Creato da argentaria12 il 06/08/2012

IMPRESSIONI

In questo blog troverete i miei punti di vista sulle cose più svariate e mi piacerebbe -se vi va- leggere in risposta i vostri

 

 

L'ALIENO

Post n°25 pubblicato il 09 Marzo 2016 da argentaria12

L'ALIENO
E' cresciuto dentro, mi avvolge, mi rende viva
la vita non l'ho mai amata così tanto.
Delicato e silenzioso si è insediato
ma se l'ignoro mi blocca il respiro
mi punge con le sue spine.
Io mi sono arresa
non voglio battermi con lui.
Come si può far morire l'altro te stesso?
Non sono più sola, ascolto i suoi pensieri
sanno di intensa vita, forse non sa
che vivendo farà morire entrambi.
Lui è il mio figlio mai inseminato
nato da una costola, innovativa genesi.
il suo grido alla vita è quello di tutte
le creature che uccidono per saziarsi
parassiti di cibo, come gli uomini
Lui forse è buono:
cerca di annientarmi
solo per farmi diventare luce
soltanto puro pensiero...

http://rosannagazzaniga.scrivere.info/index.php?poesia=408800&t=alieno

 
 
 

blog amico

Post n°24 pubblicato il 18 Marzo 2015 da argentaria12

https://elisafalciori.wordpress.com/2015/03/18/talenti/


 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 

VERGOGNA!

Post n°22 pubblicato il 04 Ottobre 2013 da argentaria12
 
Foto di argentaria12

 

VERGOGNA!

Parole forti, quelle di Papa Francesco, che incidono la pelle.

Chi deve vergognarsi?

Io credo che dovrebbero farlo per primi coloro che sfruttano da sempre questo fenomeno, a partire dagli scafisti per arrivare ancora e sempre alla politica che continua a credere che tutti i cittadini siano stupidi.

La TV ci ha proposto Immagini sconvolgenti, decine di corpi avvolti, fattezze misteriose e anonime,  e il pianto disperato e visibile di una soccorritrice che io vedo come il simbolo di questa impotenza al rimedio di questa continuativa tragedia che incide ribellione in  ogni persona responsabile e viva dentro.

Sono sconvolta anche io. Ma il rimedio non è limitato solo all’ accoglienza; occorre fare in modo – ci sono istituzioni mondiali per questo- che nei paesi di origine di questi disperati, le dittature scompaiano.

L'occidente ha una grande responsabilità perché sfrutta le loro guerre intestine per vendere armi e tecnologie che saranno usate per uccidere e fare fuggire chi non è d'accordo.

Ecco da dove arrivano i viaggi che spesso finiscono con la morte di creature piccole e grandi: dalla indifferenza e cupidigia di politiche internazionali senza scrupoli.

Si tollera ormai da tempo il grande business dell’accoglienza, centri costruiti per risollevare sorti di immigrati e forse anche di chi accoglie, contributi a non finire e mai, dico mai, si levi una voce a spiegare questo fenomeno in termini che siano meno di parte.

Perché scappa una gran parte di queste persone, di queste famiglie che come noi hanno sentimenti di radici, anche se la terra che calpestano è ingrata?

Scappano da una società che ancora più della nostra ha esaltato il dio denaro che ha le sembianze delle dittature, dei loro fratelli che si arricchiscono, dittatori che li tengono ignoranti e impauriti.

Perché l’ONU non interviene? Perché l’Europa tace sull’Italia che si sta lacerando sulle posizioni assurde della politica: accogliere o limitare?

Forse perché contro ogni logica si auspica che questa povera umanità arrivi da noi.

Per avere l’alibi di risorse finanziarie da distribuire con il solito metodo mafioso. E ciò è evidente a chi riesce ad usare solo un poco di raziocinio.

Forse perché questo occidente ipocrita vende armi e tecnologie permettendo genocidi e guerre civili, costringendo migrazioni, Il cui costo di vite, salute e miseria ricadrà su chi paga da sempre tasse esose.

Per favore, diciamolo fuori dai denti una volta per tutte: per fare uno sporco business.

Se davvero in ogni uomo ci fosse solidarietà per il proprio fratello, si proporrebbe qualcosa di più della solita compassione limitata a un telegiornale.

Si proporrebbero in continuazione relazioni e rapporti diplomatici più intensi, e soprattutto si insisterebbe nel fare leva sulla bontà residua di ogni essere umano.

Infatti, prima di condividere disgrazie, si dovrebbero condividere azioni, diplomazia mirata a eliminare ignoranze e avidità presente in uomini senza scrupoli. Le donne dovrebbero fare di più per questo povero mondo...

 

 
 
 

CONFLITTI E DIGIUNI

Post n°21 pubblicato il 07 Settembre 2013 da argentaria12
 

 

C'è sempre stata molta confusione sulle motivazioni della nostra partecipazione ai cambiamenti presenti a casa nostra e nel mondo, dovuta alle continue lotte fra i punti di vista della nostra politica.

 Troppi dimenticano o fingono di non vedere, che nella società degli  stati in evoluzione, ci sono anche delle menti malate e purtroppo carismatiche. Come quelle viste da noi  e  già sperimentate nelle precedenti guerre mondiali: l’ideologia nazista e il suo leader.

Negli stati più arretrati, la vediamo di nuovo sotto forma di dittature, o di ambizioni sfrenate di personaggi che usano la religione per unificare masse. Figure inquietanti che vorrebbero dominare il mondo, come ad esempio Bin Laden e successori. Presuntuosi leader che  pretendono di insegnarci la loro civiltà -piena di discriminazioni per donne e altro- con il terrore.

Che usano come ricatto  la nostra dipendenza economica dal petrolio. Purtroppo fino a quando non si cercheranno soluzioni alternative alla energia, costoro avranno sempre voce in capitolo.

D’altra parte abbiamo un occidente cieco, che ne approfitta per guadagnare vendendo armi e tecnologie in grado di distruggere il pianeta.

*

Ne è un esempio la tecnologia TURMS  commercializzata da SELEX-Es impresa italiana del gruppo FINMECCANICA a partecipazione pubblica per 17 milioni di euro. Si tratta di un sistema di controllo del fuoco per carri armati russi T-72 comprensivo di periscopio notturno, visore termico e telemetro laser che consente di sparare con precisione elevata anche in movimento.

Nell’anno 2000 in Siria, ASSAD succede al padre diventando presidente e nel 2003 vende parte di questa tecnologia (italiana?) all’Iran aggirando l’embargo militare imposto al regime.

Questa tecnologia è stata consegnata alla Siria con una commessa da 229.000.000 di dollari nel 1998  durante il governo Prodi-Dalema per proseguire nel 2003 e 2009 facendo dell’Italia il primo fornitore europeo del regime di ASSAD.

*

Però prima di scatenare conflitti mondiali sarebbe auspicabile un grande intervento della diplomazia e non soltanto in occasioni di situazioni ormai insanabili come accade in Siria. Ci riusciremo?

L’appello del Papa al giorno di digiuno potrebbe sembrare inutile ai più, agli scettici che non credono nella potenza del pensiero, del puro desiderio, pur sapendo che è in seguito al pensiero che accade l’azione…

 

* - dati tecnici estratti da Daily News

4/9/13

 

 
 
 
Successivi »
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

riccardo_60mazzarese.pietroPiaMontelacey_munroSky_Eaglelab79francesca632Elemento.Scostantebellicapellidgl3gioiaamoresoledelmattino6argentaria12CostantinoXICAGNONIROBERTOaltairinvolo
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom