Creato da ILoveRadioRock il 22/11/2009

Roma Concerti Rock

LIVE ROCK ROMA & BAND ROMANE

 

30.03.2010 - Monobit+altri @Circolo degli Artisti

Post n°33 pubblicato il 30 Marzo 2010 da ILoveRadioRock
 
Foto di ILoveRadioRock

Segnalo la presenza dei Monobit tra le band che partecipano a quest'evento. Gli altri non sono noti al sottoscritto  a parte i Funkallisto che sono una simpatica band romana ma di stampo decisamente ( e come suggerisce il nome ) funk!

Dal sito del Circolo deglia Artisti

30.03.10 EUFONICKA NITE

Martedì 30 Marzo – Porte h. 20.00 – Concerti h. 21.00
Botteghino 5 € – Prevendita 5 + 1,50 € (D.P.)

EufonickaEUFONICKA NITE

“EUFONICKA” una nuova realtà del panorama musicale italiano, un servizio di management completo volto a seguire artisti emergenti offrendo principalmente spazi per l’esibizione live. Gli eventi organizzati sono un vero e proprio spettacolo costruito intorno al pubblico e agli artisti, vestito con varie tipologie di arte (DJ set, videoproiezioni installazioni, perfomers…).
Nasce dall’esperienza sul campo di Veronica Cenci e Daria Venuto e dalla collaborazione con la Crisalide (etichetta indipendente), studi di registrazione e locali dove ogni canale è sfruttato con la massima potenzialità e l’obiettivo è di affermare i gruppi che fanno parte del proprio circuito. L’energia che si diffonde “FIRMATA EUFONICKA” mira a creare una simbiosi tra la voglia di musica di qualità e la possibilità di espressione.

Sul palco:

-PROGETTO HANG
-THE CYBORGS
-MAURO DI MAGGIO
-FUNKALLISTO
-F.R.A.M.E.
-D’EEA
-MONOBIT
-ANTONIO DIODATO

Videoproiezioni:

-GARUA’
-CROMANOVA
-KARMAMOI
-VEGA’S
-FONDERIA ROMANA

 
 
 

Nuovi artisti romani: Follow The Mad

Post n°14 pubblicato il 13 Febbraio 2010 da ILoveRadioRock
 
Foto di ILoveRadioRock

In attesa di poterli sentire al più presto dal vivo. 



My Space


Sito della Band

 

 
 
 

Palomino Blitz + Malego = Malego Blitz

Post n°13 pubblicato il 12 Febbraio 2010 da ILoveRadioRock
 
Foto di ILoveRadioRock

Roma, 11 Febbraio 2010.

(All'uscita del Circolo).

Io - Sei il solito rockettaro dei miei stivali

Musimatto - Eppure a me i Malego sono piaciuti di più.

Io - Fosse per te dovremmo perder tempo a far sedute spiritiche per rievocare gli spiriti di Hendrix e Bonham.

Musimatto - ..magari..

Io - Con tutto il rispetto.. i morti restano seppelliti dietro mentre i vivi vanno avanti..I Palomino Blitz a me piacciono. Sono carini freschi e accattivanti


Musimatto - Vabbè ma ammetterai che dal vivo emettono un'accozzaglia di suoni indistinguibili.  e avessero messo  un metronomo al posto del batterista sarebbe stato lo stesso.


Io - Forse c'era qualche problema d'acustica..Da' loro un po' di  tempo..anche i primi Rolling Stones erano inascoltabili..


Musimatto - ..decisamente .. anche i secondi e successivi se è per questo. Del resto che ti potevi aspettare da un gruppo che si sceglie il bassita solo perchè aveva in dotazione pure gli amplificatori fichi?  Per non dire del fatto che se uno dei  chitarristi non si buttava in una piscina, (o forse ce l'hanno proprio buttato),  sarebbero stati ancora peggio!


Io - Proprio  come dicevo .. sei il solito rockettaro del cazzo..con la puzza sotto al naso. Se uno non sa correre a cento all'ora sulla tastiera di una chitarra non vale nulla.. Vedi? I Rolling Stones erano origninali e per questo grandi anche se suonavano o suonano male.
Esistono anche dei grandi come gli U2, non virtuosi ma sanno usare bene  quello che, offendendo la Natura che te ne ha fatto dono, usi malissimo...


Musimatto - Che ne sai? Non ricordo di aver mai fatto outing!

Io - Ah Ah..IL  CERVELLO ..scemo ! A volte la creatività vale più del virtuosismo.
Ci sono virtuosi che fanno delle cose pallosissime. Ficcatelo in testa: le super band degli anni d'oro dell'Hard , bravi e creativi, non torneranno più!
Ma poi non  è a te che piacciono tanto i Velvet Underground ? Tra i peggiori musicisti della storia del Rock?


Musimatto - Il Rock è morto!

Io - Sei palloso! E anche i tuoi  Malego..che sanno fare? Ok suonano bene, molto bene, ma quando li hai sentiti registrati, dopo un minuto  ti eri già rotto le scatole . Eravamo venuti per vedere soprattutto i Palomino Blitz che ci sembravano più divertenti o no?

Musimatto - E se chiedessimo ai Malego di suonare i Palomino Blitz ? Dai così facciamo i Malego Blitz!

