**TEST**
Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

(。-‿-。)

Post n°8875 pubblicato il 29 Marzo 2020 da nina.monamour

 

Risultato immagini per audrey hepburn immagini gif

 

Una colazione particolare

La domenica mattina, di solito, è il momento migliore per concedersi una colazione in pieno relax lasciandosi alle spalle le incombenze e gli impegni della settimana lavorativa.

 


 

Solo che il tutto è avvenuto sul terrazzino e non in Piazza, pazienzaaaaaaaaaaa..

 

 

 
 
 

L'talia unita..

Post n°8874 pubblicato il 28 Marzo 2020 da nina.monamour

 

L'immagine può contenere: nuvola, cielo e testo

 

Finalmente noi italiani siamo rinsaviti, stiamo dimostrando di essere un vero popolo unito quando siamo in pericolo, viene fuori la nostra parte migliore e come dice il nostro inno..

 

"L' Italia si è desta Dell'elmo di Scipio S'è cinta la testa. Dov'è la Vittoria?
Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò".

 

E siamo un popolo che fa invidia a tutti e non vogliamo più sentire dire che siamo lavativi, che non vogliamo lavorare e che la nostra Penisola va avanti con pizza, mafia e mandolino, spero che presto tutto torni come prima..

 

Viva l'Italia unita...


 
 
 

Dipendente o Collezionista?

Post n°8873 pubblicato il 27 Marzo 2020 da nina.monamour

 

L'immagine può contenere: il seguente testo

 

 

Io mi rivedo in:
dipendente, legge di tutto purché sia roba buona, una dipendenza da cui non voglio guarire.

Non mi piace prestare i libri, se un libro mi piace, cerco di comprare tutto di quello scrittore (o scrittrice), ah.. poi col cavolo che presto, maii prestato mezza pagina a nessuno.

  I miei libri in casa mia devono restare, non lo concepisco,  uscita dalla libreria è mio e solo mio.
Collezionista, te lo presto (ma me lo riporti)..

E Voi siete dipendenti dalla lettura o siete collezionista?

 

 
 
 

Il Sabato del Villlaggio..

Post n°8871 pubblicato il 25 Marzo 2020 da nina.monamour

 

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

 

E' vero che si passava il fine settimana in quel modo, però sono dei bei ricordi, più sincerità e amicizia non come oggi, oppure ci si organizzava tutti insieme, sempre la Domenica e si andava in casa di amici a ballare.

La nostra discoteca era un vecchio giradischi ci divertivamo un mondo senza spendere una lira e in totale sicurezza e rispetto. Ahimé erano altri tempi, la società era più responsabile, piu semplice non come oggi dove tutto è dovuto.

Che nostalgia, bisognerebbe ritornare indietro per assaporare bene quanto importante sia la vita, eravamo felici, facevamo 10 km in bicicletta per essere presenti al ballo e quanti amori sbocciavano quando si ballavano i lenti. Eravamo più giovani, ma era tutto più semplice e bello, eravamo più liberi, oggi siamo tutti ingabbiati, crediamo di essere più liberi ma non è affatto così.


L'immagine può contenere: una o più persone e meme, il seguente testo


Nel nostro gruppo eravamo in pochi, e con un fischio che solo noi conoscevamo, chiamavamo gli assenti o andavamo a casa a prenderlo. Ora c'è la tecnologia, per carità non la disprezzo, ma allora erano tempi che qualche giovane di oggi non potrà mai conoscere.
Quante risate, confidenze, i primi amori, ma che ne sanno le nuove generazioni? Si stava da Dio.

D'estate al mare tutti insieme ad ascoltare le nostre canzoni preferite, chi di Voi ricorda il mitico

JUK BOX?


L'immagine può contenere: meme, il seguente testo


Quante emozioni, ricordi indelebili che faranno sempre parte della nostra vita, e a tal proposito scrisse bene Giacomo Leopardi, quando compose "Il Sabato del Villaggio", ove raccomandava, esortava tutti i giovani, a godere la vita, gioire, esultare, fare follie, adesso che si era giovani. "Domani penserete alla vostra realtà adulta, ma solo domani. Sarete forse disillusi, disincantati, forse".


 

 
 
 

Come proteggere i bambini in questo momento delicato..

Post n°8870 pubblicato il 24 Marzo 2020 da nina.monamour

 

Cosa facciamo oggi?

 

La vignetta risulta simpatica ma veritiera, il problema però è serio e molto delicato quando si tratta di bambini!

L'epidemia da coronavirus sta cambiando radicalmente la nostra quotidianità, e quella dei nostri figli, si passa l'intera giornata a casa, tutti i giorni, non si possono vedere altre famiglie, i bambini non possono condividere i momenti di svago con altri bambini, a meno che non si abbia un giardino non si può avere lo sfogo dell'attività all'aperto, se non per piccole passeggiate.
Inoltre, i bambini ascoltano le nostre conversazioni e percepiscono la nostra comunicazione non-verbale, ci sentono preoccupati, a volte tesi e sotto pressione.

Il ritmo di queste nuove giornate, insieme alla strana atmosfera che respirano, possono confondere i bambini, ed essere causa per loro di ansia e stress. Può capitare di vederli arrabbiati, o anche di notare delle crisi di irrequietezza e nervosismo apparentemente inspiegabili.

E a proposito della TV, è facile in questi giorni lasciarsi andare all'abitudine di lasciare i bambini davanti alla televisione per molto tempo. Sappiamo tutti quanto è efficace l'effetto ipnosi dei cartoni animati per intrattenere i bambini, e quanto è utile quell'intrattenimento in queste giornate, soprattutto quando i genitori lavorano da casa.

Ma attenzione, troppa TV, è ormai noto, può essere nociva, da vari punti di vista. Il consiglio è di non superare le due ore al giorno, magari da suddividere tra mattina e pomeriggio.
E ricordate che un bel film (animato o meno), soprattutto se condiviso con i genitori, può essere un'esperienza molto più interessante e anche a suo modo formativa rispetto ai cartoni seriali, che tipicamente sono brevi e concitati, e lasciano sempre i bambini un po' insoddisfatti, e sempre desiderosi di vederne almeno un altro.

Un'abitudine che purtroppo tutti noi stiamo prendendo soprattutto in questi periodo è documentarci in continuazione sulla pandemia, guardando la TV e controllando frequentemente sul cellulare notizie e aggiornamenti dai social network.

Questo può aumentare lo stress dei bambini, che non hanno la possibilità di comprendere a pieno le informazioni alle quali vengono spesso sottoposti passivamente, né, soprattutto, di gestire le emozioni suscitate da queste informazioni.

Inoltre, spesso ci vedono più interessati al nostro cellulare che a loro.
Spegniamo la TV durante il giorno, magari scegliendo di aggiornarci quando i bambini sono impegnati altrove o meglio ancora quando dormono, e cerchiamo di non controllare in continuazione il cellulare ma di farlo quando i bambini non sono con noi.
Infine, per alcune famiglie può essere di conforto anche dedicare dei momenti condivisi alla spiritualità, a seconda del credo di ciascuno.

Meditiamo gente..

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

NonnoRenzo0eric.trigancedolcesettembre.1tanmikmaresogno67exiettomonellaccio19nina.monamourSemplicegeishacorradino55e_d_e_l_w_e_i_s_svolami_nel_cuore33aligi4ITALIANOinATTESA
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 189
 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20