL NOME, COME DETTO, DA QUELLA FAMOSA BATTAGLIA.

 
 
 

wow woman

Post n°1318 pubblicato il 22 Ottobre 2016 da sanvass
 

woman

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: sanvass
Data di creazione: 15/10/2012
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cielostellepianetisanvassattilio.bartolicassetta2christie_malryGiuseppeLivioL2call.me.Ishmaelmarlow17L_IMBIANCHINO1865Tous_les_jourstobias_shufflecarloreomeo0letizia_arcurifranco_cottafavi
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cielostellepianetisanvassattilio.bartolicassetta2christie_malryGiuseppeLivioL2call.me.Ishmaelmarlow17L_IMBIANCHINO1865Tous_les_jourstobias_shufflecarloreomeo0letizia_arcurifranco_cottafavi
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie...ciao a te
Inviato da: sanvass
il 30/11/2016 alle 14:58
 
simpatico :) buongiorno!
Inviato da: sognatric3
il 30/11/2016 alle 08:00
 
Se i TdG convertono un islamico quasi quasi mi associo...
Inviato da: pgmma
il 19/08/2016 alle 15:15
 
L'avrebbero sicuramente utilizzato, come d'altra...
Inviato da: sanvass
il 05/07/2016 alle 14:03
 
Anche i tedeschi erano a un passo dalla bomba atomica anche...
Inviato da: desaix62
il 03/07/2016 alle 15:37
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI SONO?

Chi sono? sono quello che vedete, non ho nulla da nascondere. Nè doppi o tripli nick o profili o blogs. Le mie foto, visibili, atletico, sportivo, longilineo.Cerco amicizia, vera e sincera, senza secondi fini. Penso che la differenza di età non sia un problema nell'amicizia, anzi integra e completa le conoscenze dell'uno e dell'altro.Mi piace scrivere e dialogare, per scambio vicendevole di esperienza, per arricchire la propria interiorità.amo la storia e la letteratura; mi piace il mio territorio perchè lo ritengo prescelto dal "Fato". Luogo prediletto per storia e mitologia che qui si sono realizzate e sviluppate.Un territorio dalle potenzialità immense, a volte misconosciuto, e trascurato anche dai politici che ne dovrebbero avere la cura.Il colore del mare, i raggi solari, le isole e la vegetazione che qui cresce, sono unici.Prodotti della terra (sale, vino, tonno, formaggi etc.) e tanto altro.

 

 

DREPANO E IL SUO PORTO (BY SANVASS)

Drepano e il suo porto

nel mito le radici affonda

volle il fato fosse sorto

ove falce smarrì dea bionda.

Di qui passò l'eroe mesto

dopo che foco il greco produsse

ad Ilio e tal funesto gesto

la natia città distrusse.

E per donna nomata Didone

che fu regina di cartagine

l'Eroe troiano mosse il timone

scrivendo d'amor meravigliose pagine.

Dido disse : eroe mio resta!

ma Enea spezzò le sue catene

e preso il mare, fu tempesta

presso Drepano gettò gomene.

Di territorio sì fecondo

il fascino ne suibì il prode Enea

progenitor di Silvuia Rea

e di Roma, capital del mondo.
Ove che arse del padre la pira

il divin guerriero udito Anchise

guardossi intorno ove vento spira

per lidi latini le vele mise.

Ma pria che a settentrione

volgesse lo sguardo e la prua

nel mar di Drepano rivolse l'attenzione

del padre Anchise, in memoria sua

indire volle gioco solenne

di cesti, di vele e di cavalli

e mar di Drepano divenne

arena fino ad Erice e le sue valli.

Drepano, ti celebrò Virgilio

latin poeta d'eccellenza

gesta cantò dell'eroe d'Ilio

che Drepano onorò con sua presenza.

(by sanvass)

p.s. versi ispiratimi dalla mia città che amo tantissimo.

 

SOSPIR D'AMORE (POESIA ISPIRATAMI DA UN PROFILO)

Oh Dea dell'Olimpo

Oh Musa, tra le sette la più bella

che al sopir t'accingi

sospir d'amore

riempi il vuoto

del cuore mio solingo

che da tempo immemore

niuna ha mai colmato.

(sanvass, 2012)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31