Io - Vabbè..come non  detto

Musimatto - Okay. Okay. Secondo me I Malego dovrebbero trovare il modo di trasmettere anche in sala la stessa grinta che hanno dal vivo.

Io - Senti, secondo me possono farcela. Tiferò per tutti e due. Meritano.

Musimatto - Sono d'accordo.

Io - Lunga vita al Rock!

Musimatto - Lunga..


Io - Oh..la prossima volta cerchiamo di sentire anche i Monobit visto che stasera non abbiamo fatto in tempo.


Musimatto - I bit! ..dal Beat ai bit....mi volete male mi volete proprio male..

Fine

PF

Mi scuso con I Palomino Blitz per l'unica e scarsa fotografia, ma c'ho messo un po' per capire come usare la macchinetta. Prometto di rifarmi.

 
 
 

Palomino Blitz - 10.02.2010 - Circolo degli Artisti

Post n°12 pubblicato il 08 Febbraio 2010 da ILoveRadioRock
 
Foto di ILoveRadioRock

MI sembra doveroso segnalare questa band di Rock Alternative per due motivi: li trovo interessanti e sono un prodotto in parte romano. Ascoltarli può giovare a stimolare nuove forme di creatività..spero.



Dalla pagina di MySpace

Palomino Blitz are an italian-american band currently based in Rome and eager to move abroad faster than Julius Cesar! We won't play the fiddle like Nero did while Rome was burning, but we will "set the stage on fire" while crowds are dancing!---------------------------- In March 2008 a herd of wild horses raced down from the northern hills and surronded the four of us. Those restless creatures were fascinating and unpredictable, they gallopped and stomped as the rhythm created grew incredibly loud. We began to play along with our instruments and sang for survival. Luckily we knew what we were doing...at that moment all the studying, the practice and the experience we had as musicians for the past 15 years came together in a new vivid picture made of free flowing sounds. We chose to honor this encounter by forming our band "Palomino Blitz" and ever since we never stopped playing!

 
 
 

Rock Revolution all'Auditorium

Post n°10 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da ILoveRadioRock
 
Foto di ILoveRadioRock

Io - Ma si potrà portare la macchina fotografica? L'altra volta m'hanno fatto lasciare lo zaino al guardaroba.
Lei - Infatti, non credo proprio.
Io - Potrei nasconderla nella tua borsa.
Lei - Così me la fanno lasciare pure a me.
Io - Vabbè , mi porto almeno l'automatica che sta nel taschino.

-- ( Un'ora dopo all'Auditorium)...

Io - Adesso vedo se qualcuno ha la macchina fotografica ..Guarda quei tre, uno ha il fodero della macchina sotto l'ascella, l'altro ha uno zainetto..mo' li fermeranno.....
Addetto Servizio ( rivolto ai tre) - Scusi..non si può
I Tre - ???
Addetto Servizio - Non si può mangiare in sala ( dicendo ad una dei tre che aveva una pizzetta in mano)
Una dei tre - Ma..bla bla bla bla..non la mangio più..bla bla bla..
Addetto Servizio - Vabbè ...
Io - (pensando) Adesso che passano se ne accorgeranno che hanno zaino e macchina...macchè! ..li stanno facendo passare...ma porc!..potevo portarla pure io..

Io ( rivolto all'addetto) - Ma si poteva portare la macchina fotografica?
Addetto Servizio - No.
Io - Ah. ( pensando ) vabbè, io almeno l'automatica la uso lo stesso..

...( dopo qualche minuto inizia lo spettacolo e tiro fuori l'automatica )

L'automatica - BATTERIA SCARICA!

( dopo di che lo zoom rientra mestamentemente come un pisello cha ha trovato una sorpresa inaspettata)

Io - ma vaff...

..

 

Debbo dire che con le macchine fotografiche non ho fortuna. Vedi Post numero 1. Accontentatevi di questa fatta col cellulare.

 

 

 

 

Che dire dello spettacolo. Musicisti bravi. Perplesso sulla scaletta dei pezzi. Dopo Lucille e Johnny be good si salta subito ai Velvet Underground e la Beat Generation. Altrettando stridente il salto dai Led Zeppelin a The Knacks. Cosa più grave: sono stati saltati piè pari gente del calibro dei Deep Purple. Ma la cosa più fastidiosa è stata la mancanza di qualsiasi forma di interazione e comunicazione con il pubblico. Neppure una frase, nulla di nulla, neanche una voce fuori campo. Alla fine anche la qualità dei pezzi è andata scemando e ho rischiato d'addormentarmi dopo i Sex Pistols ed i Clash. Eppure si poteva finire almeno con gli U2 o i Rem solo per dire i primi che mi vengono in mente.

Insomma non è stato molto eccitante come spettacolo. Se proprio vogliamo trovare i punti di forza c'era comunque tanta buona musica e ben suonata. I momenti migliori sono stati i tributi a Hendrix, Zappa e Led Zeppelin. Praticamenete quasi ignorati Beatles e Rolling Stones con un solo pezzo a testa, Revolution ( che fantasia! ) e Jumping Jack Flash. In poche parole, non me la sentirei tanto di consigliarlo se dovessero tornare a Roma. Per non parlare poi della stranezza di ascoltare dei pezzi rock stando seduti in poltrona. Comunque toccava vederlo e l'ho visto.Amen.

Lunga vita a quelli che suonano il Rock!

 

 

 

 
 
 
Successivi